Heroes of the Storm: Li-Ming

Il 2016 del MOBA targato Blizzard si apre nel migliore dei modi. La maga "strappata" dal mondo di Diablo è un glass cannon divertente da utilizzare e potenzialmente letale. Ma attenti a non finire nella mischia.

Heroes of the Storm - Li-Ming

Videospeciale
Heroes of the Storm - Li-Ming
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Lorenzo Morlunghi Lorenzo Morlunghi gioca ormai da oltre 20 anni a quasi tutto e adora parlare di videogiochi e farci video sopra, soprattutto per ridere. Nel tempo libero guarda anche film e legge qualche fumetto, ascoltando per lo più musica elettronica. Lo trovate su Facebook.

In anticipo di una settimana rispetto alla tradizionale tabella di marcia mensile, il Nexus si è arricchito di un nuovo eroe, che apre il 2016 decisamente in grande stile. Li-Ming, maga rinnegata del mondo di Diablo, è un assassino che incarna appieno lo spirito del glass cannon: pochissima vita a disposizione, ma una forza distruttiva senza eguali. Un'indomabile furia arcana che ci siamo non poco divertiti a sfruttare nelle nostre partite, insegnando agli avversari quanto spesso gli incantesimi vincano sul freddo acciaio.

Se i miei maestri potessero vedermi

Stilare una classifica assoluta dei migliori assassini di Heroes of the Storm non è cosa semplice, anche in virtù della diversa efficacia che ogni singolo personaggio acquisisce in base alla formazione di appartenenza e a quella avversaria. In ogni situazione, però, emerge chiaramente che il quantitativo netto di danni che Li-Ming può infliggere in pochi secondi si colloca ai piani più alti dell'attuale roster. Il principale fattore che incide su tali valori è sicuramente il tratto distintivo Massa Critica, che azzera all'istante tutti i propri cooldown (anche quello della finale) ogniqualvolta si esegua un assist o un'uccisione. Saette Magiche è uno skillshot che scaglia 3 dardi in forma parallela o convergente a seconda delle necessità, ideale per inseguimenti e scontri 1v1, ma anche per danneggiare casualmente gli avversari durante teamfight particolarmente caotici. Globo Arcano è uno skillshot in linea retta che esplode ad area e aumenta i danni inflitti man mano che la sfera si allontana da Li-Ming, garantendo un potenziale massimo a chi preferisce rimanere nelle retrovie. Teletrasporto è, intuitivamente, l'unica escape a disposizione, consentendo di compiere un piccolo salto spazio-temporale per lasciarsi alle spalle eventuali inseguitori o trovare un miglior punto d'osservazione. Disintegrazione è la prima finale e lancia un raggio orientabile in linea retta che trapassa tutti i nemici a portata di tiro, infliggendo ingenti danni qualora non si riesca a evitare immediatamente la permanenza sul medesimo. Ondata di Forza è la seconda finale e può essere lanciata in una zona nella quale tutti i nemici subiscono danni moderati e sono respinti verso l'esterno.
Se con Jaina e Kael'thas poteva risultare piuttosto facile infliggere grandi danni all'intero team nemico, con Li-Ming le cose rischiano di farsi ancor più semplici, soprattutto a causa della concreta possibilità di incanalare una finale dopo l'altra in maniera continuativa. Disintegrazione, che ha un cooldown comunque molto basso tarato a 20 secondi, è letteralmente micidiale in combinazione con Tumulazione di Leoric, Pogo di E.T.C. o Terremoto di Thrall: tutte abilità in grado di tenere ferma sul posto una buona parte degli avversari. Il tempismo in tutto ciò è fondamentale, ma, rispetto ad altre strategie ben più elaborate, riuscire a dividere e a bruciare i nemici in questo modo potrebbe rivelarsi un'impresa alla portata di tutti, anche di quei team meno dediti allo studio metodico di tattiche e formazioni. Inoltre, nel caso in cui qualche cura di troppo andasse a buon fine, Saette Magiche e Globo Arcano possono completare facilmente l'opera, infliggendo quel poco che manca per dare il colpo di grazia e ripartire nuovamente con un'altra finale.

Ovviamente tutto questo a patto che si abbia un occhio di riguardo per la rachitica salute della nostra maga, la quale può morire fin troppo facilmente qualora diventi bersaglio di un attacco focalizzato da parte anche solo di un singolo assassino nemico. La scelta strategica della propria posizione diventa allora una necessità incombente, non solo per rendere più facili le cose al proprio guaritore/protettore (avere un amico che vi faccia da "guardia del corpo" è caldamente raccomandato), ma anche per massimizzare i danni delle proprie abilità. Tanto le Saette quanto i Globi si arresteranno al primo ostacolo incontrato e vedersi neutralizzato un colpo mortale da un tank a piena vita o, ancora peggio, da una torretta di Sparachiodi è un'esperienza che sconsigliamo a chiunque. Riuscire ad esprimere appieno il potenziale di Li-Ming non è sicuramente qualcosa di immediato, ma con un po' di pratica è comunque possibile prevedere con largo anticipo quali siano le posizioni migliori tanto in lane, quanto nel teamfight (specialmente utilizzando il quick cast).
Per quanto riguarda le build e le possibilità, non ci è sembrato di avere a che fare con un personaggio che lasciasse molto spazio di manovra sui talenti da scegliere, in quanto alcune soluzioni sono fin da subito risultate molto più vantaggiose di altre.

Costruire la build attorno alle Saette Magiche ci è sembrata una buona soluzione inizialmente, soprattutto in virtù del basso tempo di recupero e del discreto ammontare di danni al singolo bersaglio, ma nei teamfight si è rivelata una scelta poco felice e difficilmente in grado di contrastare assassini con attacchi ad area. Ci siamo quindi orientati verso il Globo Arcano, ottenendo risultati ben più soddisfacenti e riuscendo a dimezzare con facilità le vite degli avversari, specialmente attaccando da molto lontano (rinunciando agli attacchi base, ma guadagnandone in termini di burst iniziale). Interessante, ma poco utile, una build offensiva da mischia con Teletrasporto che infligge danni e che può essere lanciato nuovamente qualora si subiscano dei danni moderati: entrare nella mischia non fa per Li-Ming e sperare di salvarsi utilizzando l'escape è un'eventualità fin troppo legata alla fortuna e alla distrazione avversaria. Indubbiamente utile il talento di livello 13 Potenza Fragile, che abbassa la nostra vita, ma aumenta ulteriormente i danni delle nostre abilità, costituendo un'ennesima scommessa contro la morte. Intrigante la scelta al livello 20 tra il potenziamento di Disintegrazione, Flusso Temporale (dando per scontata la superiorità della suddetta finale rispetto all'altra) e Elementi di Tal Rasha, che aumenta i danni delle abilità laddove non le si utilizzi per due volte di seguito. Quest'ultimo talento, se sfruttato grazie a un'opportuna rotazione, può garantire ingenti danni aggiuntivi, che, in un bilancio complessivo già molto alto, non fanno altro che rimarcare quanto peso abbia avere Li-Ming dalla propria parte.

Heroes of the Storm Il 2016 di Heroes of the Storm non poteva partire in modo migliore e, se gli eroi che ci attendono in questo secondo anno si assesteranno sul livello di Li-Ming, prevediamo un futuro davvero roseo, vario e divertente per il moba di Blizzard. La maga di Diablo è un personaggio devastante e fragile allo stesso tempo, che richiede una continua scommessa da parte di chi la controlla, ma che è anche in grado di ripagare ampiamente il posizionamento corretto e il gioco di squadra. Peccato per una varietà non eccezionale nella scelta dei talenti, che si sono rivelati troppo sbilanciati a favore degli attacchi ad area e che probabilmente vedremo corretti in una futura patch. Non possiamo far altro che attendere trepidanti un altro graditissimo ritorno dall'universo di Diablo, che, dopo tanti mesi, finalmente farà approdare un nuovo Specialista nel Nexus: Xul il Negromante.

Che voto dai a: Heroes of the Storm

Media Voto Utenti
Voti totali: 34
8.1
nd