GamesCom 2015
GamesCom 2015 Dal 05/08/2015 al 09/08/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

Speciale I Giochi più Attesi del 2013 - Xbox 360

I giochi più attesi per Xbox 360 nel 2013

I Giochi piu' Attesi del 2013 - Xbox360

Videospeciale
I Giochi piu' Attesi del 2013 - Xbox360
Articolo a cura di

Non sono state moltissime le esclusive Xbox360 uscite nel corso dell'anno, come non sono molte quelle attualmente previste per il 2013. Allo stato attuale dei fatti, oltre a Gears of War Judgement ed al misteriosissimo Ryse (che probabilmente vedrà la luce solo con l'arrivo della prossima generazione di console), non si registrano altri titoli “only for” per la console di casa Microsoft. Segno che il mercato si sta muovendo sempre più in direzione dello sviluppo multipiattaforma? Oppure l'azienda di Redmond prepara qualcosa in gran segreto, spostando i suoi team (Lionhead, Remedy, Rare e Turn 10) sulla nuova console? Quest'ultima, poi, sarà presentata nel corso dell'E3, o magari al Microsoft Spring Showcase che annualmente anticipa di qualche giorno la GDC di San Francisco? Noi saremmo pronti a scommettere che nel 2013 ne vedremo delle belle. E se anche si dovesse aspettare l'autunno per mettere le mani su qualcosa di concreto, ci pensa comunque lo sfaccettato mercato multipiattaforma a darci da giocare. Ecco una lunga carrellata dei giochi più attesi per il 2013.

Esclusive

GEARS OF WAR JUDGMENT

Realizzato da People Can Fly (Bulletstorm), Gears of War Judgment si pone come trampolino di lancio per la saga nella futura generazione. Prequel del primo episodio racconterà sotto forma di flashback le vicende di Braid e della squadra Kilo, resasi colpevole di alto tradimento per salvare Halvo Bay (unica ambientazione di gioco) dalla furia delle Locuste. Interessanti nuovi bivi narrativi andranno ad integrarsi ad una struttura ludica più snella e dinamica: due sole armi trasportabili, munizioni raccolte automaticamente e sezioni riprese dall’Orda 2.0 per un’azione ancor più frenetica, scandita da un Unreal Engine ulteriormente raffinato. Immancabile la modalità multiplayer, forte dell’introduzione delle classi e, naturalmente, di nuove mappe e modalità di gioco per tutti i gusti.

RYSE

Precedentemente conosciuto come Codename Kingdoms, Ryse è l’esclusiva Xbox 360 promessa da Crytek nell’ormai lontano 2011. Il titolo, che avrebbe dovuto sfruttare pienamente il supporto di Kinect per coinvolgere il giocatore all’interno dell’avventura, è diventato ora semplicemente “Better with Kinect”, segno evidente delle problematiche legate allo sviluppo di giochi “core” legati alla perferica. Poche , in ogni caso, sono ancora le informazioni riguardanti il titolo: Ryse ci vedrà vestire i panni di un guerrirero romano ma non sappiamo se ripercorreremo alcune delle “tappe storiche” dell’Impero e se il protagonista sarà un personaggio storicamente famoso o meno. Di Ryse si conosce solamente la natura, da hack’n’slash. Soltanto supposte, invece, l’uscita entro il 2013 e lo sfruttamento del nuovo Cry Engine 3.

STATE OF DECAY

Anche se i dettagli latitano, uno degli Xbox Live Arcade più promettenti per il prossimo anno è State of Decay. Il titolo, annunciato già nel 2009, dovrebbe finalmente arrivare sulla piattaforma di distribuzione digitale. Si tratta di un survival, ambientato in un mondo invaso dagli zombie. Al di la di quella che sembra essere una vera e propria mania collettiva per i “camminatori”, State of Decay è un prodotto molto promettente, sia dal punto di vista tecnico che ludico. Le atmosfere sembrano simili a quelle di The Walking Dead, con il protagonista intento a sopravvivere come può, evitando quanto più possibile gli scontri diretti, e distraendo gli zombie per potersi avvicinare indisturbato alle case ancora ricche di provviste. Non mancano ovviamente sequenze più dinamiche, con sparatorie e fughe molto intense. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli.

Multipiattaforma

TOMB RAIDER

Tomb Raider ci mostrerà una Lara Croft ai primi passi nel cammino d’avventuriera, dispersa su una misteriosa isola nel Mare del Giappone dopo un naufragio che ha coinvolto anche il suo mentore e diversi compagni. Vestiremo nuovamente i panni della bella archeologa, in un survival action-adventure dove meccaniche alla Uncharted si uniranno ad una più libera possibilità d’esplorazione e ad un sistema di crescita in stile RPG che permetterà a Lara di acquisire diverse nuove abilità. Il team si è focalizzato soprattutto sull’atmosfera, sfruttando spettacolari scelte registiche ed aumentando pathos e coinvolgimento anche grazie ad un comparto tecnico sopraffino.

DMC - DEVIL MAY CRY

Il 2013 videoludico parte a metà Gennaio con DmC, reboot in chiave moderna di Devil May Cry. Abbandonati i toni dark e misteriosi il nuovo Dante si fa spavaldo e sbruffone, sfoggiando un look contemporaneo che ha sollevato moltissime critiche da parte dei fan. Il gameplay, tuttavia, appare solido, funzionale ed assuefacente, grazie alla disponibilità di molte armi differenti (oltre alla Spada e alle Pistole d’ordinanza) i cui effetti combinati produrranno devastanti combo dall’elevato tasso tecnico. Velocità e precisione nell’esecuzione saranno ancora i cardini della produzione, alle quali s’aggiungerà una certa componente platformica e tanto backtracking.

CRYSIS 3

Dalle sapienti mani di Cevat Yerli e Crytek arriverà nel 2013 il terzo capitolo di Crysis. Riprendendo il mix tra progressione inquadrata ed aree libere del secondo episodio ed offrendo ai giocatori ancor più strumenti per la progressione stealth (come l’arco), Crysis 3 punta dritto allo scettro di miglior FPS della generazione. Nuovi poteri per la Nanotuta, una New York ormai reclamata dalla natura e nemici sempre più agguerriti faranno di questa nuova produzione un must have. Soprattutto su PC dove le architetture del Cry Engine 3 mostrano effetti grafici di una bellezza disarmante. Non si lesina nemmeno sotto il profilo multiplayer, grazie ad inedite ed interessanti modalità come Hunter, dove i giocatori -predatori e prede- dovranno giocoforza diversificare l’approccio alla battaglia all’interno della stessa partita.

DEAD SPACE 3

Ambientato su Tau Volantis Dead Space 3 punterà molto sull’esperienza cooperativa di tipo assimetrico, presentando due protagonisti (Isaac Clarke e John Carver) dalle caratteristiche molto diverse. Solo affrontando la campagna in due, ed attraversando gli incubi che attanagliano Carver, potremmo dire di avere una visione d’insieme dell’avventura, che prevederà in questo caso l’accesso a nuove aree. Il focus del gameplay sarà ancor più incentrato sulle sparatorie: contro Necromofri e Cultisti di Unitology, utilizzando una serie di nuove bocche da fuoco che potremmo anche personalizzare e costruire da zero, variegando notevolmente l’esperienza. Varietà ed il solito egregio colpo d’occhio potrebbero però non bastare a soddisfare i fan di vecchia data, depauperati della struttura survival adorata nel primo episodio.

BIOSHOCK INFINTE

Irrational Games è pronta a stupirci ancora grazie a Bioshock Infinite. Kevin Levine e i suoi ci porteranno a Columbia, una città nel cielo che proporrà una geniale rivisitazione dell’America dei primi ‘900. Nei panni del detecrive Booker DeWitt dovremo salvare Elizabeth, una ragazzina dagli straordinari poteri, imprigionata per le brame di dominio della Vox Populi. Il gameplay, tra monorotaie e tremende sparatorie, si presenta più inquadrato del previsto, lasciando comunque libero sfogo ai poteri del protagonista (in parte nuovi, in parte mutuati dal primo Bishock) nelle vaste aree di scontro, e mostrando un’ampia varietà di soluzioni dovuta anche alla particolare dote di Elizabeth, in grado di aprire varchi spazio-temporali. Particolarmente d’impatto -al solito- l’impianto artistico, capace di trasportare letteralmente il giocatore in una dimensione parallela, incredibilmente realistica.

DESTINY

Non è ancora chiaro se il prossimo progetto Bungie sarà un particolare FPS o un esperimento di MMO per console come pochi (forse nessuno) prima d’ora. Oltre al nome, Destiny, pochissime notizie sono trapelate riguardo ad un progetto che dovrebbe portare i giocatori ai confini dell’Universo, incontrando numerose razze aliene e scontrandosi con altrettante, lottando per la sopravvivenza del genere umano, legata a Last City - ultima roccaforte dell’Umanità. Tanti misteri da svelare ed una direzione artistica a metà tra il post-apocalittico e lo steampunk per uno dei capolavori annunciati del 2013.

WATCHDOGS

Rivelato a sorpresa nel corso dell’ultima E3 losangelina, Watchdogs si è immediatamente proiettato nella lista dei più attesi e desiderati di sempre. Il gioiellino Ubisoft ha mostrato in pochi minuti di gameplay una struttura potenzialmente in grado di unire la libertà d’azione alla GTA (in un’ambientazione altrettanto vasta) e gli intrighi di un futuristico Best Seller fantapolitico, dove per protagonisti abbiamo nientemeno che un gruppo di hacker in grado di manipolare qualsivoglia rete di comunicazione. A sostenere l’avventura un comparto tecnico da stropicciarsi gli occhi, in grado di spremere al massimo la corrente generazione soprattutto nell’effettistica particellare.

GTA V

Tre nuovi protagonisti ed una rilettura in chiave Next Gen di Los Santos sono gli ingredienti principali di Grand Theft Auto V, senza dubbio il gioco più atteso di questa primavera. La curiosa meccanica di “switching” ci permetterà di interpretare senza soluzione di continuità i tre, che faranno poi squadra in missioni dal sapore tutto nuovo, nelle quali potremo cambiare dinamicamente punto di vista ed approccio. Una varietà potenzialmente sconfinata, a cui farà seguito il classico strascico di dissacranti parodie ed una strutturazione degli incarichi, a detta stessa di Rockstar, molto più ramificata e complessa. Non mancherà infine la solita pletora di mezzi da guidare e stravaganti personaggi collaterali con i quali interagire.

INJUSTICE

Scontri all’ultimo superpotere faranno da sfondo ad Injustice, picchiaduro ad incontri con un roster composto dai più famosi eroi e villain targati DC Comics. Superman, Batman, Wonder Woman, Flash e tanti altri si daranno per la prima volta battaglia in un videogame ispirato alle meccaniche di Mortal Kombat. Peculiarità principale, oltre alle coreografiche mosse speciali e all’arsenale di ciascun eroe, l’elevata interattività ambientale, che permetterà di sfruttare a prorpio vantaggio alcuni elementi dello scernaio e distruggerne completamente altri per aprire sezioni secondarie nelle enormi arene di combattimento liberamente ispirate ai famosi fumetti.

METAL GEAR RISING: REVENGEANCE

Dopo essere passato nelle sapienti mani di Platinum Games, Metal Gear Rising: Revengeance si è avvicinato moltissimo ai ritmi ed alle esagerazioni di Bayonetta. Alla prova dei fatti, quindi (la demo è stata inclusa nella collection HD di Zone of the Enders), il nuovo Metal Gear si è dimostrato un action frenetico e violentissimo. Il gameplay molto tecnico non rinuncia alla spettacolarità di un'azione adrenalinica, con Raiden che sfoggia un parco mosse di tutto rispetto, e attiva il “precision cut” per sminuzzare i propri avversari con fendenti precisi. La direzione artistica è un po' meno cupa rispetto a quella presentata nel primissimo trailer, ma lo “stile Kojima” si intravede, nel mech design, nella silhouette dell'armatura indossata dal protagonista, ed in molti altri dettagli. Si tratta quindi di uno spin-off molto movimentato dedicato ai patiti dell'azione e di Metal Gear.

SPLINTER CELL: BLACKLIST

Smantellata Third Echelon si poteva pensare al pensionamento per l’agente Sam Fisher, che ritorna invece in primavera alla guida di Fourth Echelon, nel nuovissimo Splinter Cell: Blacklist. Il nostro brizzolato eroe sarà protagonista di una nuova ed avvincente avventura attorno al globo, per sgominare una serie di pericolosissimi terroristi iscritti nella fantomatica Black List. Purtroppo per gli storici fan della saga non saranno le dure meccaniche stealth del passato a tornare in voga, bensì un ulteriore evoluzione di quanto visto in Convinction, con quick time event dinamici a veicolare le nuove meccaniche del Killing in Motion, spettacolare modalità d’uccisione (furtiva o meno - a discrezione) a rimpinguare l’arsenale del buon Sam.

FIFA 14

Dopo il roboante successo di FIFA 13, capace di riscrivere ancora una volta diverse dinamiche del gameplay della serie FIFA, l’episodio targato 2014 non dovrebbe portare sostanziali novità in casa del franchise EA Sports. Si tratterà molto probabilmete di un episodio ponte, che potrebbe addirittura uscire sulle piattaforme current gen e sulle next, sviluppato semplicemente sfruttando due motori grafici differenti. Le sorprese, con Ruter e soci, sono sempre dietro l’angolo ma quel che ci aspettiamo, dal pur atesissimo FIFA 14, è un semplice aggiornamento globale.

PES 2014

Per Konami, nel 2013, potrebbe valere sia lo stesso discorso fatto trattando FIFA 14 sia l’opposto. Konami, infatti, prevedendo una “pausa” del rivale, potrebbe sfodarere l’ennesimo ottimo PES dopo il capitolo di quest’anno, riducendo con qualche ulteriore accorgimento la distanza dal dominatore incontrastato o addirittura annullandola. La software house nipponica dovrà prendere una scelta a breve termine, sacrificando eventualmente un approdo immediato sulle console future, opzione -ne siamo certi- nemmeno lontanamente al vaglio dei responsabili Electronic Arts.

NBA 2K14

Dopo la consacrazione unanime di NBA 2K13, l’episodio 2K14 non porterà quasi certamente alcuna novità alla struttura. Possiamo anzi pensare che Visual Concept si conceda, come fece in passato nella transizione Xbox/PS2 - Xbox 360/PS3, sulla ridefinizione del motore grafico, adattandolo alle esigenze di quelle che saranno le nuove console, in arrivo con tutta probabilità sotto le festività natalizie del prossimo anno solare. Un episodio magari sottotono dal punto di vista del gameplay, come lo fu il 2K6, che testerà le potenzialità della nuova console ed entrerà sicuramente di diritto nelle ludoteche degli appassionati di basket di tutto il Mondo.

RAINBOW SIX PATRIOTS

Sviluppato dalla talentuosa Ubisoft Montreal, Rainbow Six Patriots è atteso finalmente per il 2013. Una nuova squadra Rainbow dovrà affrontare i Patriots, un’organizzazione terroristica interna che punta a sfruttare il malcontento verso il doverno americano per farlo cadere colpendo i centri nevralgici d’informazione e comunicazione. Il dev team ha puntato molto sull’aspetto narrativo, inserendo numerosi bivi che modificheranno l’andamento di una campagna non lineare. Riviste anche le meccaniche di gioco, su tutte il sistema di gestione delle armi, delle coperture e dei membri della squadra, da controllare con un solo tasto. Immancabile, per quanto ancora avvolto nell’ombra, il multiplayer - cooperativo e competitivo.
GRID 2

Atteso per i primi mesi del 2013 anche Grid 2, seguito di quel Race Driver Grid che per molti ha rappresentato l’ibrido ideale tra arcade e simulazione. Codemasters ha mantenuto il focus sulle caratteristiche salienti della serie: una guidabilità facilmente accessibile unita al massimo realismo nel sistema di collisioni e di danni alle vetture, veicolato da una versione pesantemente rivisitata dell’EGO Engine, sfavillante motore grafico che già fece le fortune del primo capitolo. Tracciati dislocati nelle più grandi metropoli mondiali ed un parco vetture senza precedenti caratterizzeranno uno dei racing più attesi dell’anno.

THE WALKING DEAD SURVIVAL INSTINCT

Sull’onda del successo della serie televisiva e dell’avventura grafica, recentemente eletta Game of the Year ai Video Game Awards di SPIKE, è in arrivo nel 2013 da Activision The Walking Dead Survival Instinct, il first person shooter ispirato alla saga creata da Robert Kirkman. L’avventura fungerà da prequel alle vicende osservate sul piccolo schermo a partire dalla Season 1 del serial, mettendoci nei panni dei fratelli Dixon (Darryl e Merle) alle prese con gli inizi dell’apocalisse. Incentrata soprattutto sulla narrazione, la produzione Terminal Reality proporrà spesso bivi e soluzioni differenti anche per quanto riguarda il gameplay: tenteremo di superare in non morti con la forza oppure sfruttando l’astuzia ed agendo senza farci notare?

DEAD ISLAND RIPTIDE

L’apocalisse Zombie non si limiterà, nel 2013, a The Walking Dead, presentandoci anche un Dead Island tutto nuovo dai polacchi di Techland. Riptide sarà un sequel diretto del predecessore, ambientato dopo gli avvenimenti di Banoi Island, i cui sopravvissuti precipiteranno in un incubo ancor peggiore. Importare il personaggio dalla vecchia partita e riprenderne lo sviluppo dello skill tree sarà solo una delle tante interessanti feature del titolo, incentrato ancora una volta sulla cooperativa (fino a quattro giocatori) ed infarcito da tantissime nuove situazioni (e nemici) che richiederanno un approccio tattico ancor più elaborato. Dal punto di vista tecnico la produzione si avvale ancora una volta dell’ottimo Chrome Engine 5, ripulendo al meglio la scena.

THE WALKING DEAD - STAGIONE 2

Balzata tra i titoli più attesi del 2013 anche la Seconda Stagione di The Walking Dead, l’avventura grafica di TellTale Games. Gli episodi dal 6 al 10 riserveranno ai videogiocatori appassionati dell’opera di Robert Kirkman tante nuove sorprese, tra inediti sopravvissuti, intrecci inaspettati e colpi di scena al cardiopalma. Le meccaniche ludiche non divergeranno da quelle della Stagione Uno, apparse perfette per veicolare un’avventura focalizzata principalmente sull’aspetto narrativo. Poche modifiche anche per quanto riguarda il comparto tecnico, forse più raffinato sotto il profilo dell’ottimizzazione (visto il probabile incremento del budget) ma assolutamente identico nell’aspetto, semplicemente favoloso per tradurre a schermo le velleità tipiche del Comic originale.

STAR TREK THE GAME

Previsto come episodio a se stante a fare da collante tra le due pellicole, Star Trek The Game ci metterà di fronte una vicenda completamente inedita: dopo la distruzione di Vulcano da parte dei Romulani, Spock e gli ultimi Vulcaniani dovranno cercare un luogo per far rinascere la propria civiltà. Il loro cammino sarà intralciato da una grave minaccia, un nemico storico della saga: i Gorn. Ludicamente parlando l’avventura, interamente basata sulla cooperativa, ci vedrà interpretare Kirk e Spock, che dovranno alternare le rispettive abilità per risolvere ogni situazione presentata in questo dinamico shooter in terza persona, la cui spettacolarità sarà opportunamente veicolata dall’Unreal Engine 3.

REMEMBER ME

Atteso come uno degli outsider più interessanti del 2013 Remember Me metterà il giocatore nei panni di Nilin, una “Memory Hunter” alla disperata ricerca di recuperare se stessa e i suoi ricordi, in una futuristica Neo Paris del 2084. Il gameplay a tratti piuttosto atipico ci vedrà affrontare i bersagli di ciascun incarico intervenendo nelle loro memorie e modificando alcuni elmenti in maniera da creare situazioni fittizzie potenzialmente dannose. Per raggiungere il nostro scopo dovremo affrontare, come si conviene ad ogni action/adventure, sezioni d’esplorazione e combattimento. Se le prime ricalcheranno a grandi linee le dinamiche di Assassin’s Creed, le seconde implementeranno un interessante sistema di costruzione delle combo, che ci permetterà di combinare attacchi di tipologie differenti per costruire il nostro “arsenale” personalizzato. Il grande carisma dell’eroina ed uno stile visivo hi-tech e minimale al tempo stesso chiudono il quadro dell’interessante produzione Dontnod Enterteinment.

LOST PLANET 3

Capcom nel 2013 ci riporda su Eden III, in un’avventura completamente differente. Lost Planet 3 abbandona le velleità multigiocatore del secondo episodio per riabbracciare una struttura molto più incline a quella del precursore. Narrazione e protagonista sono però molto diversi: Jim è un minatore che lavora per la spedizione umana su Eden III, utilizzando il suo Utility Rig (un poderoso Mech) per la trivellazione e la ricerca di termoenergia, nonché per affrontare i temibili Akrid. Proprio il Mech sarà elemento fondamentale dell’avventura, che ci vedrà passare da veloci sessioni in terza persona che ricordano il primo episodio, a più compassati intermezzi a bordo del gigante d’acciaio, da controllare grazie ad un’inquadratura in prima persona molto coinvolgente. Meccaniche varie ed interessanti per un titolo che si ispira alle avventure open world, presentando al suo interno diversi elementi ruolistici. Immancabile naturalmente il focus sull’ambientazione, molto evocativa grazie ad un Unreal Engine 3 in grande spolvero.

CASTLEVANIA: LORDS OF SHADOW 2

Oltre che sull'episodio 3DS, il team spagnolo Mercury Steam sta lavorando (sempre per conto di Konami e Kojima Productions) sul seguito ufficiale di Lords of Shadow, uno degli action game più belli della generazione. Le aspettative sono elevatissime, ma ancora mancano dettagli sul gameplay. Sappiamo solo che in Lords of Shadow 2 Gabriel, il protagonista del primo episodio si è ormai tramutato in vampiro, abbracciando la corruzione dell'anima e la sete di sangue. Sarà di nuovo lui che controlleremo, magari nella sua lotta per l'ascesa al potere? Oppure il canuto Alucard, spuntato in un vecchio trailer, manderà in visibilio gli amanti di Symphony of the Night? Per il momento non ci resta che attendere, visto che il trailer presentato agli Spike VGA è stato piuttosto avaro, rivelando solo qualche cut-scene realizzata con il motore di gioco, a conferma che il colpo d'occhio di questo Castlevania sarà di nuovo eccezionale.

FUSE

Dopo tanti anni di fedeltà incondizionata al marchio PlayStation, Insomniac Games decide di diventare sviluppatore multipiattaforma, e trova un publisher in EA. Il nuovo progetto di uno sparatutto cooperative ha subito qualche improvviso cambio di rotta, mutando nome (da Overstrike a Fuse) e stile complessivo, ma non filosofia. In Fuse quattro giocatori controllerano altrettanti protagonisti, tutti dotati di un'arma particolare, modificata con una fonte di energia aliena che concede poteri speciali. Le caratteristiche delle quattro armi andranno combinate per incrementare il contatore del punteggio ed i punti esperienza acquisiti: questi ultimi sbloccheranno vari perks che potenzieranno il personaggio o la squadra. Recentemente è stata annunciata una modalità “orda”, con interessanti variazioni su tema, che ha dimostrato di sfruttare al meglio il gameplay frenetico e vario della produzione.

METAL GEAR SOLID: GROUND ZEROES

Un altro annuncio ha lasciato in fibrillazione i videogiocatori, nel corso dell'anno: si tratta del nuovo capitolo di Metal Gear Solid, quel Ground Zeroes che si è già mostrato in forma giocabile. Dopo un trailer assolutamente spettacolare, accompagnato dalle note di un brano di Morricone (Here's to You), una breve demo ha mostrato il protagonista (probabilmente Big Boss) aggirarsi nei pressi di un immenso campo militare, schivando i fasci di luce delle guardiole, per poi addirittura guidare un veicolo e richiamare un elicottero per l'estrazione. Si profilano all'orizzonte, quindi, elementi Open World per il prossimo episodio dello stealth game firmato Konami, che tuttavia non vuole sconfessare le sue origini, ponendo molta attenzione sulle dinamiche di infiltrazione. Poco chiara anche la trama e i protagonisti, anche se molti personaggi nominati nel trailer sono quelli apparsi per la prima volta in Peace Walker. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli.

THE PHANTOM PAIN

C'è un altro mistero legato molto probabilmente alla saga di Metal Gear: si tratta del “caso” The Phantom Pain. Nel corso degli ultimi Spike VGA è stato mostato per la prima volta un trailer veramente incredibile per qualità, crudezza e pathos: ufficialmente si tratta del nuovo progetto dello sconosciuto Moby Dick Studio, ma i rimandi all'iconografia di Metal Gear e la somiglianza del protagonista con Big Boss hanno fatto pensare ad uno dei soliti tiri del geniale Kojima.
Il trailer resta davvero esaltante, incredibilmente coraggioso anche per la forza espressiva e le tematiche, ma non sappiamo nulla di certo. Potrebbe trattarsi dello stesso Ground Zeroes o di un progetto parallelo. Certamente resta uno dei prodotti su cui siamo più ansiosi di scoprire nuove informazioni.

STAR WARS 1313

Davvero sbalorditivo sul piano tecnico, Star Wars 1313 si prospetta come il gioco che potrebbe riportare in auge il franchise creato dal noto magnate del cinema George Lucas. Dopo alcune scelte di marketing poco convincenti e titoli rivelatisi ben al di sotto delle aspettative, il nuovo gioco ci mostra piccoli luoghi oscuri della galassia che film e l'universo espanso non sono mai riusciti a mostrarci, nei panni di un cacciatore di taglie in missione su Corruscant con un gameplay action in terza persona al cardiopalma e la promessa di far letteralmente vivere Star Wars sulla nostra pelle.

THE CAVE

Ron Gilbert e Tim Shaffer, il duo celebre per aver creato le avventure grafiche più amate e ricordate della storia videoludica, tra cui è doveroso citare Monkey Island 2 e Day of the Tentacle, tornano più in forma che mai per regalarci un platform-adventure 2D caratterizzato da una componente fantastica e irriverente che da sempre contraddistingue il lavoro della mitica coppia. I trailer ci mostrano degli improbabili personaggi che saltellano qua e là in un'azione a scorrimento laterale, su dei livelli stupendamente caratterizzati da un design cartoon coloratissimo e scanzonato. Il titolo è previsto per il mese di gennaio, resta solo da confermare la data esatta di release.

ALIEN: COLONIAL MARINES

Il terrore dello spazio profondo è pronto a risvegliarsi, grazie all'ennesima incarnazione videoludica del mito cinematografico partorito dalla geniale mente di Ridley Scott e disegnato dall'artista svizzero H.R. Giger. In questa nuova avventura tutta da giocare, Gearbox Software ci mette dei panni del caporale dei marine Christopher Winter, in un'avventura in prima persona dalle tinte horror che ci permetterà d'incontrare faccia a faccia tutti i principali nemici della celebre saga cinematografica, dagli xenomorfi fino alla regina degli aliens. Il gameplay si prospetta particolarmente intrigante, grazie ad un'interfaccia priva di HUD che saprà certamente tenere incollato alla sedia anche il videogiocatore col sangue freddo.

METRO: LAST LIGHT

Inizialmente denominato Metro 2034, il nuovo gioco di 4A Games non ha nulla a che vedere con il romanzo omonimo di Dmitry Glukhovsky, ma è un semplice sequel videoludico al successo del primo episodio del 2010. Lo sparatutto in prima persona pubblicato da THQ ci riporterà tra i tenebrosi cunicoli della metropolitana di Mosca, tra pericolose e mostruose creature antropomorfe e nuove missioni da portare a termine. Poco o nulla si conosce del nuovo capitolo in sviluppo, ma gli sviluppatori ci promettono un engine tirato a ludico per l'occasione, ulteriormente ottimizzato sia sulla piattaforma PC che su home console.

SACRED 3

Il terzo capitolo di Sacred è la risposta di Deep Silver all'ultimo episodio della serie Diablo di Blizzard, un hack'n'slash puro e semplice, dal gameplay deciso e adrenalinico, adatto ad essere giocato sia su PC con la configurazione classica mouse più tastiera, che con gamepad su console. La grafica stilizzata e la visuale a volo d'uccello ammiccano ad un'intera generazione di videogiochi, con chiari rimandi al primo episodio di Sacred piuttosto che al meno riuscito Fallen Angel del 2008. Restiamo in attesa di qualche informazioni in più e di una data d'uscita ufficiale.

ODDWORLD: ABE'S ODDYSEE

Uscito nel lontano 1997 sulla prima PlayStation, Oddworld: Abe's Oddysee è uno dei platform/puzzle più belli del ventennio. Originale nelle dinamiche di gioco, bellissimo sul fronte della caratterizzazione grafica, artistica e ambientale. Il mondo messo in piedi dal defunto team Oddworld Inhabitants resta ancora oggi affascinante e curioso, come ha dimostrato il remake in HD del terzo capitolo dell'originale “quintologia” (ci riferiamo ovviamente a Stranger's Wrath).
E proprio nel 2013 arriverà finalmente la riedizione in alta definizione dell'originale. Soprannominato New n' Tasty, il nuovo Abe's Oddysee ci farà riscoprire Srab e Paramiti, mentre tenteremo di fuggire dai letali mattati ernia salvano di Mudokon dall'estinzione. Un capolavoro dell'era Playstation tirato a lucido, imperdibile per appassionati e nuovi giocatori.

ANARCHY REINGS

L'accordo tra Platinum Games e Sega che ha portato alla pubblicazione di Bayonetta e Mad World, fu prorogato per accogliere un successivo videogioco dall'impostazione multiplayer. Anarchy Reigns riprende trama e personaggi dell'action game Wii, incastonandola in un picchiaduro a scorrimento in cui sfidare orde di teppisti nel single player oppure i propri amici all'interno di arene esplosive e dalla massima interazione.
Complice un comparto grafico datato e pubblicità pari a zero, la pubblicazione in Giappone è stata un autentico flop. Riuscirà Anarchy Reigns a fare di meglio in Occidente quando arriverà a prezzo budget l'11 Gennaio?

PERSONA 4 ARENA

Mentre su Playstation Vita sarà presto pubblicato il remake Persona 4 The Golden, Atlus in collaborazione con Arc System Works, la celebre software house di Guilty Gear e Blaz Blue, ha realizzato un picchiaduro basato sul mondo scolastico-demoniaca dello spin off di Megami Tensei, Persona 4 Arena. Le versioni giapponesi e americane (non region free) hanno constatato una semplificazione delle meccaniche di combattimento in particolare nell'esecuzione delle Super, anche se la meccanica di evocazione dei Persona aggiunge freschezza al battle system. Tuttavia il fiore all'occhiello della produzione è l'immenso story mode che continuerà la trama di Persona 4 per altre 30 ore: due mesi dopo l'epilogo, infatti, tutti i protagonisti del JRPG Atlus sono invitati al misterioso programma televisivo P-1 Grand Prix.

FIST OF THE NORTH STAR: KEN'S RAGE 2

Secondo capitolo della saga dedicata al Guerriero con le Sette Stelle sul petto, Ken's Rage 2 recupera in tutto e per tutto il gameplay del suo predecessore, riproponendo un'azione assolutamente frenetica. Il titolo rivede in parte la struttura di gioco, allontanandola da un picchiaduro a scorrimento e rendendola esplicitamente più prossima ai Dinasty Warrior. Nuove tecniche, personaggi ed ambientazioni per ripercorrere tutte e tre le storiche saghe del capolavoro di Buronson e Tetsuo Hara. Proprio la mole di contenuti presenti nel gioco impressiona: ci sono entrambe le serie tv, capitoli assenti nell'anime ma raccontati dal manga, episodi bonus giocati da una prospettiva diversa da quella di Ken, futuri DLC, un multiplayer cooperativo e uno competitivo.

SOUTH PARK: THE STICK OF TRUTH

L'irriverenza della serie animata South Park incontra il mondo dei giochi di ruolo grazie ai ragazzi di Obsidian Entertainment, che hanno ricreato digitalmente la cittadina del Colorado e l'hanno resa liberamente esplorabile. L'atmosfera, però, non è quella usuale da provincia statunitense, ma immersa all'interno di un gioco di ruolo live-action. Protagonisti di South Park: The Stick of Truth sono Cartman il mago, Stan il guerriero Butters il paladino, Kenny la principessa (?) e Kyle l'elfo ebreo. Insieme al nuovo arrivato in città dovranno rintracciare lo Stick of Truth, precedentemente sottratto dall'accampamento improvvisato dietro la casa di Eric Cartman.

LIGHTNING RETURNS: FINAL FANTASY XIII

Prima di archiviare il progetto Fabula Nova Crystallis dalla durata tutt'altro che decennale, Square Enix concluderà le vicissitudini di Lightning in Lightning Returns Final Fantasy XIII. Vale a dire che la sorella Serah ritornerà ad occupare un rilievo secondario, lasciando tutte le luci della ribalta alla beniamina di Final Fantasy XIII.
Tuttavia l'autentico protagonista sarà il mondo di gioco, Novus Partus cent'anni avanti nel futuro e prossimo all'apocalisse. Il tempo scorrerà inesorabile e il giocatore dovrà ponderare ogni singola azione nel tentativo di risparmiare secondi preziosi (un countdown sarà sempre presente sullo schermo). Sotto quest'ottica l'avere a disposizione un mondo liberamente esplorabile appare come una maledizione.
Il fattore tempo sarà ovviamente presente anche nei combattimenti (ritorna il sistema ATB, in parte a turni in parte in tempo reale) e nelle diramazioni narrative, impegnando costantemente il giocatore in una struttura si spera meno lineare dei predecessori.

DARKSTALKER RESURRECTION

Mentre il team di sviluppo responsabile di Street Fighter IV e Street Fighter X Tekken si trova nelle fasi iniziali dello sviluppo del prossimo picchiaduro della serie Darkstalker, Iron Galaxy Studios sta approntando una collection in HD contenente Night Warriors: Darkstalkers' Revenge e Darkstalkers 3. Il trattamento riservato ai due beat'em up degli anni '90 è il medesimo di Street Fighter III: Third Strike Online Edition: molteplici filtri HD per spaziare dalla risoluzione dei cabinati all'Alta Definizione degli LCD odierni, matchmaking con lobby da 8 giocatori, replay uploadabili su Youtube, una modalità spettatore, un tutorial per insegnare le basi del sistema di combattimento e contenuti sbloccabili (artwork, concept art e video super-play).


DARK SOULS 2

Annunciato da poco più d’una settimana ed atteso già nel 2013 Dark Souls 2, RPG From Software seguito di quel Dark Souls che ha fatto letteralmente impazzire i videogiocatori. Di gameplay non si è visto molto ma il dev team ha dichiarato di aver reso “più accessibile” la produzione, scatenando immediatamente l’ira dei fan. A nostro modo di vedere l’RPG medievale resterà impegnativo come al solito (se non addirittura di più), implementando magari la possibilità per chi non vuole farsi del male psicologico di livellare la difficoltà. Per quanto riguarda atmosfere e canoni stilistici, invece, non pare dover esserci nessuna modifica sostanziale.