Speciale I Giochi piu' Attesi del 2011 - PSP

PSP: i più attesi del 2011

Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Il mercato del videogioco portatile è attualmente in fermento, tra console vecchie e nuove, i telefoni cellulari che richiamano il loro posto all'interno del gaming da passeggio. Se di questi dodici mesi non possiamo certo lamentarci, il 2011 si prospetta come l'anno del cambiamento, facendo dei sistemi portatili la culla delle future tendenze in fatto di videogiochi che ritroveremo nei prossimi anni nelle più importanti piattaforme casalinghe. Un'importante incubatrice che vede vecchie e nuove idee coesistere armoniosamente, nell'attesa che gli sviluppatori scelgano in massa come comportarsi di fronte al nuovo che avanza.

PSP

La console Sony nell'ultimo anno ha visto un generale ridestarsi da parte degli sviluppatori, ma non del pubblico che continua a snobbarla. A fronte di produzioni eccezionali come Metal Gear Solid Peace Walker e God of War Ghosts of Sparta, si sono destreggiati sul portatile titoli indubbiamente meritevoli come Ace Combat Joint Assault, Kingdom Hearts Birth by Sleep, Valkyria Chronicles 2 e Everybody's Tennis.
Purtroppo il 2011 non si prospetta così interessante e si compone in buona parte di produzioni nipponiche, uscite quest'anno nel lontano Oriente e in fase di localizzazione attualmente.

Valkyria Chronicles 3
Se già l'annuncio di un secondo episodio della serie in esclusiva per la portatile Sony destò un coro di perplessità, salvo poi ritrattarle di fronte a una notevole aderenza con il debutto su Playstation3, Valkyria Chronicles 3 incontra già le medesime critiche sul fatto di espandere il franchise in ambito esclusivamente portatile rinunciando così ai pennelli della piattaforma casalinga Sony.

Il terzo capitolo in uscita nel Gennaio in Giappone pensa piuttosto ad introdurre una novità alla trama di gioco, ora interamente incentrata sui campi da battaglia lasciando perdere l'accademia militare, che - a quanto pare - non ha incontrato il gradimento del pubblico. Annunciate nuove soluzioni belliche, inclusi nuovi reparti e possibilità offensive, ma saranno accorgimenti significativi per dare nuova linfa allo strategico Sega?

Monster Hunter Freedom 3
Il campione d'incassi di PSP ritorna in maniera sfavillante. Sembrava che la serie dovesse tornare seduta stabile sulle console casalinghe con Monster Hunter 3 per Wii e invece riecco la caccia primitiva sullo schermo 16:9.
Uscito in Giappone lo scorso 1 dicembre, accompagnato dai soliti festeggiamenti e dalle solite code (ordinate) ai negozi di videogiochi per ritirarne una copia, Monster Hunter Freedom 3 si farà vedere da queste parti nel corso del 2011.

Pur incontrando alcuni tagli rispetto all'edizione Wii (su tutti, le missioni subacquee), il titolo è stato completamente riprogrammato per adattarsi ai ritmi di gioco su PSP, privilegiando quindi il comparto multiplayer online e wireless locale.

White Knight Chronicles: Dogma Wars
10 000 anni prima degli eventi di White Knight Chronicles per Playstation 3, prendono piede le Guerra del Dogma. Dopo due episodi per la console casalinga Sony, il Big Scale JRPG di Level 5 si fa piccolo e debutta su Playstation Portable con un prequel che odora molto di spin off.

A parte un comparto grafico decisamente meritevole (ma lo sarà altrettanto nelle fasi in-game?), i dettagli latitano in attesa dell'uscita nipponica fissata per Febbraio, ma vista la cura riposta nei lavori per PSP da parte degli sviluppatori di Jeanne d'Arc è naturale attendersi grandi cose.

God Eater Burst
La risposta di Namco Bandai a Monster Hunter, cioè l'ennesimo sviluppatore che ricalca la formula di successo del titolo Capcom. L'originale God Eater conquistò il reame nipponico attraverso un ottimo comparto multiplayer e una trama più ricamata di quella esile dei Monster Hunter. Saltato l'appuntamento con l'Occidente con il primo capitolo, la saga arriverà nel corso del 2011 (Marzo per la precisione) attraverso la versione estesa God Eater Burst, il quale conterrà più del doppio delle missioni presenti nel titolo originale, e il Prey Attack aggiungerà un nuovo livello alla strategia, permettendo ai giocatori di entrare in modalità "Burst", aumentando le loro statistiche e potenziando i loro attacchi speciali.

I giocatori potranno andare a caccia con un party controllato dalla IA oppure unirsi ad altri tre combattenti umani grazie alla connessione ad hoc, o attraverso la PlayStation 3 per giocare via internet usando adhocParty.

Black Leopard Yakuza Next Chapter
La versione adolescenziale del free roaming Sega già giunto al quarto capitolo, atteso anch'esso per i primi mesi del 2011 in Europa. L'eroe è uno sgangherato teppistello di quartiere, un certo Tatsuya, il quale durante uno dei suoi bighellonaggi infastidisce gli affari della malavita organizzata.

Tra combattimenti sul ring e richieste di protezione ai potenti di Kamurocho, Black Leopard: Yakuza promette molto bene e se da un lato l'enfasi sui combattimenti coprirà di certo le tematiche narrative (pesantemente ridimensionate per venir contro a un "manesco" pubblico d'adolescenti), dall'altro una buona prestanza grafica e un multiplayer da leccarsi i baffi, virano in direzione di intriganti modifiche alla formula classica della serie di Toshihiro Nagoshi.

Patapon 3
Dopo un Patapon 2 incapace di rinnovare la formula a base di ritmo e strategia del primo geniale episodio, Sony ripresenta la serie sotto una venatura più dark introducendo barlumi rockeggianti.

In realtà Patapon 3 punta soprattutto al multiplayer, elemento fino ad ora scoperto per la serie, e lo esplora sia mediante una modalità cooperativa sia una competitiva.

Parasite Eve: The 3rd Birthday
Rimbalzato e annunciato con largo anticpo come gran parte delle produzioni Square Enix, Parasite Eve The 3rd Birthday è atteso finalmente per il 2011, almeno in Giappone. L'ultima fatica di Testuya Nomura è un'opera che si preannuncia spessa dal punto di vista narrativo, la cui ambientazione è in un futuro mica tanto remoto in cui da Manhattan spariscono misteriosamente diversi cittadini.

Il gameplay vira notevolmente verso l'action e lo sparatutto, rinnegando in parte le fosche tinte horror dei due capitoli precedenti: il sistema Overdrive, la capacità cioè di migrare da un corpo all'altro, sarà l'elemento che congiungerà la narrazione con le fasi in-game.
Un titolo attesissimo dai fans e strategico per Square Enix, sulla cui qualità ludica ha puntato sin dalla presentazione nel 2007.

Lord of Arcana
Il Monster Hunter-killer di Square Enix. Sviluppato da uno studio tutto sommato inesperto come Access Games, Lord of Arcana espande l'universo del card game per sale giochi Lord of Vermillion con una struttura a metà strada tra il dungeon crawler e l'action RPG occidentale.

Di certo una novità per la casa di Final Fantasy e pertanto il prodotto non ha avuto il successo che si sperva in terra natia: riuscirà a fare di meglio in Occidente?

Dissidia Duodecim Final Fantasy
Dissidia 012 Final Fantasy è una versione "estesa" dello strano picchiaduro già uscito lo scorso anno su PSP. Viste le buone qualità del vecchio episodio, il titolo non dovrebbe assolutamente deludere le aspettative dei fan più affezionati alla saga Square. I miglioramenti promessi dalla Modalità Assist e dalla nuova mole di personaggi - ognuno caratterizzato da importanti novità riguardanti il combat system - dovrebbero rendere l'esperienza ludica offerta da Duodecim estremamente godibile e, come è lecito aspettarsi, anche estremamente longeva. certo, l'ombra del fan service appare dietro l'angolo per quella che è a tutti gli effetti una versione "riveduta e corretta" di un titolo già commercializzato. Chi non ha gradito poi il "cambio di genere", non troverà troppi stimoli in questa edizione "potenziata".

Tactics Ogre: Let's Cling Together
Non seguito, ma remake del gioco di ruolo strategico uscito su Super Nintendo nel 1995. Square Enix è riuscita a rimettere insieme il team di sviluppo originale e Tactics Ogre Let's Cling Together è la versione ripensata del capolavoro originale. Ci saranno nuovi personaggi, mappe in tre dimensioni, un maggior approfondimento della trama, inedite quest secondarie e una totale revisione del sistema di classi.
Se consideriamo il fatto che il primo non giunse mai in Europa, mentre tale versione PSP è già stata annunciata per il Vecchio Continente, l'ardore di toccare con mano tale videogame sale alle stelle.

Final Fantasy Agito Xiii
Parte integrante del progetto Fabula Nova Crystallis, Final Fantasy Agito XIII è uno dei titoli deputati ad espandere l'universo narrativo di Final Fantasy XIII. Il gioco propone un gameplay simile a quanto visto in Crisis Core, miscelando quindi elementi RPG con una grintosa svolta action. La trama di gioco è ancora avvolta nel mistero: al momento si sa soltanto che sarà incentrata su un gruppo di studenti di magia destinato a fronteggiare un crudele dittatore. Il mondo, infatti, è lacerato da quattro fazioni in continua lotta tra loro, senza esclusioni di colpi d'arma e di magia.
Square Enix ha inoltre confermato la presenza di una modalità multiplayer, rimandando tuttavia maggiori dettagli a una conferenza stampa prevista per l'11 Gennaio.