Speciale I Giochi più Attesi del 2014 - Wii U

Alla scoperta dei giochi per Wii U più attesi del 2014: da Hyrule Warriors a The Legend of Zelda, passando per Super Smash Bros, Mario Kart 8 e Bayonetta 2.

Articolo a cura di

In questo primo anno di vita, Wii U ha saputo coccolare i suoi utenti. Nonostante molti progetti multipiattaforma non siano arrivati sulla console Nintendo, la casa di Kyoto ha presentato dei titoli veramente incredibili: Pikmin 3, The Wonderful 101 e Super Mario 3D World sono prodotti semplicemente favolosi. Il 2014 sembra, dal punto di vista delle esclusive, poter dire ancora di più: in arrivo tanti titoli attesissimi, ed un flusso di multipiatta comunque interessante. Si conferma, insomma, la tendenza registrata già oggi: Wii U può rappresentare una piccola oasi per chi cerca qualcosa di diverso, ma più in generale è una console solida con una line-up dotata di un carattere veramente unico.
In questo lungo articolo, quindi, vediamo quali sono i giochi più attesi in arrivo il prossimo anno su WiiU.

Esclusive

Hyrule Warriors

Nintendo sigla un accordo con Tecmo Koei per trasportare la leggenda di Zelda sui campi di battaglia dei Dinasty Warriors. Omega Force ha attinto a piene mani agli episodi pubblicati negli ultimi 25 anni per mescolare ambientazioni, armi, personaggi e nemici, riservandosi , però, di dettare loro la linea al sistema di combattimento "1 contro Molti".
I fan non hanno accolto l'annuncio con grande entusiasmo, ma sappiamo quanto Nintendo coccoli le proprie IP e certamente non resterà indifferente circa lo sviluppo di Hyrule Warriors.

Dr Luigi

Il 2013 è stato ribattezzato da Nintendo come Anno di Luigi. Il fratello in verde di Mario è stato protagonista di Luigi's Mansion: Dark Moon e Super Luigi U, mentre lo abbiamo visto anche in altri videogame come Mario & Luigi: Dream Team Bros. I festeggiamenti continueranno anche a inizio 2014, quando è prevista l'uscita di Dr Luigi.
Anche il fratello spilungone indossa il camice e prescrive pillole multicolor per sconfiggere malefici virus: un puzzle alla Tetris in cui il colore delle pasticche deve essere il medesimo di quello del virus per poterlo eliminare dal pozzo. Dr Luigi offrirà sia la modalità classica (giocata nei vari Dr Mario sin dall'epoca NES) così come una modalità via touch screen ispirata dal minigioco Stermina Virus in Brain Training, ma proporrà anche una nuova modalità in cui combinare pasticche a forma di L, ovvero due capsule fuse in una sola.
Nel multiplayer inoltre ciascuna combo da noi realizzata va a modificare il colore della prossima pasticca avversaria, così da rendere ancora più imprevedibile gli scontri tra due giocatori.

The Legend of Zelda Wii U

IL titolo più atteso da tutti i possessori (e futuri possessori) di Nintendo Wii U è senz'altro il nuovo capitolo di Zelda, mostrato fino ad ora solamente in quella famosa demo che dovrebbe rispecchiare quantomeno la qualità del gioco finale. Un nuovo design più maturo per Link ed in generale per tutta l'avventura dovrebbe accompagnare i giocatori verso uno dei titoli in grado di spremere al massimo l'hardware Wii U, presentandoci una selezione di texture e shader capaci già all'epoca della prima dimostrazione di impressionare. A livello di gameplay, ovviamente, non dovrebbe trattare di una svolta, quanto più di un'avventura in grado di proseguire con ancor più convinzione sui recenti binari tracciati dalla saga. Nuovi strumenti rimpingueranno certamente la dotazione del buon Link, ma per il resto è lecito (e doveroso) aspettarsi il caro e vecchio The Legend of Zelda.

Super Smash Bros. Wii U

Comparso per la prima volta all'E3 2013, durante il famoso Direct, Super Smash Bros. Wii U è in arrivo verso la fine del 2014 ad accontentare tutti quei fan che, dopo Brawl, sono rimasti a lungo a bocca asciutta. Senza rivoluzionare troppo il gameplay il dev team si è concentrato soprattutto sul bilanciamento del combat system e dei personaggi, eliminando il fastidioso tripping, rendendo più agevole l'esecuzione delle schivate aeree ed assicurandosi che il parco lottatori non presenti vantaggio alcuno nella selezione di un personaggio piuttosto che un altro. Motivazioni che hanno reso necessario bandire il cross play tra le versioni 3DS (al debutto) e Wii U. Le due versioni saranno inoltre differenziate non solo sotto il profilo visivo, ma anche nella selezione di arene e stecchetti citazionistici vari. Lo Smash Bros portatile si ispirerà ai franchise portatili più famosi, mentre quello home a quelli casalinghi, annoverando tra le sue fila addirittura la procace allenatrice di Wii Fit. Un doppio divertimento, dunque, per una produzione davvero attesissima!

Bayonetta 2

Eletto all'unanimità come uno dei migliori action game di tutti i tempi, il grandioso Bayonetta sta per ricevere un sequel, in esclusiva per Wii U. L'affascinante strega di Umbra tornerà ancor più determinata di prima, in una lotta contro angeli e demoni che promette di fare faville ancor più del predecessore. Nelle meccaniche Bayonetta 2 non cambia, ma evolve aggiungendo qualche nuova mossa all'arsenale della potente strega che, sfruttando una pur decurtata chioma, farà a pezzi qualsiasi avversario. Ritmo, velocità e spettacolarità saranno ancora una volta i dogmi di una produzione che si prospetta incredibile, e capace di mettere alla prova anche i più tosti divoratori di action game. Grazie alle doti hardware di Wii U le gesta di Bayonetta saranno sottolineate da particellari ancor più d'impatto, per un quadro visivo davvero eccezionale.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze

Detto "Donkey Kong" abbiamo praticamente detto tutto. Lo scimmione Nintendo tornerà su Wii U a Febbraio, con un titolo che evolve il giusto partendo dal fantastico Country Returns. Le potenzialità della nuova console Nintendo hanno reso possibile un ulteriore raffinamento in termini di level design, che resta come sempre il cuore pulsante della produzione, nonché un fantastico esempio della bravura dei ragazzi del team Retro Studios. La vera novità, al di là di qualche ostacolo e mostriciattolo inedito, è rappresentata dall'inserimento in forma giocabile di Cranky Kong, antenato di Donkey & Co nonché padre della serie. Le capacità del vecchio ma arzillo Cranky apriranno le porte a diversi nuovi spunti, che porteranno il giocatore ad osservare i quadri in ottica leggermente differente. Interessanti anche le nuove dinamiche cooperative legate alle special Kong Pow, e magistrale, al solito, il visual design.

Mario Kart 8

Dopo una lineup natalizia davvero coi fiocchi, Nintendo pare poter iniziare benissimo anche il 2014. Oltre al favoloso Donkey Kong Country: Tropical Freeze, è in arrivo in primavera anche l'ottavo episodio di Mario Kart. Il divertente corsistico della grande N si è immediatamente distinto per un comparto estetico disarmante: tecnicamente in grado di sfruttare ogni cavallo vapore di Wii U, Mario Kart 8 non colpisce solo per i colori sgargianti ma anche, e soprattutto, per la qualità della modellazione poligonale e per un comparto shader - texture davvero illuminante. La scena risulta sempre ricchissima e convincente, per un colpo d'occhio che non fatichiamo -ad ora- a descrivere come tra i migliori su Wii U. Qualche cambiamento interessante anche a livello di gameplay, che vede i piloti protagonisti di evoluzioni in assenza di gravità ed impegnati in piste dal design sempre più fantasioso. Le possibilità dettate dalla manipolazione delle leggi newtoniane rendono plausibili intere sezioni a testa in giù, mostrando in Mario Kart 8 una varietà di soluzioni davvero encomiabile. Nessun circuito riciclato, dunque, per un Mario Kart pronto ad una piccola quanto interessante svolta!

Yoshi's Epic Yarn

Presentato nel corso del Nintendo Direct del 23 Gennaio 2013, Yoshi's Epic Yarn ha fatto conseguentemente perdere le sue tracce, lasciando un piccolo grande vuoto nel cuore del videogiocatori. Lo stile particolarissimo alla Kirby's Epic Yarn, con un mondo fatto di lana intrecciata, sembrava calzare alla perfezione a questa nuova avventura bidimensionale dedicata al draghetto, apparso nei pochissimi sprazzi di gameplay in fortissima. Forse il gameplay era sin troppo simile al già citato titoli di Kirby, o forse Takashi Tezuka, director di Yoshi's Island coinvolto nel progetto, non era contento dei risultati. Sta di fatto che il titolo resta nella "to do list" di Nintendo, e noi videogiocatori lo continueremo ad aspettare per questo 2014.

X

E' soprattutto il pedigree di Monolith Software a parlare per il suo nuovo progetto, per il momento chiamato solo X, in arrivo nel 2014 su Wii U. Le informazioni sono ancora poche, ma si tratterà quasi certamente di un action RPG collocato nell'alveo della saga Xeno, il cuo ultimo esponente ha fatto letteralmente faville su Wii. I pochi scampoli di gameplay su cui abbiamo messo gli occhi hanno evidenziato una grafica semplicemente eccelsa, e la solita -ovviamente splendida- caratterizzazione del mondo di gioco. L'esplorazione giocherà come sempre un ruolo fondamentale, e si sottolinea la possibilità di controllare gli enormi mecha per spostarsi nelle smisurate lande del mondo di gioco.
L'attesa del pubblico è alle stelle, e speriamo che un Direct ci possa dire presto qualcosa in più sul progetto.

Fire Emblem X Shin Megami Tensei

La politica di Nintendo per Wii U è quella di coinvolgere il più possibile gli sviluppatori giapponese nella creazione di episodi esclusivi per la propria console casalinga. Memore del successo di Fire Emblem Awakening e Shin Megami Tensei IV, Atlus e Intelligent System uniranno presto le loro forze in un cross-over di entrambe le serie di ambientazione fantasy.
Purtroppo dopo l'annuncio durante un Nintendo Direct poco altro è stato aggiunto. Sarà uno strategico a turni oppure un JRPG più canonico? Come si combineranno gli elementi caratteristici di entrambe le serie, come ad esempio le morti permanenti di Fire Emblem?

Multipiattaforma

Watchdogs

Atteso già in apertura di questa ottava generazione di console e poi inaspettatamente rimandato, Watchdogs è una delle IP più promettenti e per quanto visto convincenti di questo 2014. Il titolo Ubisoft riprende alcune delle dinamiche di gameplay già viste in Assassin's Creed e Far Cry, aggiungendci un pizzico di GTA e declinando il tutto all'interno di un setting moderno ottimamente caratterizzato. Aiden Pearce, scosso da avvenimenti che hanno toccato la sua famiglia, intraprende una carriera da vigilante, sfruttando le sue capacità di hacking per tenere sotto controllo una Chicago hi-tech, dove sofisticati algoritmi regolano servizi, traffico di dati, comunicazioni ed informazioni. Un action free roaming in cui aspetti shooting, guida, close quarter combat e dinamiche di hacking si uniranno per un'azione a schermo sempre esplosiva e coinvolgente, nonché uno dei multipiattaforma più convincenti a livello puramente tecnico.

Child of Light

Ispirato alla tradizione europea delle favole e delle novelle, Child of Light è la seconda perla realizzata da Ubisoft tramite UbiFramework, lo stesso motore che ha caratterizzato gli ultimi e meravigliosi episodi di Rayman. Dietro alle magnifiche visuali di gioco si nasconde anche un gameplay profondo e ben architettato, che mescola le caratteristiche di un adventure game bidimensionale a quelle di un RPG di stampo classico. Tra combattimenti a turni e progressione attraverso gli skill tree dei protagonisti ci sarà tempo anche per sessioni platform e puzzle veramente intriganti, nelle quali Aurora e il suo spiritello Igniculus dovranno alternarsi trovando sempre nuove soluzioni per proseguire. Spirito d'osservazione e grande capacità d'adattamento si riveleranno dunque fondamentali in un'avventura che si appresta a dare il meglio di se soprattutto in cooperativa, offrendo ai giocatori la possibilità di sfruttare contemporaneamente le differenti abilità magiche dei due protagonisti. Narrativamente parlando Ubisoft ha tenuto ancora tutti all'oscuro, ma già vedere il mondo sognante in cui Child of Light è ambientato fa venire voglia di giocarci al più presto!

90s Arcade Racer

Due sviluppatori indie hanno unito le forze lo scorso Febbraio per riportare in vita la generazione di racing game targati Sega: i drift di Outrun, i cieli azzurri di Daytona USA e le curve paraboliche di Scud Race
3 classi di vetture e altrettanti livelli di difficoltà ci riportano immediatamente in sala giochi, dove trascorrevamo interi pomeriggi a padroneggiare un singolo tracciato; una simile sfida ci attende dal prossimo anno su PC e Wii U!

Game of Thrones

Telltale Games sembra voler veramente dominare il 2014, tanto da uscirsene con una collaborazione persino con il famoso network americano HBO. Non sappiamo ancora nulla di concreto riguardo alla serie episodica legata a Game of Thrones, ma ci sembra che il mix tra le vicende pensate e scritte da George W. Martin e il tipo di narrazione più congegnale a Telltale possa rivelarsi davvero esplosivo. Elementi drammatici, doppi giochi e scelte pesantissime sono il cuore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco: dalla sua trasposizione videoludica da parte dei creatori di The Walking Dead e del recente Wolf Among Us, dunque, non possiamo che aspettarci qualcosa di fantastico. Questa volta speriamo anche su Xbox One e Playstation 4.

Tales from the Borderlands

Con grande sorpresa generale, ai recenti VGX Telltale e Gearbox hanno annunciato una collaborazione che si prospetta a dir poco interessante. Nel 2014 prenderà infatti il via Tales from the Borderlands, una serie episodica firmata Telltale (creatori del fantastico The Walking Dead) ed ambientata nel mondo di Borderlands. Del gioco si conoscono per ora pochissime informazioni: i protagonisti non saranno dei veri e propri Vault Hunter ma avranno comunque a che fare con gli strambi personaggi che abbiamo imparato a conoscere nei due capitoli della saga Gearbox; il gameplay sarà probabilmente un ibrido tra lo shooter e il punta e clicca, con risultati che possiamo solo tentare di immaginare. Quel che è certo è l'interesse smodato suscitato dalla combinazione dello storytelling made by Telltale e l'estro nel charachter design di casa Gearbox: un mix che rende questa nuova serie tra i titoli più attesi del 2014.

Hyper Light Drifter

Come hanno ampiamente dimostrato gli ultimi anni di industria videoludica indipendente, non sempre un gioco di successo deve vantare una grafica 3D all'avanguardia o un comparto tecnico da urlo; inoltre, proprio come nella musica e nel cinema, ciò che ha fatto storia diventa stile, culto e quindi diretta ispirazione per le nuove mode e per i più recenti prodotti. Hyper luce Drifter è un action RPG a due dimensioni ispirato ai classici videogames 8 e 16-bit, un gioco nel quale la grafica di vecchio stampo si incontra con meccaniche di gioco moderne e profonde. Il decennio ‘80 e i primi anni ‘90 si concentrano in un titolo ricco di brio e dinamicità, sviluppato dal team californiano di Heart Machine che, lo scorso ottobre, ha ottenuto la completa approvazione del pubblico grazie al completamento della raccolta fondi sulla popolare piattaforma Kickstarter.