Speciale LEGO e Videogiochi

Diamo un'occhiata alle migliori creazioni videoludiche coi mattoncini danesi.

speciale LEGO e Videogiochi
Articolo a cura di
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook e su Google Plus

LEGO e videogiochi. Un connubio che negli ultimi anni è andato via via fortificandosi in entrambe le direzioni, tanto che oggi possiamo trovare in commercio non solo tanti titoli basati sulla licenza dei mattoncini danesi, ma anche set di costruzioni a tema esplicitamente videoludico: pensiamo esempio alla linea LEGO Minecraft che ha debuttato con successo lo scorso anno. Oggi però vogliamo parlare di un altro fenomeno, quello dei set custom (realizzati cioè dagli appassionati) basati su popolari videogame come Assassin’s Creed, Street Fighter, Super Mario e Far Cry. Queste costruzioni non sono in vendita, anche se la qualità di alcune creazioni non ha niente da invidiare ai prodotti ufficiali.

Da Skyrim a Destiny

Partiamo con una creazione piuttosto recente che ha riscosso un discreto successo: si tratta del Rompighiaccio di Destiny, arma fedelmente riprodotta usando migliaia di mattoncini e tanta, tanta colla. Potete vedere il risultato finale in questo video.

Questo è forse uno dei lavori LEGO custom più pregevoli di sempre: il primo livello di DOOM ricostruito in ogni dettaglio, con tanto di nemici a popolare la macabra ambientazione. Reso pubblico durante lo scorso mese di settembre, il video ha attirato anche l’attenzione di John Carmack e John Romero, entrambi hanno ricondiviso la clip su Twitter e altri profili social, facendo vivi complimenti all’autore.

Che ne dite invece di queste minifigure che riproducono i personaggi di Street Fighter 2? Tra i tanti troviamo Blanka, Sagat, Ryu, Ken, Balgor, Zangief e Vega fedelmente riprodotti, con tanto di piccolo piedistallo per l’esposizione.



Questo set riproduce invece la famosa Green Hill Zone di Sonic, purtroppo mancano i nemici (nonché lo stesso porcospino blu) e il diorama appare fin troppo spoglio.



Altro playset pregevole che non sfigurerebbe tra gli scaffali dei negozi: siete in grado di riconoscere il titolo in oggetto? Non è difficile... si tratta di Fallout 3. Da notare l’estrema cura per i dettagli e i tanti personaggi presenti, tra cui il protagonista accompagnato dal suo fedele cane.



Sempre restando in casa Bethesda vi segnaliamo questa produzione piuttosto recente e dedicata a The Elder Scrolls V Skyrim: l’autore ha deciso di riprodurre le fasi iniziali del gioco utilizzando in larga parte personaggi e mattoncini provenienti dai set dedicati a Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. La produzione di questo capolavoro ha richiesto circa due mesi di lavoro, complimenti sinceri ai membri di Guildmaster Studio

Forse non potendosi permettere una vera Xbox One, l’autore di quest’opera ha deciso di usare i mattoncini LEGO per costruire una replica fedele (non funzionante) della console Microsoft, con tanto di joypad e sensore Kinect.



Yoshi è senza dubbio uno dei personaggi Nintendo più conosciuti, questa riproduzione LEGO è semplicemente perfetta, siamo curiosi di sapere quanti soldi ha speso l’autore per acquistare i mattoncini verdi.



Questo video di Grand Theft Auto V non è recentissimo (è stato realizzato nel 2012 per il Machinima Interactive Film Festival) ma ancora oggi accattivante: il primo trailer del capolavoro Rockstar fedelmente riprodotto con i mattoncini LEGO.

Un playset dedicato a The Legend of Zelda Twilight Principess: le dimensioni sono piuttosto contenute ma la qualità generale è molto alta, peccato solamente per la mancanza di personaggi, la presenza di minifigure avrebbe reso la scena più completa.



Ancora personaggi Nintendo, in questo caso la scena riprodotta vede per protagonisti Super Mario, Luigi e Peach, segnaliamo anche la presenza di Bob-Omb, Goomba e di un power-up a forma di fungo. Il risultato finale è discreto ma non eccezionale, tuttavia lo sforzo merita un riconoscimento.



Una console PlayStation 4 interamente realizzata con i mattoncini LEGO: il DualShock 4 poteva essere costruito con maggior cura, in ogni caso il lavoro merita sicuramente un plauso.



Lo riconoscete? Certo è Aiden Pearce, protagonista del controverso Watch Dogs. L’autore non ha realizzato un vero e proprio set, ma solamente la minifigure del protagonista. Che ve ne pare?



Altra minifigure di grande valore: una perfetta riproduzione di Kratos, arcinoto protagonista della saga di God of War. Purtroppo anche in questo caso manca un playset di supporto.

Questo set dedicato a Far Cry 3 è curatissimo in ogni dettaglio, l’autore ha studiato attentamente l’ambientazione da riprodurre e l’opera appare assolutamente splendida, difficile pretendere di più da un set custom.



Produzione datata (anno 2010) ma ancora oggi interessante: questo set dedicato a Metal Gear Solid può definirsi perfettamente riuscito sotto ogni aspetto. Giudicate voi stessi...

Le sequenze più spettacolari di Call of Duty Advanced Warfare sono riproposte in questo trailer, peccato per il montaggio troppo statico.

Dopo Xbox One e PlayStation 4, è il turno di una retro console: copia fedelissima del Nintendo NES con tanto di due joypad e altrettante cartucce gioco. Manca la pistola Zapper che avrebbe reso l’opera più completa.



Nick Brick (autore di tante opere LEGO ispirate ai videogiochi) propone in questo caso un gigantesco robot tratto da Wolfenstein The New Order, con due minifigure incluse.

Chiudiamo questa rassegna con uno dei set più interessanti del lotto, la riproduzione di una scena “veneziana” di Assassin’s Creed 2: la struttura e i personaggi provengono dalla linea LEGO Pirati, tutti i pezzi sono stati modificati e ridipinti con grande cura.