Lucca 2012

Speciale Lucca Comics and Games 2012 - Il Videogaming a Lucca

Il videogaming si espande nei padiglioni del Lucca Comics & Games 2012

Articolo a cura di
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Un'altra edizione di Lucca Comics & Games si chiude all'insegna di un grande successo, con un numero di visitatori che tocca l'incredibile cifra di 180'000, distruggendo ogni precedente record.
Se l'evento toscano è nato storicamente sotto la stella del fumetto, la progressiva espansione ha permesso l'inserimento di numerosissime tematiche collaterali durante i vari anni, dando l'opportunità agli organizzatori di introdurre anche i giochi, nell'eccezione più ampia del termine.
Il padiglione games, quindi, anche quest'anno è stato uno dei più visitati, grazie alla sua collocazione proprio davanti ai cancelli della fiera e ad una crescente apertura proprio verso i videogiochi, tematica di interesse principale anche per i lettori di Everyeye.it.
Se non avete avuto la possibilità di visitare Lucca durante lo scorso fine settimana seguiteci in questa visita virtuale tra gli stand.

Giochi diversi

"Lucca Comics & Games si riconferma come un appuntamento fondamentale per gli appassionati e sta guadagnando parecchio terreno anche per quanto riguarda il mondo dei videogiochi"

Il padiglione games di Lucca ospita differenti tipologie di giochi, dando ampio spazio anche ad editori non strettamente legati a quel mondo ma più vicini alla narrativa, in espansione in questi ultimi anni soprattutto per quanto riguarda il genere Fantasy con target young adult.
A ridosso degli editori è presente anche una zona dedicata al cinema e alle serie televisive, con due booth assolutamente imponenti e di grande richiamo dedicati a Il Trono di Spade e Hunger Games, tra i principali fenomeni del piccolo e grande schermo di quest'anno.
Potrebbe risultare strana la decisione di inserire tali tipologie di stand all'interno dell'area games ma, in realtà, si tratta di una scelta vincente, in quanto il pubblico che gioca e videogioca è anche quello che molto probabilmente apprezza leggere, è pronto a correre al cinema o ad acquistare DVD e Blu-ray di determinate tipologie.
La moltitudine di fan accorsi e pronti a farsi fotografare seduti su una riproduzione del celebre trono sono una testimonianza importante del fatto che i gusti sono eterogenei ma la passione è spesso in grado di unirli.
Le due ali laterali del padiglione, invece, sono a tutti gli effetti dedicati ai giochi, nella loro declinazione da tavolo o digitale: a dispetto di quanto si possa pensare i boardgame hanno ancora una loro nicchia di mercato di tutto rispetto, sempre in attesa di nuovi titoli e non legati solamente ai grandi classici come Puerto Rico o Carcassonne.
Come da tradizione per un evento legato ai giochi da tavolo non mancano aree in cui gruppi di amici possono fermarsi a provare le nuove proposte, con addetti in grado di riassumente in pochi minuti le regole e che riescono quindi a mettere a proprio agio i presenti, permettendo loro di iniziare a giocare rapidamente.

Le vere star: i videogiochi

Tutto il resto dello spazio è dedicato alla tematica più cara anche ad Everyeye.it: i videogiochi. Come accade anche per i fumetti sono molti gli espositori che sfruttano un'evento come Lucca Comics & Games per farsi conoscere dal punto di vista commerciale: dai negozianti indipendenti, alcuni dei quali legati al mondo del retrogaming e con ampie collezioni di titoli del passato, tra le quali è possibile trovare videogiochi ormai dimenticati a prezzi e stato di conservazione molto differenti tra loro, alle grandi catene, alcune delle quali sono nate da poco e si presentano con forti sconti per attirare il pubblico; per tutti i partecipanti c'è quindi un modo per acquistare un gioco del passato o l'ultima novità ad un prezzo vantaggioso.
Tutto il resto dello spazio è dedicato ai grandi colossi del settore, presenti con stand imponenti, in grado di accogliere centinaia di visitatori al giorno per far loro provare i prossimi titoli in arrivo e le ultime novità.

"Il padiglione games di Lucca ospita differenti tipologie di giochi, dando ampio spazio anche ad editori non strettamente legati a quel mondo ma più vicini alla narrativa, in espansione in questi ultimi anni soprattutto per quanto riguarda il genere Fantasy con target young adult"

Si è parlato molto del dualismo tra Lucca Comics & Games e Games Week, eventi divisi da una sola settimana anche se collocati in due zone differenti dell'Italia: per alcuni si trattava di una vera e propria sovrapposizione che avrebbe danneggiato il numero di visitatori di una delle due fiere, obbligando i grandi nomi ad operare una scelta, anche e soprattutto per questioni di budget.
In realtà Nintendo non poteva assolutamente mancare, visto l'avvicinarsi del lancio di WiiU: era la prima volta che la nuova console nipponica era a disposizione del pubblico e i presenti a Lucca non si sono lasciati sfuggire l'opportunità di prendere confidenza con l'innovativo controller, iniziando a fare le opportune valutazioni sulla potenza dell'hardware e sulla line-up di lancio, praticamente definitiva.
Sony ha risposto con altrettanto entusiasmo, partecipando alla fiera per la prima volta con grande convinzione, grazie a moltissime postazioni demo legate a due tematiche principali: Playstation Vita, le cui vendite sembrano sempre più legate alla pubblicazione di titoli di ampio richiamo, e a Playstation Move, il cui rilancio è affidato a Wonderbook, progetto decisamente interessante la cui uscita è ormai vicina e che potrebbe rappresentare a tutti gli effetti una nuova linea di prodotto, intermedia tra il videogioco puro e l'intrattenimento crossmediale.
Tra i publisher non strettamente legati all'hardware è Ubisoft a svettare su tutti gli altri, che ha praticamente monopolizzato la scena grazie a numerose attività legate al lancio di Assassin's Creed III, avvenuto la settimana precedente rispetto all'apertura della fiera.
Le immagini di Connor e Aveline hanno decorato le mura della città grazie a delle videoproiezioni assolutamente d'impatto soprattutto al calar del sole e la rievocazione storica della battaglia di Bunker Hill, avvenuta davanti agli occhi di diecimila persone e con attori addestrati appositamente, ha donato grandissima visibilità al brand, con il risultato che le due versioni del gioco sono andate letteralmente a ruba dallo stand dedicato posto al centro della città.
Manca quindi all'appello solo Microsoft, che ha confermato la presenza a Milano per l'appuntamento con Games Week in modo da dare un supporto diretto al lancio di Halo 4, ultimo capitolo della storica saga ad opera di 343 Industries che ha convinto praticamente tutta la stampa, italiana ed internazionale, come avrete avuto modo di leggere anche nella nostra recensione.

Lucca Comics and Games 2012 Lucca Comics & Games si riconferma come un appuntamento fondamentale per gli appassionati e sta guadagnando parecchio terreno anche per quanto riguarda il mondo dei videogiochi. La folla di appassionati accorsi è stata di tutto rispetto per tutti i giorni dell’evento e la moltitudine di cosplay dedicati ai personaggi dei videogiochi è una testimonianza importante dell’amore per il media digitale interattivo tra i fan del nostro paese. La sovrapposizione con Games Week appare quindi un argomento del passato, soprattutto perché gli eventi organizzati per Lucca hanno sicuramente attirato moltissimi appassionati e la pioggia non ha frenato gli entusiasmi, trasformando la città in una vera e propria festa, con i videogiochi ai primi posti per quanto riguarda l’interesse generale.