Resident Evil 7 Biohazard Oggi alle ore 21:30

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

Mortal Kombat XL, finalmente l'aggiornamento che aspettavamo

Finalmente, dopo mesi che la community lo chiedeva a gran voce, arriva Mortal Kombat XL su PC. L'aggiornamento risolverà i problemi del titolo?

speciale Mortal Kombat XL
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PS4
  • Xbox One

La questione dei porting su PC sta diventando molto complessa, e sono poche le case che sembrano avere a cuore questo specifico mercato. Warner Bros nell'ultimo periodo ha fatto non pochi disastri da questo punto di vista, dapprima con Batman Arkham Knight (con problemi gravi a tal punto da costringere Steam a una vagonata di rimborsi, prima della rimozione integrale del prodotto dallo store), e successivamente con Mortal Kombat X, annunciando il blocco di qualsiasi update. Qualcosa però è cambiato all'improvviso e, fortunatamente, in meglio per i giocatori. Batman è infatti tornato con una versione decisamente più stabile e quantomeno giocabile, e su Steam è arrivato Mortal Kombat XL, versione completa di tutti i DLC del picchiaduro NetherRealm approdata a marzo sulle console casalinghe. Abbiamo quindi colto l'occasione al volo per scrocchiarci le nocche e riprendere un pad in mano; i regni esterni meritavano una seconda possibilità.

Mortal Kombat è sempre Mortal Kombat

Non abbiamo molto da dire circa le meccaniche della produzione o sui contenuti del titolo: per quelli potete tranquillamente fare riferimento alla recensione della versione console che trovate sulle nostre pagine, e magari soffermarvi persino sullo speciale dedicato ai Kombattenti aggiunti con l'ultimo update. In questa occasione ci preme più che altro fare il punto di quanto avvenuto dal lancio fino ad oggi, e vedere quanti dei problemi originali sono stati sistemati e cosa, eventualmente, è rimasto da mettere a posto.
Il lancio di Mortal Kombat X su Steam, dicevamo, è stato un vero e proprio disastro. Ci sono stati problemi con le licenze (il gioco ed il relativo Kombat Pack furono messi in vendita prima dello sblocco ufficiale del prodotto, il che rendeva la produzione di fatto impossibile da avviare) ma, soprattutto, con la sperimentazione dello streaming download. Questa funzionalità doveva consentire di giocare mentre il picchiaduro veniva scaricato ma, a causa del sovraccarico dei server, ha creato solamente ulteriori fastidi a una community già provata.
Le opzioni social del gioco, così come l'intero sistema dei combattimenti online, non ha funzionato a dovere sin dal principio e, nonostante le numerose patch, i problemi di lag e di latency nelle partite competitive si sono trascinati fino all'update odierno.
Arriviamo oggi con buone notizie per tutti gli amanti delle modalità online e dei tornei: con l'aggiornamento di oltre 20GB, disponibile da qualche giorno, la stabilità delle partite è tornata a livelli più che accettabili, consentendovi anche su PC di allenarvi con giocatori sparsi per il resto del globo (anche se con un matchmaking ancora un po' troppo elastico per ciò che concerne i livelli di abilità dei player coinvolti in partita). Purtroppo ci dovremo comunque accontentare dei soli server PC, dato che il cross platforming per sfidare i nostri amici su console non verrà mai implementato, almeno in questo capitolo.
E' migliorata, in ogni caso, anche la stabilità generale: i problemi con la selezione dei personaggi, con le torri viventi e persino con la campagna sono tutti svaniti.

Poche opzioni ma buone

Mortal Kombat XL non è esattamente uno di quei titoli pensati per l'utenza PC, e questo lo avevamo capito, ma le opzioni disponibili per i settaggi sono davvero il minimo sindacale. Potremo scegliere la risoluzione del filtro anisotropico (fino a 16x) e l'antialiasing, oltre alla qualità delle ombre e delle texture. Andando a scavare nelle impostazioni avanzate ci accoglie insomma il deserto siderale, con un solo switch per il motion blur, uno per il bloom e una semplice slide per l'occlusione ambientale, a cui fa eco quella per la densità di particelle.
Dobbiamo però essere realisti: Mortal Kombat XL non è un titolo che richiede risorse estreme per funzionare a dovere e la maggior parte di voi potrà tranquillamente alzare tutti i selettori a ultra e dimenticarsi per sempre di queste schermate, tanto che i 60fps sono granitici e garantiti in ogni circostanza, anche nelle partite online. L'unica eccezione riguarda le cut scene, bloccate a 30 frame al secondo a prescindere dalla vostra configurazione.

Da segnalare anche al presenza di un benchmark interno a Mortal Kombat, per togliervi qualsiasi tipo di pensiero con una regolazione automatica dei settaggi ottimale, migliorata fortunatamente rispetto a quella originaria proprio grazie all'ultimo aggiornamento. Al di là dell'aggiunta di questi pochi settaggi, le migliorie su PC sono evidenti rispetto alle controparti console. I fondali risultano più curati, più luminosi e dettagliati, e pure sui personaggi e sugli effetti delle mosse speciali è stato fatto un buon lavoro di rifinitura generale. Nulla che faccia gridare al miracolo, sia chiaro, ma quella PC risulta comunque la versione più bella da osservare in movimento.

Tanti contenuti ma... non tutti

Warner Bros arriva con un pacchetto estremamente completo e ad un prezzo competitivo, forse proprio per farsi perdonare degli errori passati. Mortal Kombat XL non solo contiene tutti i 24 personaggi del roster originale, ma include anche i 9 extra distribuiti nei successivi Kombat Pack. A questi si aggiungono ovviamente tutte le skin pubblicate fino ad oggi e anche tutte le stage Fatality e le Klassic Fatality. Fanno eccezione, stranamente, Krimson Ermac, il cosplay Pack e Blue Steel Sub Zero, ancora in vendita come DLC separati e che, come gesto ulteriore di distensione verso la community PC, avrebbero potuto essere inclusi in questa edizione "Extra Large".

La patch porta anche tantissimi cambiamenti al gameplay, con modifiche sostanziali in grado di mutare completamente il modo di giocare, soprattutto in ambito competitivo. Sono modifiche effettuate al cuore del sistema di combattimento, che prendono in considerazione ad esempio il consumo di stamina mentre si corre, riducendo la mobilità dei Kombattenti, e favorendo i personaggi con poke dalla distanza. Diventa estremamente pericoloso anche effettuare i cancel sulla corsa dato che ora, con il consumo immediato e più rapido dell'energia appena attivato lo sprint, il rischio è quello di vedersi impossibilitati ad effettuare un secondo scatto in rapida successione. Sono state migliorate le hitbox dopo i salti e persino i wake up possono ora venir gestiti con maggior semplicità dai giocatori. A tutto ciò si aggiungono poi ovviamente i nerf e le modifiche ai vari personaggi, ma per quelle vi rimandiamo alle patch notes, così da avere un'idea più precisa di come sia cambiato il vostro personaggio preferito.

Mortal Kombat XL Mortal Kombat X sta arrivando verso la fine del suo ciclo vitale. Il gioco è ormai sul mercato da quasi due anni e questa immensa patch sembra essere il canto del cigno per il picchiaduro NetherRealm. Il rapporto lavorativo con High Voltage, che fino ad oggi aveva gestito i porting per la casa di Ed Boon, sembra inoltre essersi concluso, cosa che fa ben sperare in un futuro più roseo per gli utenti PC. Questo recupero in corsa non è sicuramente un semplice atto dovuto per il gran numero di copie piazzate su Steam, ma va letto come la volontà di riavvicinarsi a una community che avrebbe potuto snobbare la prossima produzione NetherRealm: con Injustice 2 alle porte, forse, non era il caso di rischiare. Per ora, anche se con estremo ritardo, i giocatori PC possono finalmente gioire e godersi sulla loro piattaforma preferita un Mortal Kombat completo e tirato a lucido. Pure in versione extra large.