Overwatch: evento di Halloween

Blizzard colpisce nel segno con il nuovo evento di Overwatch, Halloween da Brividi, dedicato alla festa più spaventosa dell'anno.

speciale Overwatch: evento di Halloween
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One

Overwatch è un titolo che ha in qualche modo scosso gli appassionati di sparatutto nell'arco di questi mesi, riuscendo di fatto a conquistarsi la fiducia di moltissimi giocatori, grazie ad un gameplay unico, inserito all'interno di una struttura competitiva che funziona davvero alla grande. Il recente evento dedicato ad Halloween, che durerà fino al primo novembre, è di fatto un'iniezione di contenuti che conferma il talento del team di sviluppo nel supportare la propria creatura, dal momento che ci fornisce qualche indizio riguardo ad alcune modalità PvE che verranno introdotte in futuro, e che si concentreranno sulla cooperazione presentando un inedito metodo di storytelling. Se poi siete anche amanti dell'estetica e lo stile del gioco vi ha rapito, allora non potete davvero perdervi questo evento: le bellissime skin a tema rappresentano la giusta occasione per tornare ad intasare i server di gioco.

Trick or Treat?

La prima cosa che vi consigliamo di fare non appena entrati in gioco è quella di andare a vedere le nuove skin dei personaggi. Vi accorgerete subito dello splendido lavoro dei ragazzi di Blizzard, che ancora una volta riescono a darci un valido motivo per investire il nostro tempo ed accumulare punti esperienza, utili a trovare loot interessanti nei nuovi box (che hanno l'aspetto delle classiche zucche di Halloween).

Se avete accumulato crediti in questi mesi, allora potrete usarli per acquistare direttamente i nuovi oggetti, che oltre alle skin comprendo spray, pose di vittoria, emote. Non manca ovviamente la possibilità di acquistare direttamente i box, con offerte di diverso tipo, dedicate a quella tipologia di giocatori che rimangono stregati dai nuovi modelli dei personaggi e che decidono di investire in denaro e fortuna per cercare di accaparrarsi subito la skin dei loro sogni. Parliamo di un sistema consolidato, quello delle microtransazioni, che Blizzard continua a proporre come metodo opzionale e per nulla invasivo, concedendo diversi tipi di possibilità ai giocatori. Il loot, in ogni caso, è totalmente randomico, e vi capiterà di trovare oggetti rari nei box ottenuti giocando invece che in quelli acquistati, o viceversa.
Ovviamente i contenuti non si fermano qui, anzi, si estendono anche alle mappe: Hollywood è stata completamente adattata al tema dell'evento. Non vogliamo anticiparvi nulla per non rovinarvi la sorpresa, ma vi possiamo dire che il lavoro anche in questo caso è ottimo, e non si tratta di un piccolo aggiustamento ma di un vero e proprio restiyle; ovviamente non in termini di level desing, ma a livello di atmosfera, colori e sensazioni.

Si può fare!

La novità più succulenta e sicuramente curiosa è certamente La Vendetta di Junkenstein, nuova modalità cooperativa che fonde le diverse caratteristiche di una classica modalità orda a quelle di un arena shooter, prevedendo quindi la sinergia e la collaborazione tra le diverse abilità degli eroi.
Lo spunto narrativo è semplice: il folle dottor Junkestein, per lungo tempo rimasto al servizio del signore di Adlersbrunn, vuole adesso vendicarsi del suo vecchio padrone, eliminandolo per averlo deriso liquidando i suoi pazzi ed eccentrici esperimenti. Dovremmo così comporre un team formato necessariamente da 4 specifici eroi (Hanzo, Ana, McCree e Soldier 76) per difendere il portone del castello, respingendo le armate di Junkestein ed i terribili compagni di cui si servirà.

La modalità dura poco (circa sei minuti) e potremmo scegliere tre diversi livelli di difficoltà (facile, normale, difficile), in base alle nostre capacità. Se pensavate di aver a che fare con un game mode poco interessante, dedicato più che altro al divertimento disimpegnato e non tanto approfondito in fatto di meccaniche e spunti ludici e narrativi, rimarrete sicuramente stupiti di come La Vendetta di Junkenstein proponga invece un'esperienza solida e per nulla scontata.
All'interno di un'area discretamente ristretta, infatti, dovremmo respingere ondate di nemici via via sempre più numerose, intervallati da alcune nostre conoscenze: ogni due minuti appariranno infatti Reaper, Roadhog, Mercy e Junkrat, per l'occasione soprannominato Junkenstein. In un primo momento appariranno singolarmente, per poi attaccarci simultaneamente e crearci più di qualche problema.

Non sottovalutateli: gli eroi controllati dalla CPU saranno molto aggressivi e sfrutteranno in maniera efficace le proprie abilità. A condire il tutto ci pensa una narrazione simpatica ma efficace, con una voce fuori campo che scandisce lo svolgersi della battaglia, presentando in maniera scenica i soci del dottor Junkestein. Portare a termine questa modalità vi permetterà di sbloccare determinati obiettivi, alcuni dei quali per niente facili. Cercate quindi di sfruttare le sinergie tra i personaggi, combinando abilità e super abilità. Il mezzogiorno di fuoco del pistolero McCree per esempio è utilissimo se utilizzato in zone sopraelevate. Non rinunciate mai alle abilità curative di Ana ed al suo stimolatore: applicato nel momento giusto può essere risolutivo.
Siamo sicuri in ogni caso che questa modalità sia stata un esperimento, per quanto ci riguarda sicuramente riuscito: se in futuro Overwatch deciderà di proporre esperienze single o player o cooperative di questo stampo sarebbe sicuramente un'ottima idea, perfetta per colmare quel "vuoto" di cui ancora molti giocatori si lamentano.

Overwatch L'evento speciale dedicato ad Halloween non vuole essere solamente un'iniezione di contenuti cosmetici: il cuore di questo aggiornamento a tempo limitato è la modalità La Vendetta di Junkestein, che riesce ad affiancare un'idea discretamente efficace una narrazione che stupisce per humor e leggerezza. Se questa è una delle strade che Overwatch ha intenzione di percorrere, allora possiamo dormire sogni tranquilli: la creatura di Blizzard dimostra di essere ancora agli inizi del suo ciclo vitale, stuzzicando la fantasia degli appassionati e dimostrando la volontà di continuare a produrre contenuti di qualità per il futuro.

Che voto dai a: Overwatch

Media Voto Utenti
Voti totali: 153
8.4
nd