Q&A Domande e Risposte Adesso online

Rispondiamo a tutte le vostre domande e curiosità!

Eroi Overwatch

Speciale Overwatch: L'Antro degli Eroi - Bastion

Eroe da difesa spesso devastante, Bastion riuscirà a spostare gli equilibri all'interno dei match, a patto di conoscere bene le mappe di Overwatch.

Overwatch - Bastion

Videospeciale
Overwatch - Bastion
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One

Inizialmente realizzate per garantire l'ordine pubblico, le unita Bastion vennero dotate della possibilità di cambiare assetto ogni qual volta la situazione lo richiedesse. Divennero poi pedina fondamentale durante la Crisi Degli Omnic, tanto da essere schierate in prima linea durante i feroci scontri a fuoco. Dopo la guerra, tutte le unità Bastion furono smantellate, in quanto simbolo degli errori del conflitto. Una di queste, però, fu abbandonata sul campo di battaglia, rimanendo cosi semi-dormiente per molto tempo; fino a quando un giorno, all'improvviso, si riattivò. Il suo lungo periodo di inattività ha sviluppato in questo particolare modello un curioso interesse per la natura: deciso ad esplorare il pianeta, l'ultimo Bastion è in cerca di uno scopo all'interno di un mondo ormai devastato dalla guerra.

DAH-DAH WEEEEE!

Nonostante Bastion possa sembrare persino tenero e pacifico, il suo protocollo da combattimento è sempre vigile. In caso di pericolo, il buffo robot è in grado di cambiare immediatamente assetto, trasformandosi in un letale nemico o prezioso alleato. Nello specifico, Assetto Ricognitore è la sua modalità standard, che gli permette di muoversi liberamente, anche se in maniera discretamente lenta, ed utilizzare il suo mitragliatore utile in scontri a media/corta distanza. Nel caso in cui decidiate di adottare uno stile di gioco più statico, ma certamente letale, Bastion è in grado di mutare la sua forma attraverso Riconfigurazione: in questo modo potrete passare da Assalto Ricognitore ad Assalto Torretta. Così facendo diventerete una vera e propria torretta statica, equipaggiata con una letale mitragliatrice gatling, in grado letteralmente di sciogliere i nemici, grazie ad un rateo di fuoco incredibile. Se i nemici saranno poi cosi abili da infliggervi molti danni, avrete a disposizione Autoriparazione, tramite la quale Bastion è in grado di riparare i danni inflitti, e di recuperare conseguentemente vita. L'unico svantaggio di questa abilità è che obbliga il robot a stare immobile per qualche secondo, diventando cosi facile preda per i nemici nel caso in cui non vi siate nascosti a dovere. Assetto Carro Armato è la sua super abilità, che trasforma il simpatico automa in un letale carro armato, equipaggiato con un cannone dal notevole danno. Il tempo di questa ultimate è decisamente limitato, cercate quindi di sfruttare al meglio i danni ad area dei proiettili, oppure centrate direttamente i nemici per eliminarli istantaneamente. Bastion richiede uno stile di gioco molto particolare: a dispetto della possibilità di piazzarsi sul terreno, bisogna essere capaci di cambiare tattica rapidamente e nel caso riposizionarsi. Del resto la trasformazione in torretta vi garantirà una potenza di fuoco molto elevata, ma sarete conseguentemente molto esposti ai proiettili dei nemici, sempre che non siate maestri di positioning, cogliendo il team nemico alla sprovvista e rendendo difficile la vostra eliminazione. La Kill Cam, comunque, rivelerà sempre il vostro piazzamento, quindi non pensate di giocare tutta una partita nello stesso punto: spostarsi in continuazione, non dando punti di riferimento e cambiando spesso assetto sarà il vostro asso nella manica. Assetto Carro Armato sarà poi utilissimo nel caso in cui vogliate uccidere i nemici nelle vicinanze di una zona di conquista, oppure intimorirli nel caso in cui siate in difesa. Attenti anche alle tattiche più spicciole: trasformarsi in torretta proprio sopra il carico da scortare non è sempre la strategia più utile, e funziona solo contro squadre improvvisate. Dubitiamo che in team pre-made e nelle competitive questi mezzucci possano davvero risultare efficaci. La mobilità di Bastion non è infatti eccezionale, e tornare al centro dell'azione dopo ogni morte è un processo che rischia di farvi perdere troppi secondi. Per sfruttare al meglio le capacità di Bastion, è consigliabile utilizzarlo in sinergia con Rainhardt e Mercy: uno è in grado di fornirgli uno scudo che lo proteggerà dal fuoco nemico in modalità torretta, l'altra potrà fornire un buff a danni o salute, in base alla situazione.

State assolutamente alla larga invece da Tracer, Reaper, Pharah, Genji, oppure da eroi con attacchi a distanza come Hanzo o Widowmaker. Il motivo è molto semplice: se riusciranno ad avvicinarsi mentre siete in modalità torretta, sarete quasi sicuramente morti: anche per questo è fondamentale cambiare spesso luogo di appostamento. Solo all'interno di una composition equilibrata ed in grado di proteggerlo, Bastion è uno degli eroi da difesa più efficaci e fastidiosi.

Overwatch Dietro il suo buffo aspetto, l'automa da combattimento Bastion nasconde un'anima spietata e spesso letale. Lo studio e conoscenza non solo delle abilità, ma anche e sopratutto delle mappe, farà la differenza tra uno stile di gioco mediocre ed uno efficace. Spendete quindi qualche match nell'apprendimento della struttura e sviluppo degli stage, per poi mettere in pratica strategie efficaci, a patto che siate supportati da un team equilibrato e in grado di comunicare.