L'Ombra della Guerra Adesso online

Giochiamo in diretta con il sequel de L'Ombra di Mordor!

Speciale PlayStation 4 - Firmware 1.7

Sony aggiorna la sua console, con ShareFactory e...

speciale PlayStation 4 - Firmware 1.7
Articolo a cura di
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Siamo alla frutta. Si vedono così pochi giochi, sulle piattaforme Next-Gen, che pure i firmware update si trasformano in software da strapparsi i capelli. Milioni di giocatori li attendono con ansia, se ne parla dappertutto, e su Google le ricerche schizzano alle stelle. E insomma non c'è un sito di informazione videoludica che non abbia dedicato uno spazio incomprensibilmente ampio all'ultimo aggiornamento di Ps4. Addirittura, in questa fase di torpore primaverile (che ha fatto seguito al torpore invernale e che culminerà nello stramaledettissimo torpore estivo), la Console War sembra giocata a colpi di patch. Peggio della guerra fredda: Microsoft aggiunge il supporto per Twitch, Sony risponde con la possibilità di rimuovere l'HDCP. Giusto per stuzzicare i propri fan, Major Nelson conferma il suo serio interesse per il video fan-made sulle personalizzazioni della Dashboard, e così via: già si promette un update per la riproduzione dei contenuti multimediali da chiavette USB (roba da fantascienza, eh?).
E insomma ieri le assonnate Ps4 di tutto il mondo si sono accese all'unisono, risorte dal loro forzato riposo come zombie monolitici affamati non più di cervelli ma di “Something Neeeeew!” (qui da leggersi ovviamente come “Braaaaaains!”). Pensare che un tempo la gente, di fronte ai Firmware Update, addirittura si rompeva i coglioni. C'erano i siti d'oltre oceano che prendevano in giro PlayStation 3 per il numero improponibile di aggiornamenti e scrivevano la parodia di una review, per girare il dito nella piaga. Oggi no: tutti col fiato sospeso a guardare ammaliati quella barra che si riempie sempre di più, quella piccola barra delle meraviglie che una volta completata trasformerà la vostra PlayStation 4 in una piattaforma ancora più Next-Gen, bellissima, lucente, libera infine dalle catene delle protezioni sull'HDMI.

Ecco, a dirla tutta, l'aspetto migliore di questo Firmware 1.7 è che in tanti, noi compresi, abbiamo finalmente pensionato l'odiatissimo Splitter. Andando nella schermata delle opzioni è possibile salutare l'HDCP, infilare l'Elgato nell'uscita video e registrare senza posa, come YouTuber in crisi d'astinenza: niente più cavi su cavi, niente perdite di qualità.
Per molti sarà una cosa da poco: tutti quelli che non smanettano con programmi di montaggio neppure noteranno la differenza. Ma per convincere anche loro a condividere le proprie prodezze con il mondo, ecco che Sony lancia Share Factory, nuova applicazione che permette di “addobbare” le proprie clip e allestire un video da spedire su Facebook.
In verità, per cominciare a sbadigliare bastano circa due minuti dopo il completamento del download (un altro: indipendente da quello del Firmware ma altrettanto ipnotico). Con Share Factory è possibile tagliuzzare i video, appiccicarci sopra degli sticker, aggiungere commenti audio, inserire un'introduzione e una conclusione “a tema”. Per il momento ci sono pochi preset disponibili, dedicati alla console o ai prodotti della Line-Up esclusiva (Infamous e -udite udite- pure Playroom). L'offerta si arricchirà sicuramente col tempo, ma il punto è che le funzionalità del software sono molto basilari, allineate a quelle dell'Upload Studio di Xbox One, e con un'interfaccia neppure troppo comoda. Proprio come quella degli editor costretti a lavorare con il pad: roba da impallinati.

Insomma, considerando che c'è da scaricare addirittura 1GB di roba, se proprio i “machinima” non sono la vostra passione potreste anche decidere di lasciar perdere. Se davvero volete cimentarvi, salvate tutto su USB (adesso si può!) e lavorate su PC, che è meglio.
Un'altra cosa che il Firmware 1.7 porta con sé, sono le traduzioni da strapparsi i capelli. Perchè insomma la voce “Galleria Catture” nel menù principale proprio non si può vedere. Io capisco pure che il rispetto per la lingua italiana ormai sia finito sotto le scarpe, in un'epoca in cui si traduce per assonanza, però i video non si “catturano”: si “acquisiscono”. (//Grammar_Nazi_Mode_Off)
Ecco: sostanzialmente l'aggiornamento del Firmware di Ps4 fa questo: aggiunge delle cose che avrebbero dovuto esserci fin dall'inizio, permette di scaricare un software (un po' scomodo) per mettere insieme dei video (un po' bruttini), e incentiva l'uso improprio di un verbo che ha ben altri significati.
Ah: e c'è anche la possibilità di abbassare l'intensità della LightBar, se siete di quelli che vedevano il riflesso sullo schermo o che giocano di notte, sul letto, con la ragazza che dorme di fianco. Certo, magari la batteria del DualShock 4 durerà un po' di più, e questo è un bene.
Complessivamente si tratta insomma di un aggiornamento come tanti, pieno di altre cosette minori (si può usare la tastiera virtuale scorrendo il dito sul touchpad, o ordinare i trofei per rarità) che interessano a questo e quello ma non cambiano la faccia di una console che, a sei mesi dall'uscita, ha ancora -proprio come la rivale- grossi limiti sul fronte della multimedialità.
Si è fatto un gran parlare di quello che sarebbe stato “l'aggiornamento firmware più grande che Sony abbia mai rilasciato” (anzi: “distribuito”, giacché “rilasciato” ha ben altri significati), ma forse il motivo di tutto il chiacchiericcio sta dietro a questo prolungato assenteismo dell'industry, che ha rimandato l'appuntamento con la Next-Gen al prossimo autunno: mentre noi di qualcosa bisognerà pur parlare...