Speciale PlayStation TV

PlayStation TV arriva in Europa. Facciamo chiarezza sulla proposta di Sony

speciale PlayStation TV
Articolo a cura di
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus

Dopo aver debuttato in Giappone esattamente dodici mesi fa, PlayStation TV (conosciuta come PlayStation Vita TV in oriente) arriva anche in Europa, a un mese di distanza dal lancio in Nord America. In molti hanno storto il naso di fronte all’annuncio di Vita TV, ma in realtà non c’è nulla di così scandaloso: non si tratta di una nuova console, bensì di un media center nato per promuovere l’offerta digitale di Sony, composta da musica, video, app e giochi: un prodotto che si colloca nella stessa fascia di Apple TV, Chromecast, OUYA e dell’appena presentato Nexus Player di Google, e che non vuole in alcun modo prendere il posto di una tradizionale console casalinga. Vi invitiamo a seguirci in quest’articolo per scoprire tutto su PlayStation TV.

La scatoletta magica

Iniziamo a conoscere PlayStation TV: la console si connette al televisore tramite cavo HDMI (con supporto per le risoluzioni 480p, 720p, 1080i - 1080p e ovviamente 4K non pervenuti), sulla parte posteriore dell’apparecchio troviamo inoltre l’ingresso per alimentatore, pesa di rete Ethernet, connettore USB e uno slot atto a ospitare schede gioco e memory card PlayStation Vita. L’apparecchio integra 1 GB di spazio di storage, espandibile con le stesse schede usate sulla console portatile Sony (disponibili nei tagli 4, 8, 16, 32 o 16 GB). Tra le altre specifiche segnaliamo la presenza di un processore Quad-Core ARM Cortex (A), 512 MB di memoria Ram, connettività Bluetooth e WI-Fi.
Non è presente il lettore DVD/Blu-Ray, a testimonianza che PlayStation TV è un prodotto pensato per “spingere” all’acquisto di contenuti digitali. E’ bene chiarire che al momento non è possibile riprodurre contenuti salvati sulle chiavette USB, sebbene Sony abbia assicurato che questa feature sarà implementata in seguito, almeno per quanto riguarda musica e immagini (niente da fare per i video); nelle prossime settimane inoltre sarà pubblicato un aggiornamento software che abiliterà il supporto per il protocollo DLNA tramite l’app Network Media Player. Al lancio sarà invece possibile riprodurre file audio Mp3 salvati su schede di memoria esterne.

Per quanto riguarda il supporto per gli accessori, Sony garantisce la perfetta compatibilità con DualShock 3, DualShock 4, telecomando Blu-Ray per PlayStation 3, cuffie con microfono, altoparlanti Bluetooth e tastiere wireless. PlayStation Move, PlayStation Camera, cuffie della linea Pulse, Volanti e altri accessori invece non sono compatibili. Esteticamente parlando, PlayStation TV può contare su un design gradevole ed essenziale; si tratta di una piccola scatoletta dalle dimensioni contenute: 65x105x13,6 mm per un peso complessivo di 110 grammi. Discreta ed elegante, PlayStation TV può facilmente essere “nascosta” nei pressi del televisore senza dare troppo nell’occhio. Questa piattaforma, come detto, nasce con uno scopo ben preciso, cioè quello di valorizzare l’ampio catalogo presente sul PlayStation Store, con la possibilità di riprodurre giochi per PlayStation Vita in formato fisico (e digitale, ovviamente), sebbene con qualche piccola limitazione, come vedremo nel prossimo paragrafo.

Intrattenimento a 360 gradi

PlayStation TV supporta (quasi) tutti i contenuti in vendita sul Sony Entertainment Network: video, musica (tramite il servizio Music Unlimited), giochi PlayStation Vita, PSP, PSOne, PlayStation Mobile, PlayStation Minis, ed è compatibile con PlayStation Now, servizio non disponibile momentaneamente in Europa e che arriverà in alcuni paesi selezionati (tra cui il Regno Unito) nel corso del 2015. Il catalogo video è incredibilmente ricco ed è diviso tra film, cartoni animati, serie TV, con la possibilità di acquistare i contenuti o noleggiarli, con prezzi a partire da 99 centesimi. Purtroppo inizialmente Vita TV permetterà solamente la fruizione di contenuti in bassa definizione, per motivi non meglio specificati, in futuro tramite aggiornamento software sarà data agli utenti la possibilità di gustare video in alta definizione HD.
Tra le ultime novità troviamo (nel momento in cui scriviamo) pellicole appena uscite sul mercato home video come Godzilla, Capitan America The Winter Soldier, Noah, The Amazing Spider-Man 2, Rio 2 Missione Amazzonia, X-Men Giorni di un Futuro Passato e non mancano inoltre grandi classici del cinema (divisi per genere o studio di produzione) oltre ai trailer, questi scaricabili gratuitamente. Meno brillante invece il catalogo delle serie TV, con pochi titoli e non sempre accattivanti, tra le produzioni più interessanti segnaliamo American Dad, Arrow, Bones, 24 Live Another Day, Friends, Futurama, Lie to Mie, I Griffin, Prison Break, Smallville, The Following, The Blacklist e Sons of Anarchy.
Purtroppo la sezione TV è da sempre una delle più povere del negozio online di Sony, a causa di problemi con i diritti di molti serial, saldamente in mano a Sky per il nostro paese. In ogni caso non disperiamoci, perché i contenuti, come detto, non mancano, e chi saprà abbracciare il mondo digitale del Sony Entertainment Network passerà ore di puro divertimento, grazie anche agli sconti settimanali che permettono di acquistare contenuti di qualità a prezzi irrisori.
PlayStation TV è compatibile anche con il servizio Music Unlimited di Sony, tutti gli abbonati potranno quindi ascoltare comodamente in streaming le proprie playlist e organizzare librerie musicali divise per genere o artista.
Nessuna conferma, al momento riguardo alle app video disponibili al lancio europeo, negli USA sono state pubblicate anche le applicazioni Crackle e Crunchyroll che difficilmente appariranno sullo store italiano, così come Hulu Plus, Amazon Instant Video e Redmox, mentre le speranze aumentano per NBA TV, MLB TV e NFL TV, software già diffusi anche nel nostro paese. Merita qualche parola in più il “caso” Netflix: il colosso dello streaming online aveva reso disponibile l’applicazione sul marketplace americano il 14 ottobre scorso, salvo poi rimuoverla poche ore dopo e annunciare, con un comunicato, che la società non ha piani per supportare PlayStation TV. E per quanto riguarda servizi come Sky Online e Infinity? Nessuna conferma da parte delle aziende interessate, ma il settore è in continua evoluzione e la situazione potrebbe cambiare molto presto.

Vediamo adesso all’aspetto che forse ci interessa di più, in altre parole quello riguardante i giochi. Come già accennato, con PlayStation TV potremo giocare sul grande schermo con i titoli per PlayStation Vita, PS One, PSP e usufruire delle offerte riservate agli abbonati PlayStation Plus, scaricando i giochi gratuiti dell'Instant Game Collection, tutto questo con il medesimo account utilizzato su PS3, PS4 e PS Vita. PlayStation TV supporta inoltre l’utilizzo di più profili, esattamente come tutte le altre piattaforme Sony, con tanto di restrizioni e filtri per i membri più giovani della famiglia.

Di seguito, facciamo chiarezza su giochi e servizi supportati da PS TV:

Giochi PlayStation Vita - Tutti i giochi Vita presenti nella nostra libreria (fisica e digitale) potranno essere giocati sul televisore. Purtroppo ci sono delle limitazioni e non sarà possibile utilizzare quei titoli che fanno ampio uso del display touch e del touchpad, come Gravity Rush e Uncharted Golden Abyss. I titoli supportati però sono centinaia.

Giochi PSP - In questo caso non ci sono problemi di compatibilità e tutti i giochi PSP supportati da PlayStation Vita possono essere riprodotti su PlayStation TV

Giochi PS One - Buona parte dei vecchi classici PS One sono compatibili con PlayStation Vita TV; purtroppo sembrano esserci problemi con Silent Hill e Metal Gear Solid, che per motivi non meglio specificati si rifiutano apparentemente di girare su PlayStation TV.

Remote Play - Molto interessante il supporto per il Remote Play che permette di giocare con i titoli PlayStation 4 in remoto su un secondo televisore, sfruttando appunto PlayStation TV: si tratta di una caratteristica già molto apprezzata dai possessori della console current-gen di Sony e in questo caso può essere utilizzata per “liberare” lo schermo principale e spostarsi comodamente in un'altra stanza senza abbandonare la sessione corrente. Il Remote Play è compatibile con quasi tutti i titoli della libreria PS4, esclusi i giochi che sfruttano PlayStation Move e PlayStation Camera e pochissime altre eccezioni che riguardano principalmente alcuni titoli di lancio della console current-gen di Sony, come NBA 2K14.

PlayStation Plus - PlayStation TV è ovviamente compatibile con PlayStation Plus, potete quindi sfruttare il vostro abbonamento per scaricare i giochi dell'Instant Game Collection (solamente titoli PSP e PSVita), usufruire dei vari sconti e archiviare i salvataggi nello spazio online (fino a 1 GB). Una nota: per giocare online su PlayStation TV non è necessario essere abbonati al servizio.

PlayStation Now - Anche il servizio PlayStation Now può essere utilizzato dai possessori di PlayStation TV, in questo momento però PS Now non è disponibile in Europa: Sony Computer Entertainment prevede di lanciare la piattaforma nel Regno Unito nel 2015 e successivamente anche in altri mercati europei, tuttavia non ci sono conferme dirette per quanto riguarda il nostro paese. PlayStation Now è ora in beta negli Stati Uniti e i possessori della piccola scatoletta (uscita il 14 ottobre negli USA) possono noleggiare tutti i giochi del catalogo e avere così accesso a una libreria composta da circa 150 titoli PS3, in futuro Sony potrebbe inserire anche giochi per PSOne, PSP e PlayStation 2, volutamente ignorati nella fase beta.

Prezzo e disponibilità

Il prezzo consigliato al pubblico è di 99,99 euro. La confezione include la console (nella colorazione Jet Black, l’unica disponibile al lancio), cavo HDMI, adattatore AC, documentazione e un codice che permette di scaricare tre giochi: OlliOlli, Velocity Ultra e Worms Revolution. Il joypad non sarà compreso ma fortunatamente è possibile usare un qualsiasi DualShock 3 o 4. Il prezzo finale del prodotto è sicuramente aggressivo ma forse sarebbe stato meglio introdurre sul mercato qualche bundle più gustoso per aumentare le vendite nel periodo natalizio, così come successo in USA, dove lo Starter Pack include anche un controller e il gioco The LEGO Movie. Perché non realizzare ad esempio, pacchetti dedicati proprio ai titoli LEGO o magari alle mascotte Sony, anche aumentando il costo al pubblico di poche decine di euro? PlayStation TV rischia di non riuscire a mettersi in mostra sugli scaffali dei negozi durante l’affollata stagione natalizia, proprio per la mancanza di validi bundle destinati al pubblico casual e ai giovanissimi.

PlayStation TV Difficile esprimere un parere su PlayStation TV: non si tratta di una vera e propria console, quanto di un media center capace tra le altre cose anche di far girare videogiochi. Con ogni probabilità l’idea del colosso nipponico è quella sfruttare l’apparecchio come porta d’ingresso verso il variegato mondo PlayStation, considerando anche il prezzo contenuto e sicuramente alla portata di molte famiglie e dei più giovani, che potranno così intrattenersi con contenuti di qualità senza svenarsi. In ottica futura, PlayStation TV potrebbe rappresentare il setup ideale per godere appieno del servizio PlayStation Now, quando questo sarà lanciato in Europa. PlayStation TV è comunque un prodotto interessante, resta da capire se Sony sia intenzionata a supportare a lungo la sua “scatoletta”, anche in virtù delle vendite non particolarmente esaltanti registrate in Giappone e Stati Uniti.