TGS 2009

Speciale Playstation Wand

Tutti i titoli che sfrutteranno il nuovo motion controller di Sony

speciale Playstation Wand
Articolo a cura di

Quando all'E3 di quest'anno Sony ha mostrato al mondo la sua nuova periferica per entrare nel mercato dei “Motion Controllers”, le reazioni sono state diverse. Se da un lato la grande precisione e le qualità del subito battezzato Sony-mote hanno convinto, la mancanza di applicazioni pratiche diverse da semplici tech demo aveva sollevato molti dubbi sullo stato di sviluppo del progetto.
Saltata a piè pari la GamesCon di Colonia il “Wand” -questo è il nome attuale della periferica- fa una nuova, timidissima, apparizione al Tokyo Game Show, dove Sony ha avuto l'onore di fare il keynote di apertura.

Little Big Planet

La prima dimostrazione pratica del nuovo controller avviene con il piccolo grande capolavoro di Media Molecule. Quello che salta subito, ed inevitabilmente, all'occhio è che il Wand non costituisce nella demo mostrata un'alternativa al controllo tradizionale, ma uno strumento che garantisce un nuovo tipo di esperienza di gioco in multiplayer.
Sul palco della fiera giapponese due giovani hanno completato un livello dimostrativo, uno dei due guidava il Sackboy con il Dualshock 3 e l'altro, con il Wand, lo aiutava nella progressione “afferrando” con il puntatore oggetti ed elementi di gioco, riparandolo dalla pioggia sorreggendo un ombrello, spingendo piattaforme e azionando leve e meccanismi.
Il risultato è senza dubbio interessante, ma non ci ha convinto particolarmente sia a causa della brevità della dimostrazione sia per il ruolo “secondario” avuto dal sackboy, che si è limitato a percorrere la strada che man mano gli veniva aperta davanti dal Wand. Lo stato comunque sperimentale della demo non permette di dare giudizi definitivi, ma l'idea è buona e lascia galoppare l'immaginazione. Grazie al Wand lo spirito cooperativo originale del titolo ne risulta esaltato ed amplificato, ulteriore dimostrazione di come LittleBigPlanet sia sempre capace di reinventarsi e di stupire.
Passando ad un'analisi tecnica di quello che è stato mostrato possiamo notare come la demo sfrutti senza sbavature alcune delle caratteristiche del Wand: gli accelerometri permettono di dosare la forza con la quale trasciniamo un oggetto, mentre i giroscopi permettono di ruotarlo. Inutilizzato invece il riconoscimento della profondità della telecamerina PSEye.
Nonostante qualche logico dubbio sull'implementazione finale di tale tecnologia nel titolo (dovranno essere sviluppati livelli ad-hoc e garantire agli utenti la possibilità di creare livelli che la sfruttino) siamo sicuri che i ragazzi di Media Molecule non deluderanno le aspettative partorendo -come al solito- grandi idee.

Resident Evil 5: Director's Cut (Alternative Edition)

La seconda dimostrazione si è avuta con l'ultimo esponente della saga Capcom, adattato per l'occasione al nuovo sistema di controllo Sony. Chi sognava il gameplay di Resident Evil 4 Wii Edition unito alla bellissima grafica di Resident Evil 5 può dire che le sue preghiere siano state esaudite. Nella demo mostrata, la stessa rilasciata tempo fa sul PlayStation Network, l'implementazione del Wand è sembrata efficace, permettendo di mirare velocemente con precisione. L'unica evidente perplessità riguarda il movimento del personaggio a schermo attualmente affidato al controller originale PS3; il dipendente Capcom infatti ha giocato con il Wand in una mano e il dualshock nell'altra, una soluzione al momento obbligata, ma secondo noi non propriamente comodissima. Sembra quindi necessaria da parte di Sony l'introduzione di una seconda periferica, sullo stile del nunchuck Nintendo, per poter adattare il Wand ad un numero maggiore di tipologie di gioco. Il producer del titolo, Jun Takeuchi, non ha comunque annunciato una data per la versione “Wand” di Resident Evil 5, ma si suppone presente all'interno della Director's Cut in uscita, guarda caso, proprio nella primavera 2010, periodo d'uscita del motion controller Sony.

Gli altri titoli annunciati

Pur non offrendo dopo questi altre possibilità di vedere in azione il Wand, Sony ha rilasciato la lista dei primi titoli che accompagneranno il lancio del Motion Controller di PS3 fissato per la primavera del 2010 in Giappone.

Ape Escape: le ultime informazioni riguardo un possibile sbarco su PS3 di una delle serie simbolo del marchio PlayStation risalgono al lontano 2006, quando un articolo sul magazine nipponico Famitsu lasciò intendere la volontà del team “Sarugetchu” di portare le pazze scimmie sull'ammiraglia Sony. Il momento è finalmente arrivato e, sebbene le informazioni rilasciate siano praticamente nulle, scommettiamo che questo titolo sarà per il “Wand” quello che il primo episodio della serie fu per il Dualshock: un grande banco di prova.

EchoChrome 2: il seguito del particolarissimo puzzle-game uscito tempo fa su PS3 e PSP dovrebbe utilizzare il Wand per rendere più comoda e intuitiva la struttura di gioco originale.

Sing and Draw: il nome, provvisorio, non lascia molti dubbi sul tipo di esperienza che offrirà questo gioco, lasciando supporre l'implementazione di qualcosa di molto simile a quanto visto nel corso della prima presentazione del motion controller Sony sottoforma di tech-demo.

Champions of Time: anche di questo gioco non sappiamo praticamente nulla e stavolta poco possiamo dedurre dal titolo.

Motion Party: come suggerisce il titolo avremo a che fare con un party game che sfrutterà le caratteristiche della nuova periferica. Ci aspettiamo quindi sfide multigiocatore e minigiochi pazzerelli per tutta la famiglia.

Tower: come la maggior parte di quelli annunciati non sappiamo nulla all'infuori del titolo, per altro provvisorio. Noi ipotizziamo si tratti di un gioco che prenderà spunto da una delle tante tech demo mostrate qualche mese fa, come ad esempio la dimostrazione di varie armi medievali (mazza chiodata, arco, spada e scudo), ma le scommesse si sprecano.

The Shoot: la parola “shoot” legata ad un gioco per il motion controller lascia lavorare poco l'immaginazione. Si tratterà probabilmente di uno sparatutto, magari evoluzione di quanto mostrato durante la presentazione losangelina.

PAIN: nient'altro che una versione riveduta e corretta del classico “simulatore di dolore” del PSN. Sconosciuta ancora l'implementazione del motion controller, ma scommettiamo che sarà tutto molto... doloroso!

Flower: forse uno dei giochi che meglio lasciano apprezzare il sensore del sixaxis, un'esperienza onirica e rilassante da rivivere con il nuovo controller. Non stiamo già nella pelle.

Hustle Kings: un gioco di biliardo molto realistico, dalla qualità tecnica notevole. L'accurata simulazione fisica permetterà al giocatore di eseguire colpi ad effetto o di precisione proprio come nella realtà. Che il Wand ci permetterà anche di spaccare la nostra stecca in testa al nostro avversario sarà difficile, ma questo titolo sembra comunque avere le potenzialità giuste per mostrare le qualità della periferica.

High Velocity Bowling: già uscito da un po' sul PSN, il bowling Sony si è fatto apprezzare per lo stile divertente, la moltitudine di sfide presenti e l'ottima implementazione dei sensori del sixaxis. Siamo sicuri che grazie al Wand potrà solo migliorare.

Eye Pet: l'ultima fatica di London Studio promette di sfruttare al massimo la piccola telecamerina Sony grazie ad un interazione totale con il nostro animaletto. Non sappiamo però che tipo di implementazione avrà il Wand, ma lo scopriremo presto.

PlayStation Move Little Big Planet e Resident Evil 5 sono state delle dimostrazioni interessanti, ma ci aspettiamo in futuro dei titoli costruiti ad hoc per la nuova periferica e non versioni rivedute e corrette di vecchi giochi. I titoli Sony in lavorazione per supportare il lancio sembrano abbastanza vari e numerosi, ma le scarsissime informazioni rilasciate lasciano dei dubbi sullo stato di avanzamento dei lavori. L'uscita primaverile, infondo, non è lontanissima e molte domande sono ancora senza risposta. Promosso con riserva.