Electronic Entertaiment Expo 2016
Electronic Entertaiment Expo 2016 Dal 14/06/2016 al 16/06/2016

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

E3 2016

Road to E3 2016: Bethesda

Il publisher di Fallout 4 e Doom ritorna all'E3 2016 con una seconda conferenza. Tanto spazio per Dishonored, ma anche la speranza di vedere il nuovo gioco di Mikami, Prey 2 e...Elder Scrolls 6

Vuoi rimanere sempre informato sull'E3 2016? Niente pubblicità: solo tutte le novità dall'evento direttamente nella tua casella di posta!

iscriviti
speciale Road to E3 2016: Bethesda
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

La prima volta non si scorda mai. E per Bethesda la prima volta all'E3 è stata memorabile: un anno fa il publisher di The Elder Scrolls organizzava la propria prima conferenza pre-E3, sfruttando il palco del Dolby Theather (dove in Febbraio di solito si consegnano gli Oscar) per presentare al mondo il nuovo Doom, Fallout 4 e Dishonored 2.
Al termine dell'evento fu la stessa Bethesda a sottolineare come quella conferenza fosse stata un caso eccezionale, che l'urgenza di rivelare Fallout 4 a distanza di pochi mesi dall'uscita necessitava un unveil in pompa magna.
E invece, il prossimo 13 Giugno (alle 04 in Italia) Bethesda chiamerà a sé la stampa di settore per un'altra ora e mezza dedicata ai propri franchise presenti e futuri. Dishonored 2 farà senza dubbio la parte del leone, vista l'uscita agli inizi di novembre, ma non è da escludere che il publisher americano sfrutterà l'evento per presentare nuovi episodi dei suoi franchise celebri e chissà magari una nuova IP sullo stile degli annunci all'E3 firmati Ubisoft.

Are you game?

Vediamo un po' quali sono i rumor che nelle ultime settimane si sono ricorsi sulla rete in merito ai contenuti della conferenza pre-E3 di Bethesda.
Partiamo dalle certezze: Dishonored 2, Battlecry e The Elder Scrolls: Legends. Il primo abbiamo già avuto modo di provarlo il mese scorso, occasione in cui siamo rimasti stregati dalla nuova ambientazione (vicoli e tetti dell'esotica Karnaca) e dalla presenza dei due protagonisti (oltre a Corvo, la letale Emily): queste due novità sapranno comunque mantenere alto lo spirito del predecessore, vincente sopratutto nel restituire un forte senso di libertà?
Battlecry e TES Legends sono due titoli annunciati/presentati proprio alla conferenza dell'E3 2015: ma mentre il card game è prossimo alla open beta, dello sparatutto free-to-play si sono smarrite le tracce proprio un anno fa. Uno sviluppo lungo e contorto sembra avere avvinto il team di sviluppo assemblato per l'occasione, ragion per cui all'E3 2016 ci aspettiamo che Bethesda affermi che il progetto non sia affatto a rischio cancellazione.

Smarcate le ovvie presenze non ci resta che fantasticare. Ci piacerebbe che proprio all'E3 2016 Shinji Mikami faccia una comparsata per presentare il prossimo titolo di Tango Gameworks: a quasi 2 anni dalla pubblicazione di The Evil Within, i tempi sembrano maturi quantomeno per rivelare a cosa stia lavorando il game designer nipponico, sia esso un seguito delle avventure di Sebastian Castellanos oppure qualcosa di completamente originale.
Ci sembra anche scontato che a Los Angeles potremmo vedere qualcosa dei prossimi DLC sia per Doom, ancora fresco di uscita, sia per Fallout 4 che resta ancora sulla cresta dell'onda.
Si vocifera che ci sia una nuova IP in procinto di essere annunciata: difficile ipotizzare chi potrebbe esservi al lavoro, magari qualche studio esterno che pubblica con Bethesda, del calibro di Machine Games autori di Wolfenstein New Order. Ma come la prenderete se al posto di qualcosa nuovo di zecca fosse rispolverato Prey 2? Questo seguito fu cancellato nel 2011 mentre era in sviluppo presso Human Head Studios (la software house di Rune e del primo episodio), ma voci di corridoio vogliono che lo sviluppo sia ripreso sotto l'occhio di Arkane Studio e potrebbe proprio essere presentato all'E3.
Altre voci di corridoio vogliono una presenza importante per la saga di The Elder's Scrolls, visto che lo scorso anno gran parte della conferenza è stata dedicata a Fallout 4. Non solo Legends quindi, ma anche l'annuncio di una versione Remastered di Skyrim e dulcis in fundo un simbolico teaser di The Elder's Scrolls: VI. Sarebbe un regalo molto apprezzato per i fan, anche se il seguito di Skyrim difficilmente possa essere pronto per il 2016 e forse nemmeno per il 2017.
Insomma, Bethesda ad oggi è riuscita a mantenere alto il riserbo sui contenuti della propria conferenza e della propria line-up all'E3. I rumor e le speranze sono di primissimo livello e se saranno anche solo in parte attese il publisher non avrà problemi a bissare la grande sorpresa dello scorso anno!