Nomination Oscar 2017 Oggi alle ore 21:00

Impressioni e commenti sulle nomination agli Oscar!

E3 2016

Road to E3 2016: Nintendo

Nintendo presenzia all'E3 2016, ma rinuncia a presentare in pompa magna Project NX. Così a Los Angeles la line up sarà estremamente striminzita, con The Legend of Zelda a fare da padrone.

Vuoi rimanere sempre informato sull'E3 2016? Niente pubblicità: solo tutte le novità dall'evento direttamente nella tua casella di posta!

iscriviti
speciale Road to E3 2016: Nintendo
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Nintendo sarà presente all'E3 2016, ma poteva anche farne a meno. Il suo sembra più un atto dovuto visto che fin dalla fondazione la casa di Kyoto ha sempre presenziato, anzi insieme a Sega è stato il principale sponsor della kermesse specifica sui videogiochi. Eppure quest'anno la sua presenza è ampiamente trascurabile ed è tranquillamente assimilabile a quella di molti publisher che avranno stand minimi dove presentare solo una manciata di titoli.
Ma che titoli, però: per Nintendo l'E3 sarà dedicato anche e sopratutto a The Legend of Zelda, l'avventura di Link ancora senza sottotitolo ufficiale che sarà pubblicata a Marzo 2017 sia su Wii U che Nintendo NX. Il Nintendo Direct che ha sostituito da due anni a questa parte la tradizionale conferenza d'apertura sarà al 100% dedicato proprio al titolo in sviluppo presso EAD dalla forte componente free roaming: Reggie Fils-Aime snocciolerà insieme a Myamoto e Aonuma gli aspetti salienti e le novità.
Eppure... la mancanza di Nintendo NX si farà sentire. Tutti speravamo non solo che il successore di Wii U sarebbe uscito entro l'anno, ma anche che sarebbe stato presentato in pompa magna all'E3 2016 con una macchina quasi definitiva ed una line up ricchissima. E invece tutto rimandato: il lancio lontano dal Natale, ma prima della conclusione dell'anno fiscale; la presentazione in Autunno, forse a ridosso del Tokyo Game Show ma comunque in un evento privato.
E all'E3 2016 restano le briciole di un Wii U che ha ancora poco da sparare (Tokyo Mirage Sessions, Paper Mario: Color Splash e Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio) e di un 3DS che nonostante cartucce migliori (Pokémon Sole e Luna, Monster Hunter Generations, Kirby Planet Robobot, Dragon Quest VII e VIII, Rhythm Heaven Megamix e Metroid Prime Federation Force) si prepara al suo pensionamento e magari proprio a confluire nella console unica NX.
Insomma, Everyeye sicuramente si diletterà a Los Angeles con le proposte future della casa di Kyoto, ma è evidente che l'amaro in bocca per la mancata presenza della prossima console Nintendo è molto forte...

The Legend of Zelda Wii U/NX

Il 14 Giugno alle 16:00 ora italiana sintonizzatevi sulle frequenze di Nintendo Treehouse per una quarantina di minuti totalmente dedicati al prossimo The Legend of Zelda che uscirà in contemporanea su Wii U ed NX. Sicuramente in questa cornice conosceremo il sottotitolo dell'avventura, che darà un'idea più chiara della trama e dell'ambientazione. Ci aspettiamo che in termini di gameplay sia presentato il sistema di controllo, le specificità del mondo liberamente esplorabile e la nuova struttura dei dungeon che dovrebbe riprendere quella non lineare di A Link Between Worlds.
Miyamoto e Aonuma giocheranno probabilmente le demo che saranno poche ore più tardi date in pasto ai giornalisti: senza dubbio ce ne saranno diverse per presentare il mondo di gioco, il sistema di combattimento (una boss fight) ed una serie di stanze ad enigmi.
Ma cosa sappiamo fino ad ora del nuovo The Legend of Zelda? Ben poco a dire il vero. L'ultima apparizione risale ai Video Game Awards di fine 2014, quando fu svelata la componente free roaming. Lo spezzone di gameplay si apriva con Link che passeggiava lungo un crinale. Il Sole stava tramontando dietro un arco do montagne laggiù. Solo per raggiungere una torre "sospetta" si è calcolato almeno un quarto d'ora tra cavalcata sopra Epona e parapendio tramite lo strumento reso celebre da Skyward Sword. Si è passato di fianco ad un dungeon, fatto zigzag tra gli alberi di un bosco e solcato verdi praterie. Ma è solo una scheggia dell'intera mappa, che contempla varie catene montuose, golfi dalle forme più astruse, non pochi fiumi e torrenti (pronti con le pinne Zora?), un lago a sud e qualche isola da raggiungere probabilmente in barca.
Se questo era un anno e mezzo fa, chissà cosa vedremo tra qualche settimana a Los Angeles...

Il 3DS non deve morire

Il Nintendo 3DS è più in forma che mai. Anche se ormai tutti si prodigano a giocare su smartphone a Candy Crush e Clash of Clans, tanto da ridimensionare il mercato delle console portatili (ricordate una certa Playstation Vita?), il confronto con le piattaforme casalinghe (Wii U, ma anche le rivali Sony e Microsoft) volge ancora a vantaggio del due schermi Nintendo.
In Giappone tra i 10 videogiochi più venduti 7 sono esclusive Nintendo 3DS, mentre in Occidente Fire Emblem Fates nelle prime 10 settimane ha mostrato un'accoglienza maggiore che in Giappone, lasciando intravedere la possibilità di toccare il milione di copie (ricordiamo che è un JRPG tattico a turni dove i personaggi se muoiono non resuscitano, la nicchia della nicchia!). Anche Tomoachi Life è andato molto bene in Europa, dove le vendite hanno eguagliato quelle giapponesi, sia pure in metà del tempo (Primavera 2013 in Giappone, Giugno 2014 da noi). Senza contare che ci sono alcuni titoli rilasciati nel 2013 come Animal Crossing New Leaf, Mario 3D Land e Mario Kart 7 che nello scorso anno hanno comunque piazzato vendite per un milione di copie.
3DS è tutto fuorchè una console dimenticata dai suoi possessori (50 e rotti milioni) ed è giusto che continui a vedere nuove uscite, almeno finchè non ci sarà un rimpiazzo ufficiale. In quel di Los Angeles avremo modo di conoscere più da vicino Pokémon Sole e Luna: il prossimo episodio sarà ambientato su un arcipelago di isole che ricordano le Hawaii e godrà di una grafica ancora più tridimensionale della rivoluzione (mancata) di X e Y. Insomma, Game Freak da qui ad Ottobre deve ancora raccontarci molte cose sulla nuova avventura poké...
Monster Hunter Generations è stato il titolo più venduto dell'anno passato in Giappone e c'è una discreta attesa anche in Occidente, dove l'edizione ampliata di Monster Hunter 4 sarà pubblicata a metà Luglio. Capcom e Nintendo approfitteranno della fiera di Los Angeles per far provare al più ampio pubblico possibile il nuovo videogioco della serie Monster Hunter!
Anche se non sono titoli di primo piano, siamo alquanto incuriositi da Kirby Planet Robot e Metroid Prime Federation Force. L'ultima avventura della palletta rosa che arriverà il 10 Giugno sui 3DS europei: il titolo sarà a Los Angeles senza dubbio, ma noi quando inizierà la fiera avremo già proposto la recensione e qualcuno di voi già ci starà giocando! Siamo quindi decisamente più interessati a Metroid Prime Federation Force, la cui pubblicazione avverrà il 2 Settembre: il titolo fu annunciato proprio all'E3 2015, ma l'accoglienza fu decisamente tiepida. Il gioco in effetti era decisamente poco divertente nelle sue dinamiche multigiocatore e sparatutto, non degno minimamente del nome che porta, specie vista anche l'assenza di un Metroid Prime su Wii U. A Los Angeles Nintendo porterà una nuova demo e si spera che in quell'occasione saprà essere più convincente!

Nintendo NX, l'assente ingiustificato!

Nintendo è attualmente impegnata su 4 fronti: il Wii U, il 3DS, la novità della pubblicazione su dispositivi mobile (Miitomo e a breve Animal Crossing, Fire Emblem) e poi ovviamente Project NX. Della prossima console Nintendo si conosce veramente poco, se non che sarà pubblicata nel Marzo 2017 ed avrà The Legend of Zelda come titolo di lancio.
A dispetto di quello che si pensava, essa non sarà presente all'E3, ma sarà rivelata al mondo nel corso di un evento dedicato che a nostro avviso potrà avere luogo tra Settembre e Ottobre. Ciononostante circolano da diversi mesi alcuni rumor sulle effettive caratteristiche della macchina, tra cui la possibilità che sia al tempo stesso una console casalinga e portatile: una voce plausibilissima, che trova una iniziale conferma nello stesso Wii U, che difatti replicava il gioco su 2 schermi di Nintendo DS presentando immagini differenti sulla TV e sul gamepad. E ancora: la mancanza di un successore di 3DS in vista (di solito in Nintendo l'annuncio della nuova portatile precede di un anno la casalinga), il rumour di abbandonare i dischi per ritornare alle cartucce o meglio alle gamecard utilizzate da Nintendo 3DS e Playstation Vita e l'accorpamento qualche anno fa della R&D portatile e casalinga all'interno di un'unica divisione in quel di Kyoto, sono indizi molto convincenti sull'accorpamento in un unica console.
Potrebbe funzionare come le VMU del Dreamcast (la piattaforma portatile è o si inserisce nel gamepad della casalinga), con la differenza che gli stessi giochi gireranno sia sul televisore di casa che sullo schermo della portatile. Proprio come la funzione Off Screen di Wii U. La stessa console potrebbe essere contenuta nel suo gamepad che può essere riposto in borsa e portato in giro per continuare la partita in treno, mentre una volta tornato a casa si connetterà la console ad un dongle HDMI simile alla Chromecast per rivedere sulla TV i propri progressi, continuare a giocare, accedere allo store online, eccetera.
Anche i tre titoli fino ad ora annunciati sembrano confermare la doppia natura casalinga-portatile: l'uscita simultanea di The Legend of Zelda su Wii U e NX indica una somiglianza di hardware tra le due, tale da permettere un salto prestazionale al segmento portatile che ora ha una potenza paragonabile al Wii; Dragon Quest XI è stato al momento annunciato per Playstation 4 e 3DS, quindi l'ibrido NX potrebbe unificare le due esperienze di gioco; il vociferato Super Smash Bros in sviluppo presso Bandai Namco si è già con successo sdoppiato nella precedente incarnazione su Wii U e 3DS.
Certo, c'è una certa differenza tra giocare a casa stravaccati sul divano e giocare tra una fermata e l'altra dell'autobus: non sarebbe male quindi se i giochi riconoscessero il luogo di gioco, mediante geolocalizzazione, ed adattassero alla bisogna modalità e ritmi di gioco. Super Smash Bros per 3DS e Wii U si differenziava per arene e modalità di gioco, mentre aveva un roster unificato, ma anche in passato Nintendo aveva dato un impronta peculiare ai diversi brand: Animal Crossing a casa era social e comunitario, grazie anche al Wii Speak, mentre su DS/3DS era più che altro affrontare i piccoli problemi quotidiani; la collana Touch Generation in salotto era sport ed esercizio fisico con Wii Fit, mentre su portatile era imparare le lingue o allenare il cervello insieme al dottor Kawashima; Mario Tennis/Golf erano perlopiù sfide multiplayer a casuccia, ma in mobilità si arricchivano di una componente da gioco di ruolo in single player.
La politica cross-platform è insita in Nintendo da sempre (pensate anche alla connettività Gamecube-Game Boy Advance), è il momento di farla emergere prepotentemente: divertimento a casa per tutta la famiglia, fuori casa per gli appassionati ed i più piccini!