Splatoon - Il Multiplayer Adesso online

Proviamo il colorato sparatutto per Nintendo Switch

Speciale Spike Video Game Awards 2012 - I Vincitori

Il nostro succoso recap sulla "nottata videoludica" di SPIKE

speciale Spike Video Game Awards 2012 - I Vincitori
Articolo a cura di
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Nella notte, come anticipato dal nostro specialone, si sono svolti il decimi SPIKE Videm Game Awards 2012. Avevamo pronosticato un'edizione scoppiettante e, almeno a livello di entertainment, così è stato. Quarta volta da frontman per Samuel L. Jackson che sfruttando tutte le sue capacità di trash talking ha letteralmente infiammato la festante platea. Un pubblico che ha potuto godere dal vivo di quello che, al momento, è stato forse uno dei più potenti show dell'anno per quanto riguarda la gaming industry. Aldilà delle poche novità vere e proprie è sono state le premiazioni (come giusto che sia) a tenere banco, nonché il poderoso cast di presentatori delle varie nomination. Jessica Alba da annoverare sicuramente tra le presenze di maggior rilievo, ma anche parte del cast della serie televisiva The Walking Dead e molti altri ancora. Ad adornare la cascata di stelle le performance dal vivo di Linkin Park e di Lorne Balfe e l'intera orchestra dietro alle musiche di Assassin's Creed 3, recentemente premiati con un Grammy Award.
Una serata di alto livello dunque, nella quale non sono mancati nemmeno i siparietti divertenti. Citiamo l'apertura di Kenny (South Park), i nominati al Charachter of the Year introdursi da soli in maniera spesso esilarante, o ancora gli stacchetti "Samuel L. Jackson Mode" dei quali preferiamo non svelare nulla per chi non avesse osservato in prima persona. Uno show fortemente orientato insomma ad intrattenere il pubblico, presente in sala ma anche -e soprattutto- via web, per la prima volta anche in streaming attraverso Xbox 360 (purtroppo solo negli States). Tanto clamore, in ogni caso, non ha fatto seguito alla solita sfilza di rivelazioni videoludiche, contenute, come vedremo, in un paio di annunci esclusivi e qualche Trailer Premiere di produzioni già piuttosto conosciute (ed attesissime). Non possiamo in questo senso nascondere una punta di delusione per l'assenza di Destiny e Grand Theft Auto V, che avrebbero sicuramente prodotto maggior rumore mediatico rispetto a Dark Souls 2 e The Phantom Pain - interessante "scherzetto" di Hideo Kojima per presentare sotto mentite spoglie nuovo footage del prossimo Metal Gear Solid. Ma bando alle ciance ed entriamo nel vivo!

World Premieres

Cominciamo subito con una piccola panoramica sui nuovi trailer mostrati: la parte forse più deludente dello show, per quanto i giochi in lizza fossero qualitativamente incredibili. Si parte con un fantomatico The Phantom Pain, che pare una nuova IP di uno studio sconosciuto, i Moby Dick Studios (MDS !!). Pochi istanti del trailer sono sufficienti per capire che si tratta di una Premiere per il nuovo Metal Gear Solid: il protagonista è chiaramente Snake ed i riferimenti qua e là non mancano (il lead producer è infatti un certo Joakim...). Il trailer ha comunque un forte impatto, specialmente quando vediamo Snake trascinarsi a peso morto a terra, facendo leva solamente sul suo braccio sinistro - di legno. Per il resto le solite elucubrazioni metafisiche alla Kojima, in quello che passerà comunque alla storia come uno dei viral meglio riusciti.
Il passaggio a Castlevania: Lords of Shadows 2 è piuttosto indolore: il trailer presenta il chiaro tema di questo secondo episodio: la vendetta. Una vera e propria missione per Gabriel Belmont, che si troverà ad affrontare nientemeno che suo padre, Dracula. Il Principe delle Tenebre farà ritorno in un gioco che già dai primi trailer si annuncia oltremodo spettacolare. Tra i "già visti ma super-attesi" per il 2013 non possiamo non annoverare Tomb Raider e The Last of Us, annunciato proprio ai VGA e presentatoci ieri notte con tanto di data d'uscita ufficiale - 7 Maggio. Entrambi i trailer hanno unito vecchio e nuovo footage mostrando qualche nuovo personaggio collaterale per The Last of Us (nel quale i sopravvissuti crescono ogni volta di più), ma anche confermandoci quanto siano potenti le scelte registiche del nuovo Tomb Raider (bellissima la scalata nel vuoto di Lara). Molto d'impatto anche la World Premiere di Bioshock Infinite, recentemente slittato di un mese rispetto alla data d'uscita originale. Nel trailer possiamo vedere il primo incontro del protagonista con Elizabeth nonché diverse ed interessanti fasi di concitato gameplay che mettono l'accento sulla dinamicità dell'avventura.
Unico nuovo annuncio della serata rimane dunque Dark Souls 2, che tornerà a farci imprecare sonoramente nel 2013. La cut scene mostrata fa vedere ben poco, che è stato comunque in grado di sollevare un certo quantitativo d'hype.

And the winners are...

Una delle categorie di più difficile interpretazione, come avevamo detto, è stata Studio dell'Anno, dove alla fine ha trionfato TellTale Games. L'ardua scelta, per quanto differente dalla nostra (Arkane Studios), ci vede comunque d'accordo: il team ha saputo sfruttare il successo della serie televisiva e del fumetto di Robert Kirkman per creare una produzione in grado di entusiasmare i videogiocatori a livello di una produzione tripla A con ben diverso budget. Poche sorprese, invece, per quanto riguarda le categorie Miglior Gioco Xbox 360 e Playstation 3, da noi criticate aspramente per la sostanziale mancanza di coerenza. Titoli multipiattaforma ed esclusive si mescolavano senza molta soluzione di continuità tra le nomination, che hanno comunque visto prevalere le prime. Su 360 ha trionfato Halo 4, certamente la più potente esclusiva Microsoft del 2012 (il che fa riflettere, essendo uscito a Novembre). Su Playstation 3 primeggia il meraviglioso Journey, con una scelta che va con coraggio controcorrente, escludendo titoli ben più mainstream come Assassin's Creed 3.
Abbastanza scontato anche il vincitore per la categoria Miglior Gioco Wii/Wii U: il premio va ovviamente a New Super Mario Bros. U, capace veramente di aggiungere qualcosa di nuovo ad una formula che stava pian piano stancando e che di "new" aveva ben poco. Un plauso ai game designer di Kyoto, capaci anche dopo oltre 25 anni di entusiasmare ogni genere di videogiocatore.
Una mezza sorpresa, invece, la scelta per quanto concerne il Miglior Gioco PC, dove a trionfare è stato XCOM: Enemy Unknown, l'unico nella lista a non essere nemmeno un'esclusiva. I votanti non hanno evidentemente digerito la lunga gestazione di Diablo 3 unita ai problemi che tutti conosciamo nei primi giorni di lancio. E non hanno nemmeno voluto dare una possibilità al "nostro" Guild Wars 2, così come al tutt'altro che secondario Torchlight 2. XCOM: Enemy Unkonwn è, in ogni caso, un gran bel gioco: forse non meritevole di PC Game of the Year ma curato ed approfondito in ogni suo aspetto, tanto da non far rimpiangere affatto il grande capolavoro di cui è, sostanzialmente, reboot.

"Il trofeo più ambito è però quello di Gioco dell'Anno, conferito a The Waliking Dead. TellTale Games ha fatto davvero qualcosa di eccezionale, condensando paura, rabbia, ansia e frustrazione in un videogame di altissimo livello."

Si chiude con le Piattaforme e si passa alle categorie videoludiche, per osservare come Everyeye.it avesse "azzeccato" votando Dishonored come Miglior Action/Adventure. Quella Arkane Studios è senza ombra di dubbio una produzione di altissimo livello, anche paragonata a mostri sacri come Assassin's Creed 3. Si tratta di uno stealth game come non se ne vedevano da anni, che unisce libertà e varietà in maniera persino innovativa. Un plauso al dev team che, fra l'altro, sta per offrirci succulenti contenuti aggiuntivi. Leggero dissenso, per quelli che sono i nostri canoni, nel veder vincitore come Miglior RPG Mass Effect 3. Nessuno discute sulla qualità devastante dell'opera Bioware, che chiude una delle saghe più coinvolgenti degli ultimi dieci anni; tuttavia, a nostro modesto modo di vedere, le qualità intrinseche da RPG puro si sono perse via via coi capitoli, lasciando spazio ad una probabilmente più consona deriva action. Per questo avremmo visto meglio un grande classico come Xenoblade (o magari Diablo 3) sul gradino più alto del podio - ma forse siamo solo dei nostalgici.
Le categorie ludiche chiudono con i premi "più marginali" se così si può dire. Il Miglior Multiplayer dell'anno se lo aggiudica a mani basse Borderlands 2, con la sua coop totalmente assuefacente ed incredibilmente longeva e rigiocabile. Il Gioco Sportivo dell'Anno è NBA 2K13 - assolutamente insindacabile, soprattutto in territorio americano. Il Gioco di Guida dell'Anno è invece Need For Speed: Most Wanted. In questo caso noi di Everyeye.it avevamo votato F1 2012, ritenendola più un'esperienza di guida nel vero senso del termine, per quanto molto più di nicchia rispetto alle altre. Rispettiamo la scelta comunque opportuna, anche perché Need For Speed: Most Wanted, come abbiamo avuto occasione di dire nella nostra recensione, è un gioco favoloso, che riporta in auge i fasti del mitico Burnout Paradise rivedendone soprattutto la struttura online e donando una vera e propria scarica d'adrenalina al genere.
Si chiude con qualche premio di stampo leggermente più "collateral", come Miglior Grafica, vinto da Halo 4 grazie alle conquiste tecniche del suo engine, ancora in grado di spremere potenza da una console di quasi sette anni fa. Come Miglior Videogioco Indipendente vince il bellissimo Journey "a scapito" dell'altrettanto meritevole Fez. Infine il premio come Miglior Videogioco Portatile è andato a Sound Shapes, una produzione davvero fantastica, in grado di unire musica e platform, rendendo partecipe il videogiocatore, quasi compositore di una colonna sonora in via di definizione durante l'avventura stessa.

Il trofeo più ambito è però quello di Gioco dell'Anno, conferito a The Waliking Dead. TellTale Games ha fatto davvero qualcosa di eccezionale, condensando paura, rabbia, ansia e frustrazione in un videogame di altissimo livello. Emotivamente si tratta forse di una delle esperienze più coinvolgenti della generazione e, anche a fronte di qualche imprecisione in termini di gameplay, il titolo riesce ad irretire qualsiasi palato, risultando un acquisto imprescindibile su PC e su Console. Una vera sorpresa che, pur andando controcorrente rispetto ai poderosi Blockbuster in lizza, merita tutto il titolo di Game of the Year.
A margine sono stati eletti il Gioco del Decennio, andato ad Half Life 2 (Chi altro se non lui?), al quale poteva fare concorrenza solo Red Dead Redemption, ed il Più Atteso del 2013 - anch'esso piuttosto scontato: ovviamente Grand Theft Auto 5.

Tutti gli altri vincitori (in corsivo)

Miglior Sportivo Individuale

- Hot Shots Golf Invitational (Sony Computer Entertaiment / Clap Hands)
- SSX (Electronic Arts / EA Canada)
- Tiger Woods 2012 (Electronic Arts / EA Tiburon)
- WWE '13 (THQ / Yuke's Media Creations)

Miglior Canzone in un Videogame

- "Castle of Glass" - Linkin Park (Medal of Honor: Warfighter)
- "Cities" - Beck (Sound Shapes)
- "I Was Born For This" - Austin Wintory (Journey)
- "Tears" - Health (Max Payne 3)

Miglior Colonna Sonora Originale

- Call of Duty Black Ops 2 (Activision / Treyarch)
- Halo 4 (Microsoft Studios / 343 Inustries)
- Journey (Sony Computer Entertaiment / Thathgamecompany)
- Max Payne 3 (Rockstar Games)

Miglior Picchiaduro

- Dead or Alive 5 (Tecmo / Team Ninja)
- Persona 4 Arena (Atlus - Arc System Works / Atlus)
- Street Fighter X Tekken (Capcom - Namco Bandai / Capcom)
- Tekken Tag Tournament 2 (Namco Bandai)

Miglior Performance Attoriale Maschile

- Dameon Clarke - Handsome Jack (Bordelands 2)
- Dave Fennoy - Lee Everret (The Walking Dead)
- James McCaffrey - Max Payne (Max Payne 3)
- Nolan North - Martin Walker (Spec Ops: The Line)

Miglior Performance Attoriale Femminile

- Emma Stone - Amanda Carthwright (Sleeping Dogs)
- Jen Taylor - Cortana (Halo 4)
- Jennifer Hale - Comandante Shepard (Mass Effect 3)
- Melissa Hutchinson - Clementine (The Walking Dead)

Miglior Tie-In

- Disney Epic Mickey 2 (Disney Interactive Studios / Junction Point Studios)
- Lego Batman 2: DC Super Heroes (Warner Bros. Interactive / Traveller's Tale)
- The Walking Dead (Telltale Games)
- Transformers: Fall of Cybertron (Activision / High Moon Studios)

Miglior DLC

- Dawnguard - Skyrim (Bethesda Softworks / Bethesda Game Studios)
- Leviathan - Mass Effect 3 (Electronic Arts / Bioware)
- Mechromancer Pack . Borderlands 2 (2K Games / Gearbox Software)
- Perpetual Testing Initiative - Portal 2 (Valve)

Miglior Videogioco Scaricabile

- Fez (Microsoft Studios / Polytron)
- Journey (Sony Computer Entertaiment / Thathgamecompany)
- Sound Shapes (Sony Computer Entertaiment / Queasy Games)
- The Walking Dead (TellTale Games)

Miglior Social Game

- Draw Something (OMGPOP)
- Marvel Avengers: Alliance (Playdom)
- SimCity Social (Electronic Arts / Maxis - Playfish)
- You Don't Know Jack (Jellyvision Games)