Speciale Steam Big Picture

Approda su TV la piattaforma digitale di Valve, con una visualizzazione dei contenuti più comoda che mai.

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Cambia aria, cambiano i tempi: i ragazzi di Steam lo sanno bene e si preparano a sdoganare la loro piattaforma agli utenti meno avvezzi all'hardcore gaming, desiderosi di giocare a titoli semplici e di poche pretese, magari stando comodamente seduti sul divano di casa piuttosto che da una scrivania. Detto così può sembrare poca cosa, ma il nuovo progetto Big Picture di Valve potrebbe aprire le porte ad un mondo ben più vasto di quello che si può solo immaginare, attirando nuovi utenti verso quella che si è a tutti gli effetti imposta come la piattaforma digitale di riferimento su personal computer.

UNA GRANDE VISIONE

In questi giorni, tutti gli utenti Steam che dispongono di almeno un titolo del catalogo nella propria libreria, hanno ricevuto un invito per aggiornare il software ad una versione beta, per provare in anteprima assoluta la nuova rivoluzionaria idea chiamata Big Picture, nata con l'intento di portare su TV i contenuti di Steam in maniera ancor più comoda e leggibile. Per attivare la beta basta andare nel pannello delle impostazioni, cliccare sulla tasto apposito e il gioco è fatto: dopo pochi istanti di download, il software si aggiorna e possiamo attivare la nuova modalità con un semplice click del mouse. Ma esattamente cos'è Big Picture? La nuova funzione della piattaforma Steam, è molto semplicemente una nuova modalità dinamica di visualizzazione dei contenuti, che si adatta all'utilizzo della piattaforma su schermi di grandi dimensioni, ad una distanza superiore a quella che normalmente avremmo stando di fronte ad un più modesto schermo del computer. Lo stile è stato completamente rivisto, complice la nascita di esigenze diverse e probabilmente anche di un pubblico nuovo. L'interfaccia è molto semplice e ricorda da vicino alcune delle più note piattaforme di vendita e noleggio di contenuti multimediali, come Xbox Live o l'americano Netflix. I colori e lo stile richiamano la classica impostazione grafica molto formale e di Steam, ma con qualcosa in più, sforzandosi proprio di uscire dall'universo del PC gaming per cercare di avvicinarsi a un nuovo mondo e una visione non convenzionale dello stesso.
Il browser integrato ci permette di navigare sul web con un'interfaccia ottimizzata per la visione da schermi televisivi. Possiamo anche salvare e caricare i siti preferiti, e navigare proprio come fossimo con un tradizionale software per la navigazione come Firefox o Google Chrome.
Le informazioni a schermo sono ridotte e semplificate rispetto a quelle che possiamo vedere nell'interfaccia classica su computer, ma racchiudono le cose più importanti e di maggior rilievo. Nella pagina negozio per esempio, possiamo scorrere trailer e immagini per godere di una dettagliata anteprima dell'ultimo gioco arrivato, mentre nella fascia bassa dello schermo troviamo le informazioni dettagliate su titolo, recensioni e informazioni dalla comunità, oltre ovviamente ai contatti della nostra lista amici che già possiedono il gioco. Per venire incontro ad ogni tipo d'utenza e relative abitudini, possiamo sfogliare i menù di Big Picture con il mouse o con il controller, entrambi perfettamente integrati nel nuovo sistema di visualizzazione, in particolar modo il secondo, che mai era stato utilizzato al di fuori del classico contesto ludico. Una comoda tastiera virtuale ci permette di scrivere e inserire parole nella barra di navigazione del browser o di inserire parole chiave nella comoda e immancabile barra per la ricerca dei giochi a catalogo. Naturalmente un Alt+Tab ci riporta rapidamente alla schermata di Windows, nel caso avessimo bisogno di switchare rapidamente ad altre applicazioni.

Steam - Big Picture Che il colosso Valve stia prendendo in seria considerazione l'idea di una piattaforma multimediale per la vendita e il noleggio non solo di videogame, ma anche di film e di contenuti multimediali? Onestamente la cosa non ci sorprenderebbe e saremmo ben lieti di posizionarci in prima fila con la bibita in una mano e pop corn nell'altra, a gustarci i saldi stagionali anche per quanto riguarda film e musica, inaugurando una nuova era della piattaforma digitale più importante di sempre. Per quel che possiamo solo supporre, l'idea proposta oggi da Steam potrebbe anche essere il semplice punto di partenza per un'integrazione diretta della piattaforma nei pannelli televisivi di prossima generazione, le cosiddette Smart TV e le tecnologie del futuro. Steam probabilmente inizia a pensare anche al cloud gaming, una visione ancora futuristica ma nemmeno troppo lontana, che ha già avuto successo in recenti sperimentazioni, come quelle di Gaikai e OnLive. La beta di Big Picture è al momento disponibile solo per la piattaforma PC, ma presto sarà disponibile anche per sistema operativo MacOS X.