(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Adesso online

Nuovo episodio della (dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2

Speciale Super Mario Maker - Dieci su un milione!

In una missione quasi impossibile, abbiamo deciso di selezionare dieci tra i livelli più folli ed originali di Super Mario Maker, e di invitarvi a condividere con noi le vostre creazioni migliori nell'area commenti: suvvia, non siate timidi!

speciale Super Mario Maker - Dieci su un milione!
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • 3DS
  • Wii U
Dario Bianchi Dario Bianchi Accanito videogiocatore dall'età di 6 anni, Dario adora le emozioni e le forti suggestioni trasmesse dal mezzo videoludico. Quando non impugna un pad si dedica alla lettura, alla birra e al rock, accompagnato dalla sua amata Fender Telecaster! Lo trovate su Facebook e Twitter.

Super Mario Maker è riuscito a stregare milioni di giocatori Wii U, come testimoniato dalla calorosa accoglienza riservatagli dal pubblico, che ha premiato l'esclusiva Nintendo con ottime vendite internazionali. Abbiamo già avuto occasione di analizzare insieme l'enorme potenziale del giocoso editor creato da Miyamoto e Tezuka, uno strumento tanto potente quanto flessibile, ma sopratutto inaspettatamente divertente da usare. Nel nostro articolo precedente avevamo addirittura affermato con convinzione che il divertimento scaturito dall'utilizzare pad e pennino per costruire improbabili stage era stato per noi tale da riuscire a spingere in secondo piano la voglia di testare con mano le creazioni dei nostri "colleghi" architetti marieschi. ? ovvio però che gli sforzi della casa di Kyoto mirassero esplicitamente a creare una piattaforma di contenuti potenzialmente inesauribile, che soddisfacesse tutti i fan del barbuto idraulico italiano: talento e dedizione della community sarebbero quindi dovuti essere i principali ingredienti necessari a raggiungere questo ambizioso traguardo. E il popolo Nintendo ha risposto a gran voce, sfornando un numero spropositato di stage folli ed originali, tra i quali oggi, a due mesi dal lancio, è quasi impossibile riuscire ad orientarsi con facilità, complice anche un sistema di ricerca dei contenuti non proprio perfetto. Noi di Everyeye abbiamo deciso di lanciarci così in un'impresa quasi impossibile, ovvero quella di selezionare dieci livelli tra i più divertenti incontrati in questi mesi. Una premessa è d'obbligo: nello scegliere gli stage abbiamo preferito escludere quelli che di fatto si giocano da sé e quelli "musicali", non perché non riconosciamo gli enormi sforzi compiuti dagli utenti dediti a questo tipo di creazioni, ma perché riteniamo che l'entusiasmo derivato da queste opere finemente cesellate si esaurisca piuttosto velocemente. Abbiamo così preferito concentrarci su originalità, freschezza del concept e design, per una top ten che rimane comunque una selezione del tutto soggettiva, operata da chi scrive.

The Great Escape

L'utente francese CBCrazykg rielabora le atmosfere di un classico della cinematografia del 1963, quel "La grande fuga" che vedeva alcuni soldati inglesi, impersonati dagli immensi Steve McQueen e Richard "Jurassic Park" Attenborough, pronti ad evadere da un campo di prigionia nazista nella Germania del 1943. Anche Mario sembra non passarsela particolarmente bene, catturato dai malvagi koopa e rinchiuso in un vascello volante. Dopo aver faticato non poco per trovare una via d'uscita dalla propria cella, cercando in ogni angolo dello stretto ambiente come ogni bravo "aspirante fuggitivo", il nostro si ritrova braccato dalle forze nemiche. Con impavido coraggio Mario dovrà sfuggire a Categnacci e Goomba, addirittura intrufolarsi tra le fila avversarie cercando di non dare nell'occhio, studiando i movimenti delle ronde di guardia e sgusciando nei tunnel scavati nella pietra come il miglior Blazkowicz di Wolfensteiniana memoria, armi e cannoni esclusi ovviamente.
E, quando una fioca luce illuminerà l'uscita da quest'incubo di guerra, il generale Bowser Jr. si parerà sul vostro cammino, costringendovi ad una battaglia a denti stretti per la libertà, sancendo così la conclusione di uno stage dal design convincente, animato da un concept molto interessante, e impegnativo al punto giusto.
Codice ID: B2FA-0000-000F-8C2E

Bowser's Space Invaders

Dalla Francia voliamo direttamente negli States per incontrare il buon André GX e il suo originalissimo stage, perfetto per mostrare l'enorme flessibilità e profondità di un editor che, se messo nelle giuste mani, può restituire grandi soddisfazioni. Tra un hamburger e una pepsi gigante marciamo con André GX e Mario in una sala giochi del Regno dei Funghi: d'altronde, di tanto in tanto, un po' di relax non può che far bene. Peccato che per il panciuto Mr. "Mamma mia" non vi sia pace, dal momento che dovrà sostituirsi all'iconica navicella di Space Invaders e respingere l'avanzata dei Koopa in questa riuscitissima creazione. Questi ultimi vengono generati da un tubo posto in una delle estremità superiori dello schermo, e si muovono lungo alcuni binari disposti orizzontalmente, proprio a simulare i movimenti dei malvagi alieni dello storico cabinato. Mario ha a disposizione infiniti cubi "POW" da lanciare verticalmente, nonché le storiche barriere di fortuna, ottime per ripararsi, le quali verranno progressivamente erose dagli attacchi nemici. Uno stage al cardiopalma, molto impegnativo, che omaggia con grande efficacia e fantasia uno dei classici imprescindibili della storia videoludica.
Codice ID: 16B9-0000-005E-8732

Haunted Hospital

Da grandissimo fan dell'horror, chi vi scrive non poteva non selezionare almeno uno stage "da brivido" in questa variegata top ten di Super Mario Maker. La scelta è caduta su "Haunted Hospital", ospedale infestato da dispettosi Boo, Koopa scheletrici e piante carnivore di ogni genere, orrori che dimorano nel diroccato edificio pieno zeppo di trappole mortali disseminate lungo il percorso, esplorabile negli inediti panni di Dr. Mario. L'utente spagnolo MAAV prepara per noi, con sadica euforia, un vero e proprio incubo fungoso, per uscire dal quale sarà necessario memorizzare i vari segmenti del livello e le relative insidie, restituendo un'esperienza che, forse, sfocerà un tantino nel trial & error più genuino, ma che vi regalerà l'occasione di visitare un oscuro angolo di inferno capace di tener testa anche alla Spencer Mansion di Resident Evil.
Codice ID: 01B1-0000-0025-D564

Mini Game Boy Maker 2

L'utente francese Togepi decide di ripercorrere la storia Nintendo, riproponendo alcune sezioni dei capolavori rilasciati su Game Boy, con uno stage non particolarmente difficile ma certamente molto originale. Entrando nel tubo verde posto all'inizio del livello, verremo catapultati sugli schermi di alcuni Game Boy, ciascuno raffigurante una mini scena tratta dalle saghe di Wario, Donkey Kong, The Legend of Zelda e Metroid. Grazie ad un attento uso dei funghi speciali Togepi permette al giocatore di vestire i panni dei protagonisti delle varie saghe, nascondendo nei colorati power up le "icone personaggio" sbloccate in single player o grazie ai relativi amiibo. Ripercorrere la storia Nintendo mentre si superano interessanti enigmi ambientali, incastonati nei piccoli schermi virtuali dei papà di tutte le console portatili, delizierà certamente i giocatori più nostalgici, regalando un'esperienza fondata su di un'idea tanto originale quanto semplice. Promosso a pieni voti!
Codice ID: CDC8-0000-00C8-1EF3

Quiz: Who's in the Wrong Series?

Fermi tutti perché qui ci troviamo dinanzi ad un piccolo genio incompreso. Di chi parliamo? Ma ovviamente del buon Steve, game designer "in erba" proveniente dalla piovosa corte di Sua Maestà, la Regina Elisabetta II. Il biondo geniaccio utilizza l'editor per creare un vero e proprio quiz che si rivolge ai più sfegatati fan della grande N. Il concept è semplice: tre cubi "?" all'interno dei quali si nasconde un fungo speciale, il quale ci metterà nei panni di tre personaggi Nintendo diversi. Sotto questi cubi troviamo piattaforme instabili, sospese sui tre relativi precipizi, e dovremo scegliere in quale abisso lasciarci cadere rispondendo alla domanda che funge da titolo del livello: tra i tre personaggi proposti, qual'è quello "fuori posto", ovvero non appartenente alla giusta serie? Certi della nostra competenza dovremo lanciarci nel vuoto, sperando di trovare ad accoglierci un salvifico tubo verde, e non delle mortali lame rotanti. Uno stage incredibilmente divertente, che non può conservare la propria freschezza partita dopo partita a causa dell'impossibilità di variare proceduralmente la disposizione delle varie mascotte Nintendo, ma non per questo meno meritevole di attenzione. Well done, Sir Steve.
Codice ID: 7A60-0000-008F-A3DF

Mario's Space Odyssey

Mario, nella vita, voleva essere un onesto idraulico, e invece, per colpa di Peach e del sistema di sicurezza del suo castello, non proprio al passo coi tempi, si è ritrovato troppo spesso in situazioni spiacevoli. Grazie alla creatività del buon zyborgLP il nostro baffuto amico volerà addirittura nello spazio profondo, per vivere un'odissea deliziosamente concepita, con uno stile che sembra rievocare quello dei migliori metroidvania. Partiti alla volta del vuoto cosmico su di un enorme shuttle, ci ritroveremo su di un pianeta alieno inospitale, pieno di pericoli e creature sconosciute. La forza di questo piccolo gioiello di design risiede nell'ottimo senso di progressione ottenuto dall'autore, complice anche un sapiente uso dei vari power up disponibili nell'universo di Super Mario. Muovendovi in un ambiente piuttosto circoscritto scoprirete che molte vie sono bloccate dalla presenza di nemici o ostacoli insormontabili: il vostro obiettivo sarà quindi quello di recuperare "equipaggiamento" sul campo, prima con il super fungo, grazie al quale accrescere la propria stazza e distruggere alcuni blocchi di pietra, e poi con il fiore, che con le sue palle di fuoco vi consentirà di estirpare erbacce assassine che sbarrano la strada. Senza volervi rovinare ulteriormente la sorpresa, vi invitiamo a provare questo fantastico stage, ancora una volta esempio lampante di quanto l'editor di Super Mario Maker possa trasformare una buona idea di base in un'esperienza genuinamente divertente e altrettanto stratificata.
Codice ID: 1355-0000-0061-68A8

The Pits and the Pendulums

Francesi, svizzeri, inglesi e statunitensi. E gli italiani dove diavolo sono finiti? Niente paura, a tenere alta la bandiera della nostra nazione troviamo Kiavik, autore di numerose creazioni di spessore, tra le quali abbiamo selezionato The Pits and the Pendulums. Il livello creato del nostro simpatico compatriota ruota attorno alle abilità "rimbalzine" di Mario, capace di sfruttare i voraci Categnacci come piattaforme di lancio, grazie alle quali raggiungere zone altrimenti inaccessibili. Kiavik (che da ora chiameremo "Il Sadico") sforna uno stage tanto bello quanto tosto da giocare, dove la precisione, il tempismo e l'abilità pad alla mano la fanno da padrona. La sezione finale poi è un vero e proprio "inno all'improperio gratuito", quando, una volta recuperato l'elmo in metallo, dovrete prendere a capocciate i Categnacci sospesi, così da farli oscillare proprio come pendoli, e sfruttarli successivamente per superare l'abisso che vi separa dal traguardo. A causa della malvagità racchiusa in questa specifica sezione del livello, ero ormai ad un passo dal denunciare quest'uomo al tribunale dei diritti umani, quando, per puro caso, il mio occhio cade nel thread del nostro forum dedicato a Super Mario Maker. E chi vado a trovare? Ovviamente quel mattacchione di Kiavik! Dopo aver superato lo shock iniziale e il timore che l'elevata difficoltà e le innumerevoli morti mi avessero condannato ad una psicosi che trasformasse tutte le persone attorno a me in ghignanti doppioni del nostro sadico utente, sono riuscito a riprendere il controllo della mia mente. Ma nulla sarà più come prima per chi vi scrive.
Kiavik, se leggi queste righe ti invitiamo a mostrarti e a rispondere nei commenti: la tua abilità merita il pubblico apprezzamento, ma anche qualche espressione ingiuriosa gratuita da parte del sottoscritto. Me lo devi!
Codice ID: 2E7C-0000-00BC-6683

Bowser's great escape

Torniamo a parlare di fughe, questa volta però con protagonista il caro, vecchio Bowser. Sì, perché sono anni che, nei panni di Mario, superiamo castelli su castelli, facendo precipitare il signore dei Koopa in bollenti distese di lava, distruggendo così un numero spropositato di manieri. Impegnati nel festeggiare i vostri successi, vi siete mai chiesti a quali indicibili sofferenze avete destinato il vostro spinoso arci-nemico, costretto a superare mortali pericoli per vedere salva la pelle e incontrarvi nella successiva roccaforte? Ovviamente no, perché voi non pensate ad altro che a salvare Peach, dico bene? Ma l'austriaco Guscha dimostra molta più sensibilità, dando vita ad uno stage che tiene conto delle difficoltà alle quali sottoponete Bowser ogni volta che tentate di mandarlo al creatore. Tra esplosioni, trappole mortali e buone idee di design, "Bowser's great escape" si dimostra un livello interessante, piuttosto difficile da superare, e che offre un punto di vista inedito sull'universo creato da Miyamoto; una cronaca puntuale della disfatta nemica. Se siete ancora lì a celebrare senza alcun tatto il completamente dell'ultimo mondo di Super Mario 3d World, allora forse dovreste vergognarvi un po' di voi stessi: anche Bowser ha un'anima, cinici che non siete altro. E non si gioisce per le disgrazie altrui!
Codice ID: FB48-0000-00B0-0E12

Luigi's Evil revenge!

Dalla Norvegia con furore arriva l'ultima creazione di [NOR]AndyK, un genio assoluto col quale è indubbiamente impossibile competere. No, davvero, non ce n'è per nessuno, AndyK vince a mani basse, ritagliandosi il ruolo di "Stella del firmamento ludico" nella cornice di questa nostra top ten. Vi starete certamente chiedendo il perché di tanto entusiasmo. La risposta è semplice: questo stage è completamente fuori di testa, partendo proprio dalle premesse attorno alle quali ruota l'intero concept. Il povero Mario ha chiaramente raggiunto un livello di stress senza eguali, la sua salute fisica e mentale vacilla, Peach si è fatta nuovamente rapire e il Napoli pareggia con il Cesena. Non è possibile andare avanti così, e allora il nostro idraulico, per una volta, si concede un funghetto molto meno "tradizionale" rispetto al solito. Sì, insomma, avete capito bene, uno di quelli che cambia leggermente il profilo della realtà col suo effetto psicotropo! Ed ecco che scatta la "rivincita di Luigi": la competizione con il longilineo fratello è evidentemente avvertita a livello inconscio dal nostro protagonista vestito di una rossa salopette, che comincia così a liberare le proprie "tensioni emotive" grazie al funghetto. Ebbene, sarà l'inizio di un surreale incubo fatto di ossessioni, risate e nonsense allo stato puro, ambientato in una realtà in cui Luigi è praticamente dappertutto: Luigi cavalca tartarughe assassine giganti, Luigi viene sparato via da cannoni a ricerca, Luigi veste la tunica dei celebri Magikoopa attentando alla vita del fratello. Tutto sembra parlare di Luigi, compresi Categnacci e Goomba, che, per l'occasione, indossano baffi e cappelli verdi. Se però venite colpiti, l'effetto del fungo svanisce, e la realtà appare per quella che è realmente. Che livello signori, un piccolo capolavoro, non solo per il design dello stesso, ma sopratutto per il concept completamente sopra le righe, ed un utilizzo magistrale dei vari tool messi a disposizione dall'editor. Chi vi scrive è francamente ancora commosso da quanto giocato, e non vede l'ora di conoscere il vostro parere!
Codice ID: 57AC-0000-007C-0634

Il momento dell'autocelebrazione: A strange garden

Non potevo non chiudere questa top ten proponendovi una delle migliori creazioni del sottoscritto, un capolavoro giocato da ben sessantadue persone, e premiato con la bellezza di otto (no, dico otto!) stelle d'oro. Parliamo di "A strange garden", atipica avventura da me creata e sviluppata. Il concept di base è molto semplice: Mario si ritrova suo malgrado in un misterioso giardino gigante nel quale si è sviluppato un ecosistema ostile, che minaccerà l'incolumità del nostro uomo. Piante carnivore e Koopa famelici abitano l'enorme spazio verde, pieno di fiori e funghi da recuperare. Fate attenzione però, perché tra i tanti power up disposti sul terreno si nascondono meschini avversari, i quali puntano a cogliervi di sorpresa, mimetizzandosi con la flora locale. Liane, piattaforme mobili e lanciafiamme (!) accompagneranno il vostro viaggio in questo misterioso mondo perduto, per uno stage che impallidisce dinanzi alle altre proposte precedentemente elencate, ma che volevo comunque condividere con tutti voi. D'altronde l'articolo lo sto scrivendo io, quindi decido io: e poi, diciamocela tutta, ho bisogno di qualche altra stella d'oro. Conto su di voi, cari utenti!
Codice ID: 0DF8-0000-0068-C3DC

Super Mario Maker A due mesi dal lancio, e dopo due corposi aggiornamenti che hanno colmato le piccole lacune presenti nell'editor, Super Mario Maker ha finalmente raggiunto la piena maturità. La piccola gemma Nintendo brilla ormai di luce propria, grazie al talento, alla creatività e alla follia di un'utenza che, sin da subito, si è messa all'opera con entusiasmo impareggiabile. Abbiamo selezionato per voi alcuni dei livelli che ci hanno maggiormente colpito nel corso delle nostre sessioni di gioco, e speriamo condividiate il giudizio entusiasta su queste creazioni. Nel contempo però vi sono milioni di altri stage da giocare lì fuori, tra i quali spiccheranno certamente anche i vostri, utenti della community di Everyeye. Per questo motivo vi invitiamo a commentare l'articolo, segnalandoci quella che ritenete essere la vostra opera migliore: i livelli più belli verranno scelti e citati in uno futuro Speciale, che si focalizzerà proprio sull'abilità della nostra comunità. O magari saranno presentati in un apposito Live su Twitch, chissà... Non siate timidi allora, e fatevi avanti: la redazione vuole conoscere i vostri capolavori. Nel frattempo, buon divertimento con Super Mario Maker!

Che voto dai a: Super Mario Maker

Media Voto Utenti
Voti totali: 18
8.9
nd