Q&A: Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta alle vostre domande e curiosità!

TGS 2010

Speciale Tokyo Game Show 2010

Uno primo sguardo alla fiera videoludica più importante del Giappone

speciale Tokyo Game Show 2010
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

C'è dello scetticismo attorno a questo Tokyo Game Show datato 2010. C'è certo quello scetticismo che proviene da una edizione, quella dello scorso anno, criticata in primis da chi l'industria nipponica dovrebbe difenderla, ne va del suo stipendio: i vari Inafune, Kojima, Wada che si son lasciati scappare dichiarazioni su una presunta stanchezza del videogioco giapponese. Stanchezza che c'è tutta e che ne abbiamo già discusso qualche mese addietro.
C'è poi quello scetticismo diremmo esogeno che vede il Giappone arrancare dietro crisi economiche (la tecnologia, motore del lavoro nipponico è in costante flessione), crisi politiche (l'esecutivo di Yukio Hatoyama è durato meno di un anno) e crisi di valori (ultimo in ordine di tempo lo scandalo di decessi non registrati per continuare ad incassare la pensione). Ci sono certe tradizioni che si avviano all'estinzione e non esiste una riconosciuta scala di valori positivi che possa rimpiazzarle.
E quindi quello scetticismo tutto attorno a una fiera sempre più ridimensionata, poco considerata dalla stampa occidentale che diserta l'appuntamento molto volentieri, fin troppo provata da E3, Gamescom e appuntamenti dell'estate americana (Comicon, Penny Arcade Expo).

Lacrime e orgoglio del samurai

Ci chiediamo allora cosa sta succedendo a questa industria del videogioco nipponico. Ma siamo sicuri che nessuno può darci alcuna spiegazione. Mentre l'Occidente conosce grazie ai browser games e ad iPhone una espansione senza pari del mercato (già di per sé dilatato da Wii e Nintendo DS), il paese del Sol Levante si accorge di disporre di un mercato tutto rannicchiato su se stesso, non più capace di distribuire fuori dai propri confini i molti prodotti dalle proprie software house. E non solo di quei generi notoriamente invisi agli occidentali, ma anche quei videogame che cinque anni fa erano in testa alle classifiche e ora soffrono troppo la concorrenza di software house americane ed europee. Il patinato Ninja Gaiden 2 non può nulla contro il maciulento God of War III, Gran Turismo 5 è troppo ingessato per gli standard ludici di Forza Motorsport 3, Pro Evolution Soccer non ne azzecca più una mentre FIFA migliora sensibilmente di anno in anno.
E ora a noi l'incredulità: queste critiche e considerazioni vengono avanzate mentre nel silenzio più totale (o quasi) i giapponesi continuano a mostrare di essere sempre più propensi ad aprire il portafogli quando si tratta di mettere le mani sull'ultimo videogame di grido. Wii, DS e PSP guidano il mercato con cifre da capogiro, certi mesi ben più alte di quelle che ci comunicano le tabelle a stelle e strisce. Il Giappone si riscopre amante delle console portatili ed è nei viaggi in treno che i publisher ora puntano: la moda dei Brain Training viene da una scommessa di Nintendo ormai cinque anni fa con il professor Kawashima, Dragon Quest è slittato sulle piattaforme della casa di Kyoto con ottimi apprezzamenti, incluso un vendutissimo nono capitolo, e infine la saga di Monster Hunter grazie a PSP è passata da avventura di nicchia ed esperienza hardcore a serie vendutissima a grandi e piccini, ristampe The Best e spin off inclusi. Non sappiamo quanto venderanno i prossimi Pokèmon Black e White, ma nulla ci vieta di pensare a sei zeri.
Cosa vuol dire tutto questo? Che il mal di testa è con noi e che davvero troviamo enigmatica la situazione che attanaglia i videogiochi dall'altra parte del mondo. Abbiamo publisher tutto sommato in salute che possono aggredire i mercati occidentali (vedi Square Enix con Eidos e Namco Bandai con Atari Europe) con software multimilionari in Giappone e (inspiegabilmente) tali anche a queste latitudini (Brain Traing, Layton). Di contro le atmosfere hardcore e adolescenziali non riescono più fare presa tra la platea oltreoceano e pare che anche i ragazzini nipponici siano allergici a videogiocare in HD.

A pagina 2 gli orari delle conferenze e i titoli presenti al Tokyo Game Show.
Cosa s'attende di regalare quest'anno la kermesse nipponica? Il motto dell'edizione 2010 suona più o meno "il gaming approda a una nuovo capitolo", volendo spiegare con una frase ad effetto la precisa volontà di girare pagina e di ripartire daccapo. Magari aprendo ai publisher americani che in epoca di globalizzazione si sentono pronti ad investire sul pubblico nipponico, cercando il consenso di quegli appassionati rimasti scontenti da giochi per famiglie e allenatori virtuali. Tipo Electronic Arts, la quale dopo qualche piccolo successo e molti scivoloni, terrà una conferenza stampa per presentare la sua line up autunnale, fatta sì del nuovo FIFA, ma anche di titoli molto attesi come Need for Speed Hot Pursuit e Dead Space 2, più l'intrigante titolo di Mikami e Suda 51 dal titolo Shadows of the Damned. O Square Enix che tra JRPG squisitamente nipponici si prepara ad allietare i possessori di Xbox 360 con Call of Duty Black Ops, in contemporanea con gli USA e in duplice versione, una con audio americano e l'altra giapponese. Segno che anche i blockbuster occidentali cominciano ad avere un certo riscontro di pubblico e non solo tra la critica specializzata.
E c'è anche molta attesa per il kenyote di Takashi Sensui e Phil Spencer in cui Microsoft presenterà nuovi titoli per Kinect, dopo aver incontrato la scorsa settimana la stampa per rivelare i dettagli sul lancio giapponese della periferica e sul Brain Traing targato 360 in collaborazione con Namco Bandai: metti che proprio in quel di Tokyo la casa di Redmond proporrà un paio di prodotti dal taglio maggiormente hardcore.
In tutta questa voglia di parler-anglais pare che sarà Sony a farne le spese: non avendo più Move da presentare (l'uscita è fissata per fine Ottobre, ma i dettagli su prezzo e line up sono già stati diramati alle testate giornalistiche quest'Estate), si spera vivamente che non proporrà una conferenza tutta dedicata a Gran Turismo 5, titolo di punta dell'offerta invernale, pronto a cancellare i brutti risultati del Prologue.
E anche Sega rischia di passare inosservata, nonostante abbia scelto (come ogni anno) di proiettare in tale sede il primo trailer del prossimo Yakuza, serie giunta al quinto e forse ultimo capitolo. Nonostante la casa di Sonic sia pronta ad alzare il velo su Valkyria Chronicles III, Virtual On Force e Phantasy Star Portable 2 Infinity, la rilevanza solo nipponica di tali eventi e la calendarizzazione nei giorni di apertura al grande pubblico rischiano di trasformarli in gazzarre prive di reale pregnanza.
Vuoi vedere che alla fin della fiera le reali star della manifestazione, capaci di calamitare a sé visitatori paganti e giornalisti col pass, saranno come al solito i Level 5, qui con Ninokuni per Nintendo DS e Playstation 3 giocabili, nonché con il simpatico Cardboard Senki rivelato per la prima volta?

- EA Tokyo Game Show Showcase - Mercoledì 15 settembre, ore 16 in Giappone - ore 9 in Italia
- Kojima Production Kenyote - Giovedì 16 settembre
- Keynote Microsoft's Phil Spencer and Takashi Sensui - Giovedì 16 settembre, ore 9 in Giappone - ore 2 in Italia
- Black Panther Yakuza Completion Ceremony - Giovedì 16 settembre, ore 11 in Giappone - ore 4 in Italia
- Sony Press Conference - Giovedì 16 settembre, ore 13 in Giappone - ore 6 in Italia
- Yakuza Of the End Production - Giovedì 16 settembre, ore 12:30 in Giappone - ore 5:30 in Italia
- Vanquish - Venerdì 17 settembre, ore 11 in Giappone - ore 4 in Italia
- Phantasy Star Portable 2 Infinity - Venerdì 17 settembre, ore 12:30 in Giappone - ore 5:30 in Italia
- Virtual On Force Stage - Domenica 19 settembre, ore 14:50 in Giappone
- Tokyo Game Show 2010 Sega Finale Live - Domenica 19 settembre, ore 16:20 in Giappone

Lista titoli presentati

Namco Bandai

Titoli giocabili:
- Tales of Graces F (PS3)
- Tales of the World : Radiant Mythology 3 (PSP)
- God Eater Burst (PSP)
- Super Robot Taisen L (DS)
- Dragon Ball Raging Blast 2 (PS3, 360)
- Naruto Shippuden : Ultimate Ninja Storm 2 (PS3, 360)
- Solatorobo (DS)
- One Piece Gigant Battle (DS)
- Pac-Man Party (Wii)

Titoli mostrati in video:
- Time Crisis : Razing Storm (PS3)
- SD Gundam Sangokuden (DS)
- Enslaved : Odyssey to the West (PS3, 360)
- The Idolmaster 2 (360)
- Macross F Hybrid Pack (PS3)
- My Little Sister Can't Possibly Be This Cute Portable (PSP)
- Knights Contract (PS3, 360)

Square Enix

- Front Mission Evolved (PS3/X360/Win): Playable & Video
- Kingdom Hearts Re:Coded (DS): Playable & Video
- Lord of Arcana (PSP): Playable & Video
- Tactics Ogre (PSP): Playable & Video
- The 3rd Birthday (PSP): Playable & Video
- Mind Jack (PS3/X360): Playable & Video
- Final Fantasy Legends (Mobile): Playable & Video
- Call of Duty Black Ops (PS3/X360/Win): Video
- Deus Ex (PS3/X360): Video
- Lara Croft Guardian of Light (PS3/X360): Playable & Video
- Final Fantasy XIV (PS3/Win): Video
- Final Fantasy XI (PS2/X360/Win): Video

Capcom

- Marvel vs Capcom 3: Fate of Two Worlds (PS3/Xbox 360)
- Bionic Commando Rearmed 2 (PS3/Xbox 360)
- Okamiden (DS)
- Ghost Trick: Phantom Detective (DS)
- Sengoku BASARA: Samuari Heroes (PS3/Wii)
- Ace Attorney Investigation: Miles Edgeworth 2 (DS)
- 4 unannounced title

Tecmo Koei

- Trinity Zill 0'll (PS3)
- Troy Musou (PS3/X360)
- Quantum Theory (PS3/X360)
- Ishin no Arashi Shippuu Ryoumaden (DS)
- Winning Post 7 2010 (Win/PS3/PSP)
- Nobunaga's Ambition Online (Win/PS2)
- Uncharted Waters Online (Win/PS3)
- Dynasty Warriors Online (Win/PS3)
- Nobunaga's Ambition Zenkoku-ban (iPhone)
- Kanji Shaker (iPhone)

Sega

- Vanquish (PS3, X360)
- Virtual On Force (X360)
- Sonic Colors (NDS, Wii)
- Phantasy Star Portable 2 Infinity (PSP)
- Black Panther Yakuza New Chapter (PSP)
- Shining Hearts (PSP)
- K-On After School Live (PSP)
- Shiren the Wanderer 5 (Chunsoft, DS)
- F1 2010 (Codemasters)
- Mafia II (Take-Two)
- Bullet Soul (5pb. X360)
- Arcana Heart 3 (Arc System Works, PS3/X360)
- Annie's Wild Shot (Android)

Konami

- World Soccer Winning Eleven 2011
- Castlevania Lords of Shadow
- Metal Gear Solid Rising (Video)

Sony

- Gran Turismo 5 (Sony)
- LittleBigPlanet 2 (Sony)
- Motor Storm 3 (Sony)
- Tokyo Jungle (Sony)
- SOCOM: US Navy Seals 4 (Sony)
- Killzone 3 (Sony)
- Sly Cooper Collection (Sony)
- LittleBigPlanet 2 (Sony)
- Killzone 3 (Sony)
- Heavy Rain (Sony)
- Hustler King (Sony)
- Beat Sketch! (Sony)
- Machi Suberi (aka Kung Fu Rider, Sony)
- Me & My Pet (Sony)
- Sports Champion (Sony)
- Fure! Fure! Bowling (Sony)
- Echochrome: Hikari to Kage no Hako (Sony)
- Move de Party (Sony)
- Nikudan (Sony)
- Furi Furi! Sarugechu (Sony)
- TV Super Star (Sony)
- Shooting Studio (Sony)
- Tsumiki BLOQ (Sony)
- God of War Ghost of Sparta (Sony)
- Patapon 3 (Sony)

Microsoft

KINECT

- Crossboard 7 (Konami, Playable)
- DanceEvolution (Konami, Demo Exhibit)
- Sonic Free Riders (Sega, Playable)
- Deca Sporta Freedom (Hudson, Playable)
- Answer With Your Body: New Brain Training (Namco Bandai, Playable)
- Kinect Adventure! (Microsoft, Playable)
- Kinect Animals (Microsoft, Demo Exhibit)
- Kinect Joy Ride (Microsoft, Demo Exhibit)
- Kinect Sports (Microsoft, Playable)
- Your Shape Fitness Evolved (Ubisoft, Playable)

XBOX 360

- DoDonPachi Resurrection (Cave, Playable)
- Otomedius X Excellent! (Konami, Playable)
- Virtual On Force (Sega, Playable)
- Dream Club Zero (D3, Playable)
- Idolmaster 2 (Namco Bandai, Playable)
- Gears of War 3 (Microsoft, Video)
- Fable III (Microsoft, Playable)
- Halo Reach (Microsoft, Playable)
- Mass Effect 2 (Microsoft, Playable)

XBOX LIVE ARCADE

- Guwange (Cave, Playable)
- Crazy Taxi (Sega, Playble)
- Sonic Adventure (Sega, Playable)
- Bonk Brink of Extinction (Hudson, Playable)
- Comic Jumper (Microsoft, Playable)