(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Primo episodio della dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2!

Speciale Vota il Gioco dell'Anno

Vota il tuo Game of The Year su Everyeye.it

speciale Vota il Gioco dell'Anno
Articolo a cura di
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

I sondaggi degli Everyeye Awards procedono a gonfie vele, ed entro breve saranno ufficialmente chiusi. Se vi siete dimenticati di votare i vostri giochi preferiti, quindi, affrettatevi. Nel corso della prima settimana del 2013, verranno eletti i vincitori e confrontati con i premi assegnati dalla redazione. Correte quindi sul Forum per votare.
Dal momento che sappiamo che non tutti i nostri lettori sono registrati sulla community, comunque, abbiamo deciso, almeno per la categoria più importante, di permettere anche ai non iscritti di votare. Qui sotto trovate dunque un sondaggio per poter esprimere le vostre preferenze, aiutandoci a determinare quale sarà il nostro Gioco dell'Anno per il 2012.
Ovviamente i voti si sommeranno a quelli già espressi dagli utenti sul forum (e sì, a questo punte le preferenze degli iscritti potrebbero avere valore doppio. Perchè i nostri utenti più fedeli valgono di più).
Dopo un breve riepilogo delle nomination, quindi, ecco a voi il sondaggio per eleggere il Game of The Year 2012.

Nomination

DISHONORED

L'action game rivelazione di questa stagione. Un'avventura in prima persona dinamica e sfaccettata come poche, che recupera le fascinazioni dei grandi capolavori stealth del passato, e le mescola con la forza di una direzione artistica da urlo.
Link alla Recensione

MASS EFFECT 3

La conclusione di una delle saghe più rappresentative di questa generazione. Nonostante si siano smussati gli aspetti da GdR, per dar spazio alle dinamiche tipiche di un Third Person Shooter, il titolo Bioware si distingue per qualità narrativa, cura riposta nella definizione dell'ambientazione e impatto emotivo.
Link alla Recensione

NEW SUPER MARIO BROS U

Non poteva esserci miglior esordio per Mario, su Wii U. L'ultimo capitolo del platform bidimensionale supera le incertezze della versione 3DS e propone un level design sempre ispiratissimo, vivace, dinamico, in un Regno dei Funghi un po' rivisitato. Uscite segrete e monete stella cattivissime per la gioia dei gamer vecchio stile.
Link alla Recensione

THE WALKING DEAD

Una delle sorprese videoludiche dell'anno, l'avventura grafica firmata TellTale e basata sul fumetto di Kirkman e Moore. Una sceneggiatura da oscar e dei personaggi ottimamente caratterizzati che vivono situazioni sempre al limite, facendo emozionare il giocatore come poche altre produzioni. Stile unico e struttura episodica perfettamente funzionale.
Link alla Recensione

BORDERLANDS 2

Il ritorno dello Shooter-Looter non poteva essere più esplosivo. Il titolo Gearbox porta alle estreme conseguenze la filosofia già esagerata del primo capitolo, presentandoci più armi, più ambientazioni, e classi meglio diversificate. Imperdibile in co-op, cattivo e irriverente.
Link alla Recensione

HALO 4

343 Industries raccoglie l'eredità di Bungie e avvia una nuova trilogia dedicata al celebre Master Chief. I fan vanno subito in visibilio: il feeling è sempre il solito, l'IA ancora cattivissima, ma l'avventura ci porta a conoscere nuovi nemici, nuove armi e ambienti dal design spettacolare. Il colpo d'occhio lascia a bocca aperta.
Link alla Recensione

FAR CRY 3

Superando agilmente i limiti del secondo capitolo, Ubisoft ci consegna uno sparatutto Free Roaming davvero eccezionale. I ritmi indiavolati, la buona alternanza di situazioni, fra fasi di guida, momenti stealth e assalti a testa bassa, si sposano con una grafica eccellente, che valorizza al meglio la bellezza dell'isola tropicale. Non manca il multiplayer, cooperativo e competitivo.
Link alla Recensione

ASSASSIN'S CREED 3 3

Abbandonato Ezio, Ubisoft ci mette nei panni di Connor, nel bel mezzo della rivoluzione americana. Peccato solo che ad essere rivoluzionato non sia stato anche il sistema di combattimento, fra i punti deboli della produzione. Per il resto la frontiera e le battaglie navali danno un sapore nuovo alla saga, mentre la quantità di cose da fare è come sempre immensa.
Link alla Recensione

CALL OF DUTY BLACK OPS 2

In barba agli Hater. Treyarch ci consegna uno dei migliori episodi della serie, spostando l'azione in un futuro pieno di droni e ritrovati tecnologici. L'FPS si distingue però per una trama eccezionale, l'ottimo ritmo dell'azione, e anche un multiplayer più essenziale e sobrio di quello dell'ultimo Modern Warfare.
Link alla Recensione

JOURNEY

Un capolavoro assoluto dello sviluppo (quasi) indipendente: ThatGameCompany, dopo Flower, porta avanti la sua particolare visione creativa, sviluppando un gioco fatto tutto di suggestioni emotive e cromatiche, che racconta a suo modo una storia di rinascita e solitudine.
Link alla Recensione

DIABLO 3

Il re degli hack'n'slash, al di là dell'Errore 37, torna a sconvolgere le logiche di genere, con un approccio diverso rispetto a quello tradizionale. Ed ovviamente ne esce un titolo imperdibile, che mescola la formula tradizionale con un approccio quasi da MMO, trascinandoci nuovamente nella sua spirale infernale.
Link alla Recensione

GUILD WARS 2

Dopo The Secret World, dopo The Old Republic, NCSoft arriva a rivoluzionare le logiche degli MMO, proponendo un RPG Massivo di quelli che lasciano il segno, sul mercato e sui concorrenti. Per dare del filo da torcere al colosso Blizzard ce ne vuole, ma Guild Wars pianta i suoi semi grazie ad un sistema più dinamico e bilanciato.
Link alla Recensione

ZOMBIU

L'unico vero survival horror di questa generazione? Ubisoft sfrutta a dovere il GamePad di WiiU per proporre un'avventura ansiogena, cattiva, dai tratti originali. Bella l'ambientazione, ottimo il sistema complessivo, non dissimile da quello studiato da Dark Souls, di cui il titolo recupera crudezza e brutalità.
Link alla Recensione

XCOM: ENEMY UNKNOWN

2K dimostra che la strategia a turni può essere ancora attuale e divertente. Recuperando dalle nebbie del tempo una saga storica, Fireaxis ci propone un vero e proprio gioiello del genere, ispirato tatticamente e ben bilanciato nelle dinamiche, divertente in singolo ed in multiplayer.
Link alla Recensione

FIFA 13

Non si arresta la progressione di EA, che anche quest'anno sforna un calcistico d'eccezione. Imperdibile per gli appassionati, il simulatore per eccellenza snellisce il control scheme, migliora i dribbling e la “personalità” di giocatori e squadre, che adesso rivendicano l'unicità del loro stile di gioco.
Link alla Recensione

NBA 2K13

In lotta anche per il titolo di miglior sportivo, il grande Basket di 2K sfida il calcio di Electronic Arts, rimpinguando l'ultima edizione di modalità eccezionali, e tenendo sempre fede a quella filosofia che mescola accessibilità e simulazione.
Link alla Recensione

MAX PAYNE 3

E' calvo. E' più vecchio. E ha pure un po' di panza. Ma l'eroe noire per antonomasia è sempre in forma, videoludicamente parlando. Rockstar confeziona uno sparatutto in terza persona che si basa su logiche apparentemente antiche, incardinando tutta l'esperienza di gioco sul bullet time, ma che in ultima analisi risulta vario, vivace e sempre divertente. Anche in multiplayer.
Link alla Recensione

SLEEPING DOGS

Square Enix recupera un titolo dato per spacciato e, tagliando di netto il prefisso True Crime, ci consegna un Free Roming a sfondo criminale che colma ottimamente l'attesa per GTA V. Bellissima la ricostruzione di Hong Kong, splendido il sistema di combattimento, notevole la varietà di situazione. E c'è un DLC con gli zombie.
Link alla Recensione

DARKSIDERS 2

Torna quello che è considerato da molti come il miglior adventure game di questa generazione. Dismessi i panni di Guerra, indossiamo quelli di Morte: questo porta un notevole incremento dell'attenzione per la componente action, adesso più ritmata e dinamica, e non cambia invece di una virgola l'ottima attenzione per il Level Design e gli enigmi ambientali.
Link alla Recensione

Vota il Gioco dell'Anno