World of Warcraft Legion - Si Comincia

Per prepararci a Legion, Blizzard invia demoni e Vil su Azeroth, decisi a distruggere Orda e Alleanza. Ai giocatori il compito di respingerli!

speciale World of Warcraft Legion - Si Comincia
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

La Legione Infuocata sta per invadere Azeroth! Il 30 agosto i demoni calcheranno nuovamente il mondo di World of Warcraft, e i giocatori dovranno fare i conti con il ritorno di Gul'Dan, nemico storico di Orda e Alleanza determinato a finire ciò che ormai aveva iniziato molti anni fa. Con Legion, la sesta espansione di Wow, si mescolano nuovamente le carte in tavola, con stravolgimenti per entrambe le fazioni e cambiamenti completi a tutte le classi esistenti. Per prepararci a questo avvenimento epocale, che potrebbe segnare il ritorno di WoW sulla cresta dell'onda (ammesso che ne sia mai sceso, visti gli attuali sei milioni di account ancora attivi), Blizzard ci regala un evento pre-espansione piuttosto interessante, e tutta la zona iniziale dei Demon Hunter da provare in libertà.

Bentornati su Azeroth!

Partiamo prima di tutto dal contenuto base, quello cioè che tutti i giocatori troveranno disponibile in caso di rinnovo dell'abbonamento o al loro primo login in questi giorni. La storia di Warcraft, dopo diversi mesi di calma piatta, torna a muoversi rapidamente e, qualunque sia la vostra fazione, non appena metterete piede su Azeroth verrete richiamati a Ogrimmar o Stormwind per una missione di estrema importanza. Il vostro aiuto è richiesto alle Isole Disperse (Broken Shore) per affrontare un'immensa armata di demoni e respingere Gul'Dan. Il vostro compito sarà quello di salpare per le isole e conquistare la terraferma, spalleggiati non solo da decine e decine di altri giocatori, ma anche da un cospicuo numero di guerrieri della fazione opposta. Orda e Alleanza depongono quindi definitivamente le armi per unirsi e salvare il mondo ancora una volta, determinati più che mai a non farsi soggiogare dal Vil.
La missione è piuttosto classica e vi richiederà di distruggere un determinato numero di demoni per proseguire con la narrazione e passare al settore successivo. Se dal punto di vista ludico non c'è da segnalare niente di particolarmente avvincente, le cut-scene di intermezzo e gli accadimenti importantissimi che avranno luogo durante l'assalto sono imperdibili per ogni amante della serie e, secondo noi, da sole potrebbero valere il rinnovo per questo mese. Cambieranno gli equilibri di potere in entrambe le fazioni e ci saranno colpi di scena eccellenti, capaci di lasciare a bocca aperta, guidati da una regia sapiente in grado di rendere il tutto ancora più epico. Nonostante siano ormai passati più di 10 anni, lo stile di Wow resta intramontabile e le varie migliorie apportate a texture e modelli non fanno sentire eccessivamente il peso dell'età, riuscendo a coinvolgere anche le più recenti generazioni.

Vi segnaliamo inoltre che durante questa missione, subito prima di imbarcarvi da Ogrimmar, ci sarà un vendor che vi omaggerà con giocattoli unici e presenti solo per questo evento, quindi se siete dei collezionisti tenete gli occhi bene aperti e non fateveli sfuggire. Una volta completata la questline e dopo essere tornati in patria potrete finalmente prendere parte all'evento mondiale di Legion che vedrà Azeroth soccombere sotto una pioggia di demoni.
Prima di tutto le tempistiche: le invasioni avvengono ogni quattro ore e avrete quattro ore di tempo per raggiungere il luogo indicato sulla mappa e iniziare l'evento. Non abbiate fretta di raggiungere il luogo per paura che venga completato senza di voi: ogni singola invasione è istanziata e non appena raggiungerete la zona verrete teletrasportati, senza alcun caricamento, alla prima fase dell'invasione. Altro dettaglio importante è che i mostri scaleranno con il vostro livello, e il danno che gli infliggerete sarà sempre e comunque adattivo: questo significa che eroi di livello 10 e di livello 100 potranno comunque giocare insieme ed affrontare i medesimi nemici. Una trovata eccellente e ben sviluppata anche dal punto di vista tecnico, che dimostra quanto Blizzard si sia impegnata per questo evento, senza escludere dai giochi proprio nessuno.
Passando alla struttura degli eventi, arrivati nell'area designata, indicata da un portale verde di energia Vil, dovrete uccidere più demoni possibile attraverso tre fasi distinte, che vi porteranno infine a combattere contro il boss finale della zona. I mob sono davvero alla portata di tutti e solo il campione finale richiederà coordinazione e un gruppo piuttosto numeroso, per via di un'abilità in grado di arrecare parecchi danni velocemente. Per ogni fase superata riceverete delle speciali schegge da usare come valuta per acquistare dei set speciali per la trasmogrificazione, ma anche qualche anello e arma per il vostro Demon Hunter. E' possibile anche acquistare delle casse contenenti interi set di livello 700: un ottimo incentivo per tornare su WoW e per partire con il piede giusto una volta che Legion aprirà le porte dell'inferno. C'è tuttavia un elemento che proprio non ci ha convinto di questo nuovo evento, ed è l'open world PVP rimasto attivo sui server competitivi. Troviamo che al momento lo scontro tra fazioni e il gank selvaggio che accade sempre in questi casi sia decisamente fuori luogo, sia per il background narrativo, sia dal punto di vista della giocabilità, dato che i tank che proveranno a tenere a freno i boss più impegnativi dovranno fare i conti anche con i danni AoE delle abilità lanciate dalla fazione avversaria, in un caos globale che fa perdere il senso dell'evento. Chi gioca sui server PvE, insomma, si potrà godere questo evento in maniera più corretta, con lo spirito di collaborazione tra le fazioni che si è intravisto persino nel film di World of Warcraft.
Bisogna infine citare che il farming richiesto per ottenere le ricompense migliori è davvero minimo, e con una decina di invasioni al massimo dovreste riuscire ad acchiappare tutto ciò che vi interessa. Ad aggiungersi come elemento di contorno, una curiosa side quest che vi permette di diventare demone all'interno delle città, e di massacrare impunemente guardie e giocatori!

Demoni a sei braccia

Finalmente arriva sui server anche il tanto atteso cacciatore di demoni, con tutta la zona iniziale a disposizione e ben due livelli da fare per portare il nostro Illidari a livello 100 prima di Legion. L'opzione per la creazione di questa classe è al momento limitata solo per chi ha preordinato il gioco, ma se siete interessati all'acquisto e con l'account già attivo, il preordine ci sembra del resto la scelta più sensata. Solo Blood Elf e Night Elf potranno al momento vestire i panni del Cacciatore di Demoni.
Senza stare ad esaminare troppo la classe, cosa che faremo in sede di recensione e a livello 110, vi possiamo dire che al momento con un equipaggiamento di livello 700 il Demon Hunter risulta piuttosto fragile, seppur dotato di una gran quantità di damage output. Il problema della classe, che ricordiamo potrà fare tank o dps a seconda delle necessità, è la completa mancanza di talenti specifici. A differenza degli altri personaggi, infatti, riceverete inizialmente solo due talenti, con gli altri che andranno a sbloccarsi progressivamente durante il vostro cammino verso il livello 110.

Ci troviamo così con una classe che può fare appena intuire le sue reali potenzialità, e che in raid non riesce comunque a dare il meglio di sé. È giusto un contentino per far provare ai vecchi giocatori e ai fan di Illidan il potere delle warglaive, introdotte finalmente in gioco, ma è davvero prematuro cercare di analizzare le potenzialità del Demon Hunter.
Ai giocatori però la forza dei nuovi Illidari non interessa, e se avete intenzione di loggare questi giorni, così come dal 30 in poi, aspettatevi di vere una schiera di cacciatori di demoni che corrono ovunque per la mappa, e che letteralmente infestano i BG, con punte del 90 o 100% di presenza nei gruppi. È una cosa abbastanza normale vista la novità, ma è limitante per chi voleva godersi gli ultimi giorni pre-Legion in maniera normale; un piccolo scotto da pagare per avere una classe così carismatica.
Se c'è una cosa che comunque emerge dalle prime ore di gioco, è la grandissima mobilità del Demon Hunter. Dotati di doppio salto, doppio scatto e doppia planata, in PvP i Demon Hunter sono davvero una spina nel fianco per le modalità di conquista delle bandiere e, come se non bastasse, sono altresì dotati di fear e silence ad area che torneranno davvero utili una volta raggiunto il cap. Ci aspettavamo forse qualcosina in più dal punto di vista della personalizzazione e dell'unicità della classe, dato che i cacciatori di demoni potranno usare oltre che alle warglaive anche semplici spade, asce e tirapugni, con armature in cuoio al momento senza set specifici, che li fanno diventare praticamente identici ai Rogue. Una mancanza che speriamo verrà risolta dal prossimo 30 agosto, quando finalmente Legion sarà disponibile per tutti.

World of Warcraft Legion Legion inizia nel modo giusto, con un evento mondiale epico e una storia che si evolve velocemente per raccontare ai giocatori gli antefatti della nuova espansione. Alleanza e orda sono ora scosse e sembrano in ginocchio, mentre il rapimento di Illidan da parte di Gul'Dan risveglia gli illidari, che si uniscono nella lotta contro la legione. Un piccolo antipasto di quello che ci aspetta il prossimo 30 agosto: una data che gli amanti di World of Warcraft dovrebbero segnarsi sul calendario, visto che la prossima espansione si prospetta come una delle migliori degli ultimi anni.

Che voto dai a: World of Warcraft Legion

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
7.7
nd