WRC 7: 5 Cose da Sapere sul nuovo gioco con licenza World Rally Championship

WRC 7 sarà disponibile nei negozi dal 15 settembre: ecco cinque cose da sapere assolutamente sul nuovo racing firmato Kylotonn Games.

speciale WRC 7: 5 Cose da Sapere sul nuovo gioco con licenza World Rally Championship
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Fra pochi giorni debutterà sul mercato WRC 7, ultimo capitolo dell'apprezzata saga rallystica nonché videogioco ufficiale del Mondiale di Rally. Prima di lanciarsi sulle piste della produzione firmata Kylotonn Games, sponsorizzata per altro da piloti d'eccezione che hanno contribuito anche a scolpire il modello di guida del titolo, vogliamo riassumerne le caratteristiche salienti. Ecco quindi cinque cose da sapere in attesa di WRC 7.

Dagli shooter alle quattro ruote

Il team di sviluppo Kylotonn Games è stato fondato a Parigi nel 2002. Il nome originale della compagnia era 4X Studios, anche se con l'omonimo genere la software house aveva davvero poco a che fare. Il primo progetto dell'azienda è stato infatti lo sparatutto Ironstorm, ma è solo con Bet On Soldier che è arrivato un moderato successo commerciale. Purtroppo il resto dei progetti del team è stato abbastanza bistrattato dalla critica e dal pubblico, così che i ragazzi parigini hanno deciso di cambiare direzione e gettarsi in pista. Dopo Truck Racer, sono approdati a WRC con il quinto capitolo, uscito nell'autunno del 2015 dopo che l'italiana Milestone lo aveva abbandonato. Questa "ripartenza" ha portato sul mercato un prodotto timido ma dal buon potenziale, che è cresciuto con l'edizione successiva, ed è arrivato a piena maturazione, grazie ad un altro anno di esperienza, con questo WRC 7.

Nuove Regole

WRC 7 non è un titolo dedicato agli integralisti della simulazione, ma questo non significa che voglia rinunciare ad una buona dose di verosimiglianza. Il nuovo capitolo della storica serie, quindi, si è aggiornato alle regole del Mondiale 2017, pensate per rendere le competizioni decisamente più spettacolari.

Le auto in gara per la nuova stagione, infatti, saranno decisamente più aggressive, grazie all'aumento di potenza che permetterà di raggiungere fino a 380 cavalli, 60 in più della passata edizione. L'incremento della flangia del turbo (dai 33mm del 2016 ai 36 di quest'anno) ma soprattutto la riduzione del peso (25kg in meno) ed una maggiore libertà nella progettazione delle componenti aerodinamiche renderà i mezzi più scattanti e veloci, difficili da domare per i piloti reali e virtuali. Pad alla mano, i guizzi delle auto si fanno sentire, per un approccio meno permissivo e gare più tese.

Tutti i numeri del Fenomeno

WRC 7 includerà tutti i 13 rally della stagione 2017, ricostruiti con molta più attenzione rispetto al passato, così da replicare i difetti tipici delle superfici del terreno, come crepe, dossi e ruvidezza (alle quali dovrà ovviamente adattarsi anche lo stile di guida del pilota). Dalle nevi della tappa finlandese alla polvere di quella australiana, in WRC 7 ci saranno 52 competizioni da correre.

Il veicoli invece saranno 260, dal momento che non mancheranno le auto della passata edizione e alcune immancabili vetture "storiche". Tutte le auto della nuova stagione saranno incluse, dalla Toyota Yaris alla Citroën C3, passando per Hyundai i20 Coupe e la scattante Ford Fiesta RS. Il team promette anche la presenza di una misteriosa "bonus car", che i fan dovrebbero apprezzare particolarmente. Inoltre, sono stati aggiunti nuovi team per un totale di 55 squadre. Sébastien Ogier, Kris Meeke, Jari-Matti Latvala e gli altri piloti più in vista del campionato potranno ovviamente essere selezionati.

Look & Feel

WRC 7 utilizza un motore proprietario che i ragazzi di Kylotonn migliorano iterazione dopo iterazione. Oltre al lavoro sul manto stradale e sulla fisica delle vetture, anche il sistema di illuminazione è stato ricostruito: i passi in avanti ci sono parsi sufficientemente palesi, a partire dalla rifrazione della luce sull'intelaiatura delle macchine per arrivare ai modelli poligonali dei bolidi stessi, lievemente più dettagliati in rapporto ai trascorsi del franchise. Allo stesso modo, gli elementi dello sfondo hanno subito a loro volta sostanziose variazioni, contornando i tracciati con una vegetazione più rigogliosa e viva.
Molta importanza è stata data anche alla riproduzione dei suoni, elaborati grazie a registrazioni dal vivo ed campionature riprese dai video ad alta fedeltà girati all'interno delle vetture.

eSports: Terza Stagione

Con WRC 7 arriverà anche la Season 3 del campionato eSportivo associato al videogame. Assieme a MotoGP 17, Gran Turismo Sport e Project Cars 2, insomma, anche il titolo firmato Kylotonn Games contribuirà a scolpire una scena sempre più interessante e frequentata. Mancano ancora dettagli precisi sulla struttura della nuova stagione, ma speriamo che il team di sviluppo voglia mantenere quella già rodata nella prima parte dell'anno, pronta quindi ad "inseguire" le tappe ufficiali del Mondiale di Rally.

L'idea di Kylotonn ci era sembrata infatti originale e virtuosa, capace di lavorare in sinergia con la FIA per promuovere parallelamente le competizioni digitali e quelle reali. Il team di sviluppo ha anche annunciato che l'accesso alle competizioni sarà infine completamente gratuito.
Ovviamente, se non siete giocatori dall'anima eccessivamente competitiva, ma non vi dispiace l'idea di gareggiare con qualche amico, sappiate che in WRC 7 troverete, oltre ad un multiplayer online (per 8 giocatori), anche il supporto per lo Split Screen.

Che voto dai a: WRC 7

Media Voto Utenti
Voti totali: 15
8
nd