Destiny 2 - Area Social e PvP Oggi alle ore 19:00

Torniamo sulla beta dello sparatutto Bungie

Top ten Ono X Harada

Scemenza e follia dai creatori di Street Fighter X Tekken

top ten Ono X Harada
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • PSVita
  • Pc
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Seguire lo sviluppo di Street Fighter X Tekken nel corso dell'ultimo anno e mezzo è stato uno spasso! A fianco degli annunci centellinati di personaggi e modalità di gioco, il picchiaduro Capcom è stato più volte sotto la luce dei riflettori per via dei game designer che hanno dato vita ad un simile cross over. Ovverosia Yoshinori Ono per il lato di Street Fighter e Katsuhiro Harada per quello di Tekken: due vulcanici personaggi che hanno unito la loro acuta scemenza al servizio di uno dei beat'em up più interessanti della storia videoludica.
Come la nostra Top Ten tende a ripercorrere, le due personalità si sono ripetutamente incontrate e scontrate per la gioia dei fan, rappresentando tra atroci sofferenze (!!) i destini dei franchise che vanno a rappresentare. Come segnalato dalla nostra solerte recensione (andate a spulciare l'altisonante voto!) Street Fighter X Tekken si trova già sugli scaffali sia per Playstation 3 che per Xbox 360, con una versione Playstation Vita prevista nel corso dell'anno. Ma non tutto è perduto: attraverso un già annunciato cambio di prospettiva la palla passa a Namco Bandai che ha messo in cantiere il corrispettivo cross over dal titolo Tekken X Street Fighter; con un altro processo produttivo in corso è assai probabile che i due folli lottatori troveranno tantissime altre occasioni per menare le mani!

10. Il nemico incappucciato

Dal panel "Street Fighter Mania!: SSFIV and Beyond" organizzato nel week end del Comic Con 2010 ci si aspettavano informazioni su Super Street Fighter IV Arcade Edition e il porting futuro su Nintendo 3DS, ma non certo l'annuncio di un nuovo picchiaduro! Annuncio che è arrivato in maniera rocambolesca quando un tizio incappucciato si è alzato dall'ultima fila e con una discreta faccia tosta ha iniziato a distribuire agli irriducibili Capcom copie di Tekken 6! "E' Harada di Tekken" mormora la platea. Segue trailer di debutto di Street Fighter X Tekken e pure una demo giocata da Ono e Harada (la storica posa). "Questo è Street Fighter X Tekken - ha incalzato il designer Capcom - quindi voi ragazzi potrete usare anche solo i personaggi di Street Fighter per malmenare quelli di Tekken".
A queste coordinate la cronaca di un'afosa presentazione di mezza estate!

9. Chi è Katsuhiro Harada?

Conosciamoli meglio i due protagonisti! Partiamo dal più anzianotto, quello che calca il palcoscenico della game industry da più tempo, avendo seguito sempre e solo la saga di Tekken dagli albori al profetizzato episodio per Wii U. Katsuhiro Harada è un tipo in carne, non troppo alto ma messo meglio di noialtri in quanto bicipiti. Con lui abbiamo scambiato qualche parola nel dietro le quinte di Namco Bandai all'E3 2011: un dopopranzo avaro di dettagli sui progetti in cantiere e bisognoso di una pennichella!
Il suo volto è di frequenza incorniciato da un paio di spessi ray ban neri che lo fanno somigliare ancora di più ad un eroe dei manga alla Ebisu di Naruto: con questo look è ritratto tanto sullo sfondo del suo account Twitter (uno screenshot sullo stile di Street Fighter II in cui proferisce la celebre espressione "Go home and be a family man!" ad un Ono malmenato), quanto in Soul Calibur V dove Harada ha proposto il proprio volto per un modello dell'editor ispirato al move set di Devil Jin.

8. Two worlds collide!

Lo spot statunitense di Street Fighter X Tekken si commenta da sè! 30 secondi di autoironia condita sottoforma di live action: due tizi incappucciati incrociano gli sguardi nella brulicante piazza di una chinatown qualsiasi. Scoprendo il viso si palesano due volti gommosi di Ryu e Kazuya i quali una volta messi vicini vicini vanno a riprodurre l'artwork disegnato sulla copertina del gioco...si insomma, andatelo a vedere!

7, Chi è Yoshinori Ono?

Yoshinori Ono è praticamente una macchietta di sè stesso. Dubitiamo esista sulla faccia della Terra un uomo tanto demenziale quanto stakanovista allo stesso tempo come il game designer Capcom. Da quando si è messo in testa di riportare in vita il brand Street Fighter è diventato un fiume in piena: gesticola in maniera esasperata "like italians", parla straparla di questo o quell'aspetto del picchiaduro, parla straparla di un nuovo Darkstalker (ma esistono seriamente fan di quella serie alquanto squallida?). Sopratutto non si separa mai da un pupazzetto di Blanka, che difatti compare in ogni sua foto postata da Twitter come a dire "io c'ero!": adora a tal punto la creatura verdastra da indossarne i panni per salutare i lettori di Gamespot e da renderlo protagonista partecipando ad una fiera di settore proprio in Brasile (luogo di provenienza di Blanka appunto). Sarà altrettanto abile nell'utilizzarlo in Street Fighter X Tekken?
Ulteriori situazioni lo vedono caldeggiare l'ipotesi Poison Ivy con un cosplayer più o meno azzeccato, fare la voce grossa con un impegato di Capcom USA e sopratutto dimostrare l'affetto sincero verso la saga di Tekken. E dire che qualche anno fa sembrava proprio un bravo ragazzo, di quelli che aiutano le vecchiette ad attraversare la strada.

6. Faccia a faccia tridimensionale

L'affiatamento tra Ono e Harada raggiunge livelli tali da sconfinare in territori estranei a Street Fighter X Tekken. Il duo comico è protagonista anche di un video promozionale proiettato allo scorso Tokyo Game Show dedicato a Tekken 3D Prime Edition per Nintendo 3DS, spin off portatile del picchiaduro incentrato sulla modalità Sopravvivenza.
L'uomo di Street Fighter veste i panni impomatati di un dirigente con ufficio ai piani alti di un grattacielo e ficus fantozziano: intatto comunque il suo sguardo da cazzone! Gioca ad un certo Super Street Fighter IV 3D e di certo non crede alle promesse dei 60 fps di Tekken Prime nè alla coabitazione gioco+film Tekken Blood Vengeance!
Harada invece qui si presenta come un incrocio tra Superman e Segata Sanshiro, volto della casa di Sonic durante gli anni '90: irrompe da altezze siderali nell'ufficio di Ono, manda in frantumi la vetrata che da sullo skyline nipponico e si infrange dritto sul suo capoccione. Tutto questo solo per dimostrare l'innegabile superiorità del franchise Tekken!!!
Il colpo di genio? L'amichevole incontro tra i 3DS dei due tramite schermata Street Pass...

5. A Natale sono tutti più buoni?

Naturalmente i due non potevano non incontrarsi nella candida e accogliente atmosfera del Natale. Namco e Capcom hanno organizzato un gigaevento lo scorso Dicembre a Londra dedicato ai fans: erano presenti sia Ono sia Harada, che certo non si sono dimostrati carinissimi nei confronti degli ospiti spingendo e sgomitando per arrivare prima al tavolo dei dolci con canditi e uvetta.
Per una volta, però, hanno messo da parte i loro muscoli...o meglio si sono concentrati su quelli della mandibola. Eccoli impegnati in una sfida Namco contro Capcom a suon di chi sbafa più leccornie indossando degli improbabili costumi da Babbo Natale, quantomeno onesti nel modellare le loro pance cicciose grossomodo paragonabili a quella del dispensatori di doni!

4. Curry e bellezze

Qualche posizione più su vi abbiamo mostrato la campagna pubblicitaria televisiva pensata per il mercato occidentale. Ben diverse le iniziative di Capcom nella terra del Sol Levante, di cui almeno due sono da ricordare. Anzitutto la tazza e il cucchiaio per curry brandizzato Dhalshim nella catena di ristoranti CoCo Ichibanya così da sottolineare la provenienza indiana del personaggio, ma forse a voi interesseranno maggiormente le quattro signorine che non molti giorni fa giravano per il quartiere di Akihabara in cosplayer. Cosplay di chi? Ma ovviamente di Cammy, Chun Li, Nina e Asuka. Promossa a pieni voti la sartoria Capcom, ma si potevano scegliere un po' più avvenenti le modelle? Probabilmente agli otaku di Tokyo la sola vista di una donna in bundle con il loro videogioco dei desideri basta per aprire il portafoglio!

3. Mai dire...Street Fighter X Tekken!

Se avete letto attentamente fin qua questo è un video che non potete perdervi per nulla al mondo. Sbolognate la ragazza, calciate fuori casa il gatto, zittite i vicini litigiosi...perchè la serie di sfide organizzate al Comic Con 2011 ha del leggen-dario!
10 minuti alla Takeshi's Castle di "misurate la vostra (bassa) intelligenza" tra chi deglutisce al meglio un mezzo litro di Coca Cola o un bicchierino di latte, tra chi resiste maggiormente in immersione (occhio che qui Harada fa il furbo!), tra chi spezza una tavoletta di legno con il classico colpo karate fino alla classica americanata tra chi sbafa più hot dog e molto altro...
Com'è finita la contesa? Ono è partito molto bene stuzzicando l'avversario con Shoryuken e Hadoken distraenti, ma Harada si è dimostrato migliore sulla resistenza (inappuntabile nella dolorosissima "sedia" a ridosso del muro). A voi scoprire il punteggio definitivo...

2. Samurai teutonici

Tempo un mese e rieccoli alla Gamescom di Colonia con un secondo round delle sfide "impossibili" già viste nella posizione precedente. Il setting teutonico porta con sè un set di carinissimi abiti tirolesi, uno stuolo di sostenitori per entrambi e sopratutto nuovissime sfide dal tema Baviera e dintorni, come se la trasferta agostana dall'anno prima non fosse già stata abbastanza fuori di testa!
Qualche esempio? Picchiare fino in fondo alcuni chiodi affioranti da un tronco di legno, centrare un palo lanciando non cerchi colorati ma Brezel, sostenere il più a lungo possibile un boccale di birra e così via...
Lo sconfitto si è poi vestito da donna con tanto di bionde treccine ed ha lustrato le scarpe del vincitore. Chi è stato costretto a questo gesto davvero poco virile?

1. On the stage

Questa lunga carrellata di eventi, comparsate, promozioni non poteva che avere un posticino all'interno del videogioco stesso. Uno degli stage prevede continui cambi al cartellone affisso proprio dietro il luogo dello scontro: c'è la reclame del nuovo ristorante di El Fuerte, ci sono Chun Li e Cammy in tailleur sulla copertina di una rivista di moda e infine ci sono pure due caricature di Ono e Harada. Il primo è contornato dall'ovvia effige squamosa di Blanka, mentre il secondo sembra a proprio agio nella stazza dell'orso Kuma.
All'annuncio del gioco in quel del Comic Con 2010 i due game designer erano già finiti sulla schermata precedente al combattimento con risultati ugualmente esilaranti!

Che voto dai a: Street Fighter X TEKKEN

Media Voto Utenti
Voti totali: 137
7.4
nd