Splatoon - Il Multiplayer Adesso online

Proviamo il colorato sparatutto per Nintendo Switch

TGS 2011

Top ten Top Ten: Nintendo 3DS @ TGS2011

Il meglio e il peggio delle ultime settimane del portatile Nintendo

top ten Top Ten: Nintendo 3DS @ TGS2011
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Questa top ten non ha senso di esistere. Già perchè Nintendo non ha messo piede all'edizione 2011 del Tokyo Game Show, né a quella dell'anno prima, né a quella prima ancora, né all'edizione di debutto nel (lontanissimo) 1996. Evidentemente schizzinosa dei padiglioni del Makuhari Messe, la casa di Kyoto ha comunque fatto sempre parlare di sé nella prima decade di Settembre, un decennio fa con lo Spaceworld, da qualche anno a questa parte con una conferenza stampa dedicata.
Dopo aver concluso la Top Ten dedicata a Playstation Vita, ci sembrava doveroso, in ossequio alla par condicio, dedicare dieci posizioni al meglio e al peggio degli ultimi annunci per Nintendo 3DS, giunti in parte dalla conferenza del 13 Settembre, in parte dagli stand terze parti del TGS appena concluso.
Ma non saremo scontati: non faremo ironia sui guai finanziari di Nintendo (non troppa almeno), né sul clamoroso taglio di prezzo ferragostano. Anche perchè di situazioni ironiche ve ne sono ben altre, a cominciare dal...

10. Circle Pad

Chi vi scrive acquistò non pochi anni fa Metroid Prime Hunters per blastare gli amici via Wi-fi Connection. Per replicare almeno in parte il feeling di mouse e tastiera scelse il sistema di controllo croce direzionale+pennino: una soluzione che alla Nintendo trovarono scomoda, ma ciò non fu sufficiente ad implementare un doppio analogico lungo la scocca di Nintendo 3DS.
Ora ritornano sui loro passi con un add-on denominato Circle Pad di discutibile fattura: scomodo, enorme, tutt'altro che indispensabile. Supportato da un pugno di giochi che avrebbero tranquillamente sostituito il doppio analogico con più ovvi comandi tattili (come è intenzione di Monster Hunter 3 G), il circle pad diverrà lo standard in un futuro restyling della console portatile. Per ora ce lo cucchiamo così com'è, anzi lo acquistiamo a parte visto che oggigiorno non è previsto alcun bundle gioco-periferica.
Il prezzo? 15 Rupie.

9. Monello tutta la Vita

Difficile tener segreto lo sviluppo di un videogame: le voci si rincorrono, giornalisti che sanno faticano a tenere la bocca chiusa, siti internet aggiornati per errore, gli store online non possono fare a meno dell'inventario e così...bam...la megahit diventano inavvertitamente di pubblico dominio.
Talvolta, però, si esagera e può tranquillamente succedere che Namco Bandai presenti il prossimo platform ispirato al manga di Shinchan e destinato a Nintendo 3DS sul portale ufficiale di Playstation Vita. Tutto vero e abbiamo anche lo screen: in mezzo a tutti quegli ideogrammi non scorgete la dicitura "3DS"?

8. Pokè-inganni

Ogni domenica sulle frequenze di TV Tokyo va in onda il programma Pokémon Smash, contenitore ufficiale del pokémondo dai videogiochi ai cartoni, dai pupazzetti alle carte collezionabili.
Succede che in scaletta c'è un intervento di Junichi Masuda, game director in Game Freak, e vista la vicinanza con la conferenza Nintendo qualcuno mette in giro la voce che i successori di Pokémon Bianco e Nero possano essere svelati proprio nei giorni a venire.
L'attesa e la speranza cresce finchè la rivista Coro Coro Magazine di lì a poco non presenta Poképark 2 Beyond the World, seconda escursione sull'ottovolante del Wii per i nostri amici mostriciattoli. La delusione è palpabile, perfettamente sintetizzabile da un commento sul forum: "NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO"!

7. Gastone lo spilungone

Si diceva fosse un caso unico, che mai lo sfigato Luigi avrebbe goduto di una seconda avventura da protagonista. E invece il fratello credulone/spilungone di Mario è un uomo fortunato, vincitore per la seconda volta di un concorso a cui non aveva partecipato con in palio un'antica dimora.
Indovinate? Anche questa infestata dai fantasmi! Luigi's Mansion 2 per Nintendo 3DS riprende il gameplay a base di torcia e aspirapolvere dell'esordio su Gamecube. Anche stavolta il terrore di Luigi è ironia per il giocatore: Luigi si trova sotto la buia cappa di un camino e di punto in bianco mentre si guarda attorno sparisce dietro un muro scorrevole. Urletti da checca, occhiate nervose, dita della mano mosse in maniera inconsulta. Luigi ansima pesantemente, trasalisce ai terribili scossoni e non ha nemmeno la forza di chiedere aiuto. "Hello. Hello" sono le uniche parole che la sua lingua riesce a pronunciare. Poi il buio.
Esilarante!

6. Satoru Iwata vs the world

Le azioni di Nintendo scendono perchè gli investitori continuano a ripetere: a che pro una console portatile con giochi da 40 euro quando un qualsiasi store mobile li offre a 0,79?
Nintendo ribatte con una solida line up di titoli dall'appeal qualitativo, ma ciò non basta per gli investitori. Uno dei loro peones è tal Mitsushige Akino che ha prontamente affermato: "Il successo di Nintendo è stato quello di creare nuovo pubblico con le persone che non avevamo mai giocato ad un videogame. Ma adesso i loro bisogni non sono più soddisfatti da Nintendo, visto che possono giocare con i loro dispositivi mobile".
SBAM. E Iwata come l'ha presa? Decisamente male, negando la più remota possibilità che Nintendo si metta a sviluppare per smartphone: "se lo facessimo, Nintendo cesserebbe di essere Nintendo. Avere il team di sviluppo dell'hardware internamente è la nostra maggiore forza". E l'applicazione dei Pokémon per iPhone e Android di questa Estate? Come la mettiamo?

5. Mavieniiiiiiiiiiiii!

I fan di Fire Emblem hanno grande motivo per esultare. Dopo i due remake bidimensionali usciti per Nintendo DS (remake fino a un certo punto visto che entrambi i titoli erano ancora inediti in Europa), Intelligent System si appresta a pubblicare un nuovo capitolo della serie. Mappa e scenette in due dimensioni, ma combattimenti gloriosamente tridimensionali come gli episodi Gamecube e Wii. Novità per la serie: gli scontri con handicap, vale a dire 2 contro 1 e via discorrendo.
Un ritorno assai gradito per uno dei fiori all'occhiello di Nintendo!

4. It's mr. Pants

Vi ricordate chi si trovava nella posizione numero 4 della Top Ten Playstation Vita?
Ecco, simile argomento si ripresenta puntuale nella classifica dedicata alla concorrente Nintendo. Nulla di particolarmente esplicito, ma mentre testavamo la realtà aumentata dell'RPG Square Enix Bravery Default ci è capitato un episodio significativo. La fotografia immortala le delicate mutandine della ragazza con cui interagiamo, la quale nel frattempo invoca il nostro soccorso, ma noi ovviamente abbiamo altri pensieri in quell'istante.
Se tutto questo vi sembra fin troppo casto, perchè non gettate uno sguardo all'imminente Senran Kagura di Marvelous? Una graziosa giapponesina in questo video vi informa che l'aspetto più importante del gioco non è il gameplay!

3. Cacciatori di esclusive

PSP ha venduto fantastilioni di console in patria grazie al fenomeno Monster Hunter, ma ora l'esclusività sulla serie ce l'ha Nintendo. Non aveva fatto faville l'esclusiva Wii di Monster Hunter 3, ma Capcom si potrà rifare con il porting dello stesso gioco ma con una "G" ulteriore nel titolo destinato a Nintendo 3DS.
Più di peso l'annuncio del quarto capitolo sempre sul due schermi, anche se ne riparleremo solamente tra un anno e magari con un secondo analogico meno scadente. Ma la serie sarà in grado di evolversi o non si schioderà dalla preistoria?

2. Questa volta l'enigma è colmo di contraddizioni

Dopo il matrimonio del secolo c'è il cross-over del secolo: non quello tra Marvel e Capcom, né tra Street Fighter e Tekken, ma tra l'avvocato difensore Phoenix Wright e l'illustre archeologo Professor Layton.
Due universi investigativi che si incontrano o meglio si scontrano: Layton accuserà una pulzella di stregoneria, mentre Wright è convinto della sua innocenza.
Durante il Tokyo Game Show il gioco è stato ufficialmente presentato con un lungo trailer, che vi consigliamo ardentemente di vedere. Inutile sottolineare come il momento più esaltante sia la posa finale, quando i due estraggono il dito indice, lo puntano in direzione del giocatore e paiono esclamare all'unisono: "Objection!".

1. Mario Mario Mario

Un nome una garanzia. Servito in tutte le salse, con contorno di calamarci e insalatina di funghi.
A Nintendo serve vendere più Nintendo 3DS e per farlo deve invogliare l'utenza con il software: non c'è miglior ambasciatore dell'idraulico Mario per convincere gli indecisi a far proprio la terza dimensione secondo Kyoto.
Mario Kart 7 è un investimento sicuro, tenace in singolo con piste tra cielo, terra e mare, epico multigiocatore sulle autostrade dell'online. Gustoso il futuro Paper Mario nella sempre divertente stilizzazione cartacea del Regno dei Funghi: Toad stipati come quaderni all'interno delle credenze, pile di Goomba alte quanto un grattacielo, Mario che si strizza e si insinua nei pertugi. Di non poco conto l'annuncio di un Mario Tennis a firma di Camelot, tornati alla racchetta mariesca dopo i fasti di Mario Power Tennis: su portatile il gioco si avvale del giroscopio per muovere il personaggio semplicemente inclinando a destra o a sinistra il giocattolino.
Ma il più atteso è lui, il Mario 3D che si gioca come un Mario 2D [Miyamoto], che gioca con la prospettiva e la stereoscopia. Super Mario 3D Land nostalgia canaglia: Mario procione da Super Mario Bros 3, piattaforme infide e sprite mariosi di inenarrabili dimensioni come in Super Mario Sunshine, Land semplicemente come Super Mario Land. Chi scommette sulla comparsata di Daisy e sul ritorno del wrestler alieno Tatanga?