iOS: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con il quarto capitolo della storica simulazione!
Anomaly: Warzone Earth > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Anomaly: Warzone Earth - Recensione

Inviato il da Mauro "Kerodhrone" Antonelli
Partorito dalla fervida immaginazione degli 11bit studios, a pochi mesi dall’uscita su PC e Mac Anomaly: Warzone Earth si è già ritagliato una folta schiera di appassionati; merito dell'atipica visione su un genere, quello dei tower defence, esploso negli ultimi anni ma avido di innovazioni sostanziali, ancorato a due o tre macrocategorie che ne dettano le caratteristiche principali. Chillingo converte e rilascia l'ottimo "Tower Offence" su App Store, mantenendone inalterati i punti di forza e inventando un'interfaccia pratica e funzionale, adatta all'uso portatile.
BAGHDAD ANNO 2020
In un ipotetico futuro prossimo, una razza aliena invade la terra e a noi, nei panni del comandante, l'arduo compito di guidare uno sparuto gruppo di mezzi e risorse fra le strade di alcune metropoli mondiali, ormai devastate dall’avanzare della guerra. Un preludio banale, ma la trama è ben strutturata e si lega bene con alcune soluzioni di gameplay che ci troveremo ad affrontare, regalando di tanto in tanto anche qualche colpo di scena. Non che l’elemento narrativo sia la caratteristica principale di un gioco come questo, ma ogni nuova missione o elemento di gameplay è ben giustificato nel contesto della partita.
TOWER OFFENCE
Anomaly: Warzone Earth - recensione - iPhone Ma come funziona insomma Anomaly: Warzone Earth?
Rispetto ad un tradizionale tower defence, nel quale solitamente siamo chiamati a costruite le difese per bloccare l’avanzata di ondate nemiche sempre più agguerrite, con una intelligente variazione sul tema dovremo invece schierare i mezzi d'attacco che attraverseranno la città, invasa dalle torrette aliene che tenteranno di fermare il nostro convoglio, e che noi ovviamente dovremo abbattere.
Mentre nell’omonimo titolo per computer utilizziamo direttamente sul campo di battaglia il comandante, in questo caso il nostro intervento sarà più tattico, limitandoci a gestire la disposizione e il percorso delle truppe, oltre che l’utilizzo delle abilità speciali necessarie per completare le varie missioni.

Potremo comprare vari tipi di mezzi da schierare sul campo, ognuno con i propri punti di forza e debolezze: l’APC ad esempio, grazie alla buona corazza, è utile per aprire la strada ai mezzi meno difesi, come il crawler che è comunque importantissimo per eliminare le torri nemiche grazie ai lanciarazzi di cui è dotato.
Mentre sfilano per le strade occupate i nostri mezzi saranno bersaglio delle torrette nemiche e, complice l’inferiorità numerica e tecnologica, sarebbero presto ammassi di lamiere fumanti senza il nostro aiuto tattico. Avremo quindi la possibilità di utilizzare alcune abilità per ribaltare le sorti della battaglia, come una cortina fumogena per limitare i danni, oppure un segnale radio che focalizzerà su se stesso il fuoco avversario finchè non verrà abbattuto, nonchè ovviamente la capacità di curare i mezzi all’occorrenza.
Queste abilità, ad usi limitati, solitamente sono recuperarabili distruggendo le torrette nemiche, ma nonostante tutta la buona volontà, è comunque impossibile avere la meglio affrontando gli avversari a viso aperto senza una strategia.
Ogni torretta nemica ha uno specifico attacco, più o meno efficace contro i nostri mezzi ma devastante se affrontato nel modo sbagliato. Alcune ad esempio emettono un potente raggio in linea retta, che scioglie anche la più avanzata delle corazze. Sarà quindi il caso di trovare una via che eviti il più possibile di stare direttamente di fronte a questo nemico.
Per fortuna, le città teatro della battaglia non sono dei semplici percorsi, dal punto A al punto B, ma veri e propri dedali di strade e biforcazioni, obbligando continuamente il giocatore a passare alla visuale tattica: in questa fase il tempo si ferma e si ha la possibilità di pianificare le proprie mosse, ordinando ai mezzi da quale parte passare per evitare nemici troppo potenti o avvantaggiati dal territorio.
Questa necessità dona al gioco un ritmo particolare: mentre da una parte infuria la battaglia, con il proprio convoglio che avanza impavido attraverso le fila nemiche, dall’altra è possibile in ogni momento passare alla visuale tattica per pianicare in tutta tranquillità le proprie mosse e decidere la disposizione dei mezzi più adeguata.
Il risultato è assolutamente convincente, merito anche dell’impostazione grafica del titolo.
GUERRA VIRTUALE
Durante la fase di combattimento, Anomaly: Warzone Earth propone una visuale 3D dall’alto, come se l’azione venisse ripresa grazie ad un satellite.
I vari elementi a schermo sono ottimamente realizzati, con ampie porzioni cittadine che ben rappresentano la devastazione in corso, anche grazie ai numerosi effetti speciali per fumo, fiamme ed esplosioni, mentre a terra e nel cielo i mezzi corazzati difendono quel poco che rimane del nostro pianeta. Nonostante il numero di dettagli e la buona risoluzione delle texture, il motore non mostra praticamente mai incertezze, restituendo un’esperienza fluida e gratificante.
Anche il sonoro fa la sua parte, contribuendo a rendere ancora più immersiva l’esperienza di gioco, sottolineando l’avanzata dei carri e caratterizzando ogni elemento del conflitto, dalle esplosioni al passaggio degli aerei di rifornimento.
Il passaggio fra la fase di combattimento è quella tattica è rappresentato con un convincente effetto di zoom out, col quale la visuale passa senza intoppi ad una panoramica della mappa composta da chiari elementi monocromatici che identificano ogni elemento importante, che permette di avere subito sotto controllo l’intera situazione del livello.
Un eccessivo tempo di caricamento nel passaggio fra le due visuali avrebbe spezzato il ritmo di gioco, ma in questo caso la transizione è talmente fluida da essere una reale aggiunta al gameplay.
Chillingo ha svolto un ottimo lavoro di conversione, e Anomaly: Warzone Earth mantiene le caratteristiche vincenti della versione desktop. Nonostante il necessario ridimensionamento infatti, rimane intatta l’alchimia che unisce l’attenta gestione delle risorse sul campo con la pianificazione tattica necessaria per sopravvivere.
Alcune missioni offrono un livello di difficoltà notevole, raramente eccessiva, obbligando a ripetere il checkpoint più volte prima di trovare la giusta impostazione per superare il livello.
Consigliato senza remore a tutti gli amanti dei tower defence, ma anche a chi vuole provare qualcosa di diverso ed è in cerca di una bella sfida.
VOTOGLOBALE8.5

INVIA COMMENTO

Anomaly: Warzone Earth

Disponibile per: iPad | iPhone | PC | XBOX 360 | PS3
Genere: Strategico
Sviluppatore: Chillingo
Costo iPhone: 1,59€
Costo iPad: 2,99€
Costo Digidelivery: 800 MS Points
Lingua: Inglese con Sottotitoli in Italiano
Data di Pubblicazione:
PC: 08/04/2011   
iPhone: 11/08/2011   
XBOX 360: 06/04/2012   
PS3: 29/08/2012   
Anomaly: Warzone Earth
9
8
7
8
7 voti
8.3
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD