iOS: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
FIFA 12 > Recensione
2 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

FIFA 12 - Recensione

Inviato il da Mauro "Kerodhrone" Antonelli
Anche quest’anno EA aggiorna i propri titoli sportivi, e all’appello non poteva certo mancare Fifa, giunto all’edizione 2012 in ottima forma anche su piattaforma iOS con due versioni distinte per iPhone e iPad. Partendo dal già ottimo Fifa 2011, EA ha ben pensato di aggiornare, migliorare e limare tutte quelle caratteristiche che hanno decretato il successo del predecessore, creando un titolo superiore in tutto e per tutto, adatto soprattutto agli appassionati, ma godibile anche dai giocatori occasionali.
Modalità per tutti i gusti
Quelle che saltano subito all’occhio una volta avviato il titolo, sono le modalità di gioco disponibili: la Partita Veloce, grazie alla quale è possibile disputare un’amichevole o allenarsi, magari ai calci di rigore, è adatta per i giocatori occasionali o a chi vuole solo un pò di sano calcio sul campo.
Fifa 12 offre 22 campionati, 500 squadre e più di 15.000 giocatori su licenza, per cui trovare la propria squadra del cuore o dilettarsi in un campionato straniero non sarà di certo un problema.
E’ poi possibile personalizzare le formazioni o scegliere le tattiche di gioco, secondo i propri gusti o esperienza.
Oltre a Partita Veloce, sono presenti Sfida Giornaliera e la Modalità Allenatore.
Se la Sfida Giornaliera (disponibile solo dopo essersi registrati ad Origin, lo store di EA) consiste in scenari che cambiano di giorno in giorno, il cuore e vera novità del titolo è la Modalità Allenatore: in essa infatti, dovremo prendere le redini di una società a nostra scelta, e portarla al successo in campionato. Dovremo occuparci degli allenamenti infrasettimanali, dell’aggiornamento sia del team che dei preparatori atletici, rinnovare i contratti dei giocatori e seguire il calciomercato, avendo sempre un occhio di riguardo per il portafogli.
Ogni partita poi, si può decidere se giocarla realmente o farla simulare dal programma: in questo caso viene visualizzato in tempo reale un resoconto testuale dello svolgimento del match, e il giocatore deve solo prendere le decisioni strategiche da bordocampo, rendendo Fifa di fatto un simulatore manageriale a tutti gli effetti.
In campo in forma
Gli aggiornamenti del gioco si vedono anche una volta scegli in campo: sono stati riprodotti 32 stadi reali e, anche se non posso assicurare per tutti e 15.000, i giocatori sono ben riprodotti e differenziati in campo. Durante i replay e le scene di intermezzo pesano le texture un pò slavate e i classici visi inespressivi, ma nel mentre dell’azione, con la telecamera più lontana (personalizzabile, con punti di vista e distanze differenti) e grazie all’aiuto delle ottime animazioni e del buon frame-rate, il gioco scorre liscio e risulta estremamente gratificante. Buono come sempre il sonoro, con brani musicali attuali e di tendenza nei menù e nelle fasi di gestione della squadra, mentre durante la partita è presente la telecronaca (in inglese) che riesce a sottolineare le fasi di gioco più concitate.
Questione di controllo
Il sistema di controllo è stato rivisitato e consta di un pad virtuale sulla sinistra e tre pulsanti sulla destra del touchscreen (è disponibile la modalità mancino). I pulsanti sono contestuali all’azione, e cambiano se giochiamo in difesa o attacco, ma anche in base alla posizione sul campo. Per evitare confusione, sopra ogni pulsante c’è la descrizione del comando che cambia di volta in volta. E’ poi possibile eseguire dei passaggi con gli swipe sullo schermo, e attivare i trick speciali con un doppio tap.
Per i più smaliziati, è disponibile un ulteriore set di comandi pro, che permette un controllo ancora più accurato. La disposizione dei tasti rimane la stessa (rinominati in questo caso A, B, e C), e sono disponibili una serie di opzioni aggiuntive tramite gli swipe sui tasti.
I giocatori in campo adesso tendono ad eseguire i comandi con un minimo di ritardo; all’inizio potrebbe sembrare una scelta discutibile, ma in questo modo l’azione di gioco risulta più fluida e va diretta con maggiore impegno, risultando più realistica. Una volta abituato, il giocatore valuta meglio le situazioni ed ha la possibilità di organizzare in modo migliore il gioco di squadra, tanto che prendendoci la mano è possibile coreografare delle belle azioni, che potranno poi essere riviste grazie al comodo replay.
Multiplayer
Il multiplayer non è disponibile sulla versione iPhone del gioco, ma vale la pena spendere due parole per la modalità specifica per iPad: impostando un’amichevole su iPad infatti, è disponibile l’opzione Controller, che metterà il dispositivo in attesa di input. A questo punto, due giocatori dotati di iPhone/iPod e dell’applicazione, scaricabile gratuitamente dall’App Store, Ea Sports Gamepad, possono collegarsi e sfruttare i propri terminali come joystick, visualizzando sullo schermo dell’iPad l’azione di gioco. L’esperienza, per come è stata concepita, è divertente e funzionale, anche se limitata alle impostazioni specifiche: due giocatori, 1vs1, un iPad.
Sarebbe stato interessante, ad esempio, poter utilizzare il pad esterno anche in single player, o poter giocare in due nella stessa squadra.
In ogni caso, se avete a disposizione tutto il necessario, l’opzione multiplayer risulta una gradita opportunità, che potrebbe anche sopperire alla mancanza di una console da salotto. Con iPad2 è addirittura possibile collegarsi al televisore via HDMI, per un’esperienza ancora più confortevole.
Fifa 12 è sicuramente un campione nel suo genere, e i possessori della precedente incarnazione possono fare il salto tranquilli; la nuova Modalità Allenatore farà felici gli appassionati, che potranno mettersi alla prova cercando di far trionfare in campionato la propria squadra del cuore o provando a scalare la classifica rimettendo in sesto un club meno performante. La resa grafica di prim’ordine, la pletora di team disponibili e le possibilità di personalizzazione rendono il titolo adatto anche a chi cerca un’esperienza meno impegnativa, magari per ingannare qualche minuto d’attesa con una partitella veloce.
Spiace la mancanza del multiplayer “universale”, ma con il setup giusto, l’esperienza su iPad è divertente e funzionale.
Un’ultima nota sullo spazio occupato del titolo: Fifa 12 peserà 1 GB sul vostro dispositivo, ma se decidete di scaricarlo direttamente via wi-fi mettete pure in conto almeno 1.5 GB di spazio disponibile per download e installazione.
VOTOGLOBALE9

INVIA COMMENTO

FIFA 12

Disponibile per: PSP | PS3 | XBOX 360 | PC | Wii | iPhone | PSVita
Genere: Simulazione Sportiva
Sviluppatore: EA Sports
Distributore: Electronic Arts
Costo iPhone: 4,99€
Pegi: 3+
Lingua: Tutto in Italiano
Data di Pubblicazione:
iPhone: 29/09/2011   
PSP: 30/09/2011   
PS3: 30/09/2011   
XBOX 360: 30/09/2011   
PC: 30/09/2011   
Wii: 30/09/2011   
FIFA 12
8
9
9
9
19 voti
7.5
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
FIFA 12: Elenco Topic Ufficiali
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD