(Aggiornata 2 ) PS4: secondo Eurogamer il normale quantitativo di Ram per giochi sarebbe di 4,5GB

di

Aggiornamento 2: Sony ha inviato una dichiarazione ufficiale in risposta al primo aggiornamento pubblicato da Eurogamer.
"Vorremmo chiarire la confusione riguardo i nostri sistemi di memoria "diretta" e "flessibile". L'articolo diceva che la memoria "flessibile" era presa dal quella dedicata al sistema operativo, e che doveva essere restituita ad esso quando richiesto: ma non è così.
La reale distinzione tra i due tipi di memoria è questa:
"Direct Memory" è la memoria allocata sotto il tradizionale modello di sviluppo dei videogiochi, quindi il gioco gestisce ogni aspetto della sua allocazione.
"Flexible Memory" è una memoria controllata dal sistema operativo della PS4 per conto del gioco; permette ai giochi di usare delle ottime tecniche di memoria virtuale tipiche del sistema operativo FreeBSD che è la base del SO di Ps4.
Si tratta in ogni caso di memoria al 100% disponibile per il gioco e non viene mai utilizzata dal sistema operativo, inoltre dovrebbe essere molto semplice per gli sviluppatori utilizzarla.
Non abbiamo commenti da fare sulla quantità di memoria riservata al sistema operativo e per cosa sia utilizzata."
Eurogamer, dunque, basandosi su questa dichiarazione di Sony, che fa luce sul discorso della memoria virtuale disponibile per i videogiochi, conferma che sugli 8 GB di RAM della PS4, sono 5 quelli disponibili per gli sviluppatori, di cui 512MB di memoria virtuale, di facile accesso da parte delle software house, ma sicuramente di minore performance rispetto alla memoria fisica.


Aggiornamento 1: La notizia sul quantitativo di memoria disponibile per i giochi su Playstation 4 ha fatto il giro del mondo in poche ore, scatenando dibattiti e non pochi dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni di eurogamer.net e Digital Foundry. Lo stesso Eurogamer.net, oggi pubblica un aggiornamento a riguardo, che sembra confermare e specificare meglio le informazioni riportare ieri.
Una nuova fonte (anche questa anonima al momento) avrebbe confermato a Digital Foundry il dato di 4.5GB di RAM disponibile per lo sviluppo di videogiochi, sugli 8 totali previsti nella PS4. La stessa fonte ha inoltre chiarito meglio il discorso della memoria "flessibile" che sarebbe di 512MB. Una parte di questa memoria sarebbe fisica, una parte virtuale ed utilizzabile sono in determinate condizioni.
Questi 512MB di "Flexible memory" sarebbero quindi ottenuti parzialmente tramite tecniche di paging  e porterebbero come conseguenza alcuni problemi di performance (se utilizzati) . In sostanza, conclude Eurogamer.net, sono 4.5GB di memoria dedicati alla creazione di videogiochi, ed un ulteriore 512MB flessibili ed utilizzabili in determinate condizioni. Essendo le fonti ancora anonime, vi ricordiamo dunque, che si tratta sempre di dati non ufficiali.


Il portale Eurogamer.net avrebbe ricevuto la documentazione corrente di PS4 da parte di una fonte, ritenuta da loro decisamente affidabile, dove sarebbe indicato che quantitativo di RAM utilizzata dalla console per i giochi si attesterebbe intorno ai 4.5GB, in aggiunta ci sarebbe un 1GB utilizzabile in maniera flessibile, a seconda dei bisogni del sistema operativo o del gioco attualmente in esecuzione. 
I documenti interni della casa giapponese, dunque, lasciano trasparire la possibilità, riservata agli sviluppatori,  di richiedere l'utilizzo del Gigabyte addizionale per migliorare la resa grafica dei giochi. Non a caso, infatti, questa opzione prenderebbe il nome di "Game Memory Budget Mode" caratterizzata da due ulteriori possibilità: "normal" e "large". La prima dovrebbe garantire i 4.5GB per l'ambito videoludico, mentre la seconda incrementerebbe questo quantitativo a 5.25GB.La fonte di Eurogamer ha rivelato inoltre che si tratterebbe di una funzionalità non semplicissima da implementare e che almeno all'inizio potrebbe essere sfruttata solo dai titoli first party.Ricordiamo, inoltre, che anche il sistema operativo di Xbox One occuperà uno spazio molto simile, concedendo circa 5GB per lo sviluppo dei giochi.
Entrambe le console next gen saranno lanciate con 8GB di memoria unificata, non utilizzabile completamente dagli sviluppatori, anche se vi è una grande differenza tra l'approccio di Sony e quello di Microsoft.
Un insider della casa di Redmond, infatti, ha riferito al portale che gli ingegneri dietro al progetto Xbox One hanno scelto di avere 3GB di Ram per garantire un'evoluzione del sistema operativo e le sue funzionalità nei prossimi 10 anni senza grandi colli di bottiglia ne limitazioni.
Fonti vicine a Sony, invece, suggerisco che l'approccio di Ps4 sarà, forse, più flessibile. L'attuale utilizzo di memoria e core della cpu potrà essere ridotto una volta che il sistema operativo sarà completo ed ottimizzato. In sostanza, anche se non ci sono garanzie di cambiamenti nel futuro, la casa giapponese lascia almeno le porte aperte ad una possibile ottimizzazione del sistema operativo, che liberi risorse per i videogiochi, così come accaduto già con Ps3 negli anni.

La verità, comunque, rimane ancora sospesa nel limbo. Che si tratti di vecchi dev kit o di rumor fondati, attualmente non abbiamo nessuna conferma da parte di Sony. Rimaniamo in attesa, quindi, di informazioni più precise (e soprattutto ufficiali) a riguardo.