A rischio 400 dipendenti di HMV dopo l'acquisto da parte di Hilco

di
INFORMAZIONI GIOCO

A poco più di una settimana dall'acquisto della storica catena di negozi inglese HMV, il nuovo amministratore Hilco ha annunciato il licenziamento di 400 dei 2500 impiegati salvati insieme ai 132 negozi presenti sull'isola britannica, 25 dei quali salvati da un'iniziale notifica di chiusura. Tra le figure a rischio figurano il personale della sicurezza e i cassieri.

La lunga vicenda che ha visto HMV, rinomata catena inglese specializzata in musica e intrattenimento, che con il nuovo millennio aveva aperto anche alle nuove tecnologie informatiche con delle sezioni dedicate ai videogiochi, alle console e all'intrattenimento mobile con i tablet, sembrava essersi conclusa lo scorso 5 Aprile, quando Hilco UK, gruppo di investimento specializzato nella ristrutturazione delle imprese, aveva annunciato di aver rilevato gli asset inglesi dell'HMV Group, ponendovi come Chairman il proprio CEO Paul McGown, ma sembra che i risvolti negativi per gli impiegati dell'azienda non siano ancora finiti.

Un memo interno all'azienda trapelato in queste ore, infatti, affermerebbe che Hilco UK, nel tentativo di risparmiare 7,8 Milioni di Sterline (pari a circa 9,1 Milioni di Euro) di spese relative al personale, avrebbe intenzione di licenziare 400 membri del personale tra i negozi presenti sul territorio, indicando come più probabili i membri del personale addetto alla sicurezza interna dei negozi, tranne in quelli ritenuti "di maggior rischio", i cassieri di tutti i negozi, a parte quelli appartenenti ai 30 "più remunerativi", e i supervisori, questi ultimi soppiantati dagli attuali Store manager.
Obiettivo dichiarato dell'azienda sarà rimpiazzare queste posizioni vacanti, insieme a circa il 50% della forza lavoro complessiva del gruppo, con personale part-time.
FONTE: MCV UK
Quanto è interessante?
0