Aggiornamento: Xbox One: nessuna "tassa" sui titoli di seconda mano?

di

Aggiornamento: : il supporto Xbox, attraverso il proprio account twitter ha smentito la questione sui giochi "prestati": non si dovrà pagare alcuna "tassa" o "costo licenza" per utilizzare i giochi di amici, e presumibilmente, usati. Potete trovare uno screenshot della conversazione su twitter nella news.

Tuttavia la questione rimane ancora fumosa a causa di una dichiarazione di Phil Harrison sulla questione: "Per i giochi usati avremo una soluzione che vi permetterà di vendere i titoli che avete già giocato online, ma non posso svelare i dettagli oggi". Allora si dovrà pagare o no, per vendere/comprare/utilizzare giochi usati? Si parla solo di giochi "online"? Speriamo di ricevere migliori e più chiare informazioni nelle prossime ore
Microsoft ha confermato che tutti i giochi Xbox One richiederanno un'istallazione obbligatoria sull'hard drive del sistema. "Sulla nuova Xbox, tutti i dischi di gioco saranno istallati sull'HDD." ha dichiarato un rappresentante di Microsoft a Wired. La compagnia ha aggiunto che una volta che i software saranno istallati, potranno essere avviati anche senza il blu-ray nel tray. L'articolo di Wired ha dunque elaborato la seguente affermazione: "Quello che segue è che ogni disco di gioco sarà legato ad un singolo account Xbox Live, altrimenti tutti potrebbero passarsi i videogiochi all'infinito. Visto che ovviamente questo potrà mai accadere, ne conviene che ogni disco può essere istallato solo su un sistema." "Microsoft ha dichiarato che se un disco viene utilizzato su un secondo account, il possessore potrebbe avere l'opzione di pagare una somma di denaro per poter diventare proprietario del software ed istallare il gioco". Microsoft tuttavia non ha spiegato a quanto ammonterà la "tassa" sull'usato, e non ha chiarito con precisione la sua politica a riguardo. Il dubbio è dunque questo: Microsoft sta bloccando la ri-vendita dei giochi usati, impedendo al gioco di partire su una seconda console/account dopo che è stato installato la prima volta, oppure ha escogitato un sistema per il quale, una volta installato il gioco sulla propria console (magari prestato da un amico) è possibile usufruirne una volta restituito il disco, pagando un prezzo per la licenza? Sicuramente la seconda opzione è preferibile alla prima e speriamo che sia questa la spiegazione della questione. Al momento i dubbi rimangono.

FONTE: Wired
Aggiornamento: Xbox One: nessuna 'tassa' sui titoli di seconda mano?