Alamogordo autorizza gli scavi per trovare le cartucce del videogioco di E.T. sepolte trent'anni fa

di

Nel 1982, Atari Inc. pubblicò un videogioco dedicato al film di E.T. che era sviluppato così male, ingiocabile e pieno di errori, che milioni di copie rimasero invendute, ed altre furono restituite alla compagnia.
L'azienda in quell'anno registrò un tracollo finanziario, ed una storia narra che per ridurre le perdite relative ai costi di stoccaggio del videogioco che nessuno voleva, Atari abbia scelto di liberarsi di tutto il materiale scaricando il contenuto di una decina di furgoni, pieni di cartucce, console e merchandise extra dedicato al gioco, in una fossa nella città di Alamogordo nel settembre del 1983.

All'epoca, l'Alamogordo Daily News scrisse diversi articoli sulla discarica di Atari, ma luogo dove avvenne il fattaccio non venne mai confermato.
Joe Lewandowski, che al tempo gestiva una compagnia per la raccolta dei rifiuti, sosteneva di conoscere dove si trovava il sito, ma nessuno si è mai preso la briga di verificare la cosa, almeno fino ad oggi.
Lo scorso martedì, il consiglio cittadino di Alamogordo ha approvato un accordo con una compagnia cinematografica canadese, Fuel Industries, per scavare nel sito della discarica Atari e creare un documentario sulla leggenda.
Stando al contratto, Fuel Industries avrà accesso al terreno grande 100 acri dove si pensa sia la discarica.
In questo modo, il sindaco di Alamogordo spera di ricevere in cambio attenzione mediatica e ricavi dal turismo.
FONTE: krqe.com Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti