GCom12

Amnesia: A Machine for Pigs utilizzerà alcuni elementi tratti da Dear Esther

di

Amnesia: A Machine for Pigs, seconda avventura horror sviluppata da Thechineseroom per conto di Frictional Games, prenderà ispirazione da alcuni elementi narrativi di Dear Esther, titolo della software house uscito quest'anno su Personal Computer. Alla GDC Europa, lo sviluppatore Dan Pinchbeck ha affermato: "Quello che stiamo provando a fare è non offrire fin da subito tutti gli elementi narrativi al giocatore, non essere davvero espliciti su ciò che sta accadendo, utilizzare l'interfaccia e i suggerimenti".

Pinchbeck ha detto inoltre che thechineseroom punta ad offrire un sacco di opportunità ai giocatori per mettere insieme i pezzi della storia da soli, oppure scriverne una propria con le prove raccolte, un elemento che funziona molto bene nelle storie horror.
"Non c'è meglio di più spaventoso in un gioco horror che lasciare al giocatore l'immaginazione di ciò che sta accadendo. Se gli spieghi per filo e per segno cosa sta succedendo perdi molto di quel potenziale per poterli spaventare."FONTE: Joystiq
Amnesia: A Machine for Pigs

Amnesia: A Machine for Pigs

    Disponibile per
  • Pc
  • Genere: Survival Horror
  • Sviluppatore: thechineseroom
  • Publisher: Non Disponibile
  • Lingua: Non Disponibile
  • Sito Ufficiale: Link

che voto dai a Amnesia: A Machine for Pigs?

6.8

media su 25 voti

Inserisci il tuo voto