Arrestato un pedofilo che agiva tramite Xbox LIVE

di

Il multiplayer online è assai appagante e ha portato una ventata di aria fresca alla classica competizione tra più giocatori, ma talvolta il servizio può essere usato in maniera impropria, rappresentando anche un eventuale pericolo per i restanti membri della comunità.

E' di pochi giorni fa la notizia di una molestia da parte di un ragazzo della Florida di 22 anni, tale Timothy Hammerstone, nei confronti di un ragazzino di 10. Hammerstone richiedeva e riceveva foto nude del ragazzino dandogli in cambio 1600 MSP (pari a 20 dollari circa).
Al momento dell'arresto, su una delle flash card del molestatore sono state trovate 40 fotografie dell'adolescente.

Via Kotaku.