Atari, i risultati fiscali del 2010 segnano una perdita di 24 milioni di dollari

di
INFORMAZIONI GIOCO

Oggi Atari ha pubblicato i risultati dell'anno fiscale 2010, conclusosi lo scorso 31 Marzo. Per l'anno trascorso, la compagnia ha registrato un netto delle entrate pari a 115.7 milioni di €, il 15% in meno rispetto all'anno precedente.

Atari ha dichiarato che il motivo delle minori vendite è dovuto al rilascio di pochi titoli sul mercato, che non si sono rivelati purtroppo campioni di incassi: Ghostbusters: The Video Game, Backyard Football 2010, Champions Online, e Star Trek Online. Gli ultimi due titoli hanno però fatto espandere i guadagni sul lato dei guadagni online, grazie alle sottoscrizioni e alla vendita dei contenuti digitali. Nel precedente anno fiscale solo il 2% dei guadagni era attribuito all'online, ma con l'acquisizione di Cryptic Studios nel 2008, la società ora registra una fetta del 11%.
Sfortunatamente, i piani di un bilancio positivo per il 2010, vengono infranti dalla registrazione di una perdita netta di €19.4 milioni.
I piani futuri per il 2011 vedono il rilascio autunnale di Test Drive Unlimited 2, di The Witcher 2: Assassins of Kings nella primavera del 2011 e di Backyard Sports: Sandlot Sluggers e Backyard Football durante il 2010.