What Remains of Edith Finch Adesso online

Giochiamo in diretta con questa avventura dalle tinte oscure

Bioware voleva realizzare un RPG spionistico alla "Jason Bourne" nel 2009

di
INFORMAZIONI GIOCO

Trent Oster ha raccontato ad Eurogamer che prima di lasciare EA Edmonton, lo studio che poi sarebbe diventato Bioware, era al lavoro sun RPG spionistico, nome in codice "Agent". Progetto che purtroppo, anche per colpa della crisi economica, è stato cancellato.

"Avevo un titolo in cantiere di nome Agent: il concept era quello di fare la seconda metà di GoldenEye," Oster ha affermato. "L'idea era rendere James Bond non un personaggio con una pistola in mano che spara alle persone. E' un soave manipolatore, un esperto di arti marziale, è un agente segreto. Volevamo percorrere quel filone con Jason Bourne. Volevamo spingere sul fronte action, sulla recitazione digitale. Volevamo una storia di alto livello, con scene intense. Ho sempre pensato ad alcune scene del secondo film di Bourne quando Jason sta per strozzare un nemico con un libro ed è faccia a faccia con l'avversario, un momento molto emozionante. Questo era uno degli aspetti che volevamo trasportare nel gioco."
"Ma fondamentalmente, EA non ha creduto nel concept, e se non hai una compagnia che ti supporta, non serve a nulla sforzarti, non riuscirai a realizzarlo."