Capcom: il bilancio 2013 è negativo

di

Capcom ha chiuso l'anno fiscale 2013 con un guadagno pari a 94 miliardi di yen (circa 850milioni di euro) in aumento rispetto agli 82 miliardi di yen (700 milioni di euro) registrati nel 2012. Nonostante questo la divisione Digital Contents (PC, console e giochi mobile) ha registrato una perdita di oltre il 50% con incassi inferiori ai 25 milioni di euro, il peggior anno per l'azienda giapponese dal 2005. Ad incidere su questi dati negativi sono stati i flop di DmC Devil May Cry (1.15 milioni di copie vendute) e Resident Evil 6 che si è fermato a 4,9 milioni di unità. Dragon's Dogma ha performato discretamente con 1.3 milioni di copie e lo stesso ha fatto il remake HD di Resident Evil Revelations a quota 1.2 milioni di pezzi distribuiti.

Le vendite totali dei giochi Capcom si assestano a 14 milioni e per il prossimo anno il publisher ha previsto un ulteriore calo, con 13 milioni di software venduti. A fare da traino sarà Monster Hunter 4 per il quale la società si aspetta vendite elevatissime (2.8 milioni di copie in tre mesi), mentre c'è relativa incertezza sulle performance di Dead Rising 3. Lost Planet 3 invece non sembra aver riscosso il successo sperato, l'obiettivo minimo è di piazzare almeno 1.2 milioni di unità ma le vendite iniziali non sono buone. Visti i risultati operativi Capcom si focalizzerà maggiormente su giochi online, social e mobile.FONTE: GamesIndustry