Capcom: risultati finanziari dell'ultimo anno fiscale

di
Capcom ha diffuso i risultati finanziari dell'ultimo anno fiscale, iniziato il primo aprile 2015 e terminato il 31 marzo scorso. In questo lasso di tempo, la società ha registrato vendite pari a 77 miliardi di yen e incassi netti per 12 milioni di yen, entrambi i dati sono in leggera crescita rispetto a dodici mesi fa.

Capcom si dice soddisfatta dei risultati ottenuti, anche se il publisher non nasconde una certa preoccupazione per l'attuale situazione economica globale e giapponese in particolare. La casa di Osaka è consapevole dei cambiamenti del mercato e della grande diffusione dei videogiochi per smartphone e tablet, vero fenomeno di massia, specialmente in Asia. In un contesto di grande mutamento, la società sta lavorando per migliorare i processi produttivi ed essere così capace di pubblicare un maggior numero di titoli durante l'anno fiscale. La produzione interna è stata aumentata, riducendo al minimo i progetti in outsourcing, affidati cioè a studi esterni.

Tra i giochi più venduti nel periodo indicato troviamo Monster Hunter X (3.3 milioni di unità contro le 2.5 milioni previste) in Giappone e Monster Hunter Online sul mercato cinese, il quale ha registrato una buona partenza. Capcom si dichiara contenta anche dei risultati ottenuti con Dragon's Dogma Online, Resident Evil Zero HD Remaster e Street Fighter V (1.4 milioni di unità), il quale è comunque andato meglio in Europa e Nord America piuttosto che in patria. Per l'anno fiscale in corso, Capcom pubblicherà Sengoku Basara Sanada Yukimura-den, Ace Attorney 6, Umbrella Corps e Monster Hunter Generations in Occidente.