Cliff Bleszinski spiega il motivo della capigliatura dei personaggi videoludici

di

Prima Sam Fisher, adesso anche Max Payne, le teste pelate, o comunque rasate a zero, si stanno diffondendo sempre di più nel mondo dei videogiochi, e in alcuni casi, come in Gears of War, i capelli vengono addirittura coperti tramite bandane o stratagemmi vari.

Cliff Bleszinski della Epic Games ci spiega le motivazioni di tale scelte:
"Semplicemente la tecnologia attuale da il meglio di se con l'uso del bump-mapping, effetto che riguarda le superfici metalliche, rocciose e con le fonti di luce. Al contrario effetti traslucidi sono più difficili da ottenere. Per questo vediamo cosi pochi capelli nei personaggi videoludici e cosi tanti giochi ambientati nello spazio o in ambientazioni futuristiche con largo uso di superfici metalliche, per donare ai nostri giochi un impatto maggiore utilizzando le peculiarità delle schede grafiche, evitando quindi i loro "talloni d'Achille" ".
Epic Games

Epic Games