Crash Bandicoot Trilogy: il team risponde alle critiche sulla difficoltà

di
Da settimane ormai si parla dell'eccessiva difficoltà di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy, tanto che alcuni si sono spinti a paragonare il gioco con Dark Souls. Un paragone ovviamente goliardico e certamente eccessivo, che ha spinto il team di Vicarious Visions a fare chiarezza su questo argomento.

Gli sviluppatori affermano di aver lavorato con l'obiettivo di ridurre i momenti frustranti, lasciando però inalterato il feeling e il livello di sfida dei giochi originali. Per questo motivo si è deciso di uniformare i controlli, rendendoli unici per tutti e tre i capitoli, così come il sistema di salto e di collisioni, ereditati da Crash Bandicoot 3 Warped e applicati anche alle remastered di Crash Bandicoot e Crash Bandicoot 2 Il Ritorno di Cortex.

Il team conferma le differenze rispetto ai giochi originali, in particolar modo per quanto riguarda l'atterraggio, che risulta ora leggermente più veloce. Anche le collisioni sono diverse se paragonate a quelle dei giochi usciti su PlayStation One, per questo alcuni passaggi richiedono un maggior precisione.

Vicarious Visions conclude spiegando come il livello di difficoltà non sia stato aumentato e la conferma arriverebbe dalla presenza dei checkpoint e dalla difficoltà dinamica, che spinge l'IA ad adattarsi alle capacità dei giocatori. Il consiglio del team è quello di iniziare a giocare da Crash Bandicoot 3 Warped, il titolo più moderno da cui si è partiti come base per le remastered, in questo modo sarà possibile prendere confidenza con i salti, i controlli e il sistema di collisioni.

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy
Aggiungi in Collezione
  • In Uscita su
  • PS4
  • Date di Pubblicazione
  • PS4 : 30/06/2017
  • Genere: Platform
  • Sviluppatore: Vicarious Visions
  • Publisher: Activision
  • Pegi: 7+
  • Lingua: Inglese con Sottotitoli in Italiano

che voto dai a Crash Bandicoot N. Sane Trilogy?

8.3

media su 66 voti

Inserisci il tuo voto