Crytek afferma che è sempre più difficile stupire i giocatori

di
INFORMAZIONI GIOCO

Nel corso di una recente intervista rilasciata ai microfoni di DSOGaming il principal rendering engineer di Crytek ha condiviso le sue impressioni sull'argomento.

Nicolas Schulz si è detto convinto che il continuo e inesorabile miglioramento della grafica nei videogiochi rende sempre più complicato per gli sviluppatori riuscire a stupire sinceramente i giocatori. Stando alle sue parole, la versione PC di Ryse Son of Rome riesce nell'intento, grazie alla resa dell'illuminazione e alla qualità delle animazioni facciali, che secondo lui contribuiscono a ridefinire i limiti della grafica in tempo reale. Nicolas ha inoltre aggiunto che dai tempi dell'uscita del primo Crysis la qualità raggiunta oggi è davvero enorme, anche se fortunatamente gli spunti per guardare sempre oltre e fare di meglio non mancano mai.FONTE: DSOGaming