Heavy Rain Oggi alle ore 17:00

Alessandro Bruni si cimenta in una speciale Suicide Run!

Désilets: 1666 sarebbe stato il mio prossimo grande brand dopo Assassin's Creed

di

Patrice Désilets, creatore della celebre saga Assassin's Creed, ha rivelato una serie di dettagli relativi al suo progetto, 1666, durante un'intervista al portale Gamereactor. Per lo sviluppatore francese, intanto, il gioco sarebbe stato il suo prossimo grande franchise dopo Assassin's Creed, ed i lavori stavano procedendo nel modo migliore possibile.

"Durante il primo anno abbiamo costituito il team di lavoro" conferma Désilets "dovevamo studiare bene l'epoca storica che ci interessava, ed ovviamente creare la nuova IP che avremmo sviluppato".
Il progetto quindi si trovava già nello stadio di pre-produzione, e lo studio si era concentrato in primis sullo sviluppo delle meccaniche e del gamplay, e poi su tutti gli aspetti che riguardavano l'IP in generale. "Vi assicuro che non è stato facile" continua lo sviluppatore "dato che volevamo sul serio cambiare le cose, di espandere ulteriormente i nostri confini".
Quanto al gioco stesso, egli ci conferma che l'ambientazione sarebbe stata la città di Amsterdam in un periodo storico, quello del 1666 appunto, dove il pittore Rembrant era ancora vivo. L'artista olandese, a quanto pare, avrebbe avuto anche un ruolo fondamentale all'interno del gioco, dato che Désilets stesso aveva inserito una delle sue opere, Il Filosofo, all'interno dei documenti di progettazione della sua nuova IP.
Dal canto nostro, speriamo che lo sviluppatore francese riesca a riottenere i diritti sul suo progetto, per il momento saldamente legati ad Ubisoft, e dar finalmente luce alla sua idea per la quale, pur conoscendo davvero pochi dettagli, proviamo già una discreta curiosità.