Dreamcast Limited Edition: gli autori della petizione lanciano un sito teaser

di
INFORMAZIONI GIOCO

Nelle scorse settimane, è tornata in voga una petizione lanciata due anni fa per convincere SEGA a produrre e mettere in commercio una nuova versione del Dreamcast. Quella che sembrava una bizzarra idea però potrebbe diventare realtà.

Il portale TheGG.net ha ricevuto un messaggio da Patrick Lawson, persona incaricata di gestire il progetto "Project Dream": Lawson sarebbe a capo di un gruppo composto da vari ex dipendenti SEGA, dal fondatore di Shenmue 500k e da Ben Plato, autore della petizione. A quanto pare, il team potrebbe presto incontrarsi con l'azienda giapponese, la quale sarebbe intenzionata a creare una nuova divisione (denominata SEGA Interactive) che si occuperà di produrre la nuova console.

Secondo Lawson, SEGA avrebbe al momento tutte le risorse necessarie per lanciarsi in questa avventura, l'idea del gruppo è quella di proporre alla società due diversi progetti, uno dei quali legato al crowdfunding, operazione che permetterebbe di ridurre i rischi e abbattere i costi. Intanto, l'autore della petizione ha lanciato un sito teaser di Project Dream con un conto alla rovescia che terminerà il 30 dicembre, promettendo l'arrivo di "uno spettacolare annuncio" relativo al progetto in questione. La situazione non è chiara, anche perchè SEGA non si è pronunciata in merito e l'iniziativa è stata portata avanti interamente da Ben Plato e Patrick Lawson.