EA vorrebbe essere ricordata e rispettata per i suoi giochi

di

Il vice president di EA Studios, Patrick Soderlund, ha detto che, nonostante il titolo di "Peggior Società d'America", EA vorrebbe essere ricordata e rispettata per l'apporto dato al mondo dei videogiochi. Parlando con MCV, il dirigente ha affermato quanto segue: "non credo che siamo la peggior società degli Stati Uniti, ma credo che quando succede qualcosa del genere bisogna sedersi e farsi delle domande sul perchè la gente dice queste cose. Lo abbiamo fatto e ci siamo resi conto che evidentemente facciamo delle cose che non piacciono ai nostri clienti. Abbiamo esaminato i Pass Online, che non piacevano ai videogiocatori, e li abbiamo eliminati. Queste decisioni sono state prese in base alle linee guida dettate dai consumatori".

Soderlund, inoltre, ha aggiunto che, al fine di riconquistare la fiducia del pubblico, EA è pronta ad ammettere pubblicamente i propri errori: "il mio obiettivo è quello di essere visto come il migliore del settore. Voglio che la gente si ricordi di noi per i giochi che sviluppiamo, piuttosto che altro". FONTE: CVG