STRAFE Adesso online

Giochiamo in diretta con Strafe, FPS dallo stile retrò.

Electronic Arts: il CEO John Riccitiello si dimette

di

Il boss di Electronic Arts, John Riccitiello, ha annunciato il suo ritiro sia da CEO che come membro del consiglio amministrativo della compagnia a partire dal prossimo 30 Marzo. Un nuovo Chief Executive Officer non è stato ancora scelto, e tra la rosa dei candidati l'azienda considererà sia figure interne che esterne al suo organico. Nel periodo di transizione, Larry Probst è stato eletto Executive Chairman per guidare EA in questa fase temporanea.

"Ringraziamo John per il suo contributo a EA da quando è diventato CEO nel 2007, soprattutto per la sua passione ed energia nel guidare la compagnia ogni singolo giorno." ha detto Probst. "John ha lavorato sodo per guidare EA attraverso difficili transizioni dell'industria, ed è stato una figura importante per quanto riguarda le nostre crescite nel mercato digitale. Apprezziamo la leadership di John e tutte le iniziative strategiche che ha adottato per la compagnia. Insieme siamo mutualmente d'accordo che è il momento giusto per un cambio di leadership"
Nella sua lettera di dimissioni, Riccitiello parla della sua decisione:
"I progressi di EA nel campo del mercato digitale è qualcosa di cui vado molto orgoglioso. Tuttavia, attualmente i risultati sono al di sotto della guida finanziaria che abbiamo pubblicato nel mese di Gennaio, ed inferiori rispetto al piano operativo interno che abbiamo realizzato un anno fa. Gli azionisti di EA ed i dipendenti si aspettavano un risultato migliore, ed io sono responsabile per il mancato raggiungimento del traguardo. Presentando le mie dimissioni, il mio obiettivo è permettere ai dirigenti di EA di iniziare da zero l'anno fiscale 2014. Continuerà a lavorare nelle prossime settimane per rendere produttivo questo periodo di transizione. Sono estremamente onorato di aver guidato questa compagnia, e fiero di aver lavorato con grandi persone presso Electronic Arts."