Ex dipendente Sony denuncia Nintendo riguardo la tecnologia utilizzata per lo schermo 3D

di

Nintendo è stata recentemente oggetto di denuncia a causa della caratteristica unica del Nintendo 3DS, ovvero lo schermo auto-stereoscopico che permette di visualizzare immagini in 3D senza l'uso di occhialini.
Tomita Tecnoloogies ha depositato presso il tribunale distrettuale di New York una denuncia in cui si accusa il colosso giapponese di aver violato il brevetto numero 7.417.664, realizzato nel 2003 da Seijiro Tomita e rilasciato nel mese di Agosto 2008. Mr.Tomita è descritto nella denuncia come "sviluppatore e ingegnere che ha lavorato presso Sony per quasi 30 anni prima di ritirarsi nel 2002. Dopo aver lasciato l'azienda ha iniziato a pubblicare brevetti in cui viene citato come inventore o co-inventore".

"Mr. Tomita ha condotto una ricerca approfondita nel campo della stereoscopia. Tra le altre cose, il signor Tomita  ha inventato e sviluppato tecnologie in merito alla visualizzazione stereoscopica di immagini ad occhio nudo su schermi speciali", afferma il legale di Tomita.
Nella denuncia tuttavia non viene menzionato in che modo Nintendo abbia violato il brevetto.
Non è la prima volta che Nintendo viene denunciata formalmente da altre compagnie per i suoi prodotti: anche con il Nintendo Wii diverse aziende reclamarono l'invenzione del wiimote come proprie.
Toccherà ora ai legali di Big N dimostrare che lo schermo del Nintendo 3DS non ha violato l'invenzione di Seijiro Tomita.
FONTE: 1UP Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti