Famitsu pubblica nuovi dettagli su Kingslaive: Final Fantasy XV

di
Dopo l'evento Uncovered, è inevitabile che Final Fantasy XV sia protagonista di molti articoli delle più popolari testate videoludiche, e tra queste non manca il magazine nipponico Famitsu, che si è concentrato anche su Kingslaive: Final Fantasy XV, lungometraggio in CGI che fa parte di questo progetto multimediale.

La rivista propone interviste con Hajime Tabata, Takeshi Nozue e Akio Ofuji, di seguito riportiamo i punti salienti pubblicati in rete.

Il film Kingslaive: Final Fantasy XV, pur avendo una trama separata, narra gli avvenimenti che accadono in concomitanza con quelli del gioco, ed offre una visione dei retroscena riguardanti importanti personaggi come il Re Regis e la promessa sposa di Noctis, Lunafreya. Tabata ha voluto specificare che in questo film non ci sono le limitazioni tipiche di un videogioco, e per questo il team si sta impegnando per ottenere i migliori risultati possibili. In origine, era previsto che per il videogame di Final Fantasy XV venissero impiegati gli stessi attori del film, ma ciò non è stato possibile per via degli impegni degli artisti e per i costi che ciò avrebbe comportato.

Alcuni personaggi di Final Fantasy XV sono stati realizzati seguendo i modelli dei veri attori, e questo è il motivo per il quale il design di Regis è cambiato così drasticamente dagli inizi. Il team non voleva che la sua immagine risultasse troppo dissonante rispetto al film, per fare in modo che potesse adeguarsi perfettamente con il gioco.

Per ampliare l'universo di Final Fantasy XV, è stato realizzato anche l'anime Brotherhood: Final Fantasy XV. Ofuji ha precisato che questi contenuti verranno pubblicati prima dell'uscita del gioco, e non saranno degli spin-off, ma serviranno per trascinare il pubblico all'interno del mondo di Final Fantasy XV ed offrire uno sguardo approfondito sull'infanzia di Noctis, sulla sua vita quotidiana, e altri elementi che non è stato possibile includere nel gioco.

Parlando delle colonne sonore, esse sono affidate per oltre l'80% all'artista giapponese Yoko Shinomura. La compositrice è inoltre incaricata di supervisionare i brani che faranno da sfondo sia al gioco che al film. Vi sono anche brani composti da John Graham. Alcune canzoni serviranno per rappresentare determinati concetti, come i legami e l'amicizia, altre invece esprimeranno le personalità dei personaggi. Ad esempio, "Stand by me" è il brano che rappresenta la gratitudine di Noctis nei confronti di chi gli è accanto, ed i sentimenti che non riesce ad esprimere apertamente.

Infine, Tabata ha spiegato che la limitazione dei 30.000 pezzi disponibili per la Collector Edition di Final Fantasy XV è stata dettata dalla produzione dell'action figure di Noctis. Questo è infatti il numero massimo di statuine producibili, perché esse dovranno essere spedite in ogni parte del globo, e pare che occorrano ben tre mesi per farle arrivare in Europa. Per questo, il direttore si scusa con quei fan che, dopo dieci anni di attesa, non hanno avuto la possibilità di acquistarne una in tempo.

FONTE: Famitsu
Kingsglaive: Final Fantasy XV

Kingsglaive: Final Fantasy XV

  • Distributore:
  • Genere: Animazione CG
  • Regia: Takeshi Nozue
  • Interpreti: Lena Headey, Aaron Paul, Sean Bean
  • Sceneggiatura: Takashi Hasegawa
  • +

Nelle sale Italiane dal: 2016

Nelle sale USA dal: 2016

che voto dai a Kingsglaive: Final Fantasy XV?

7.5

media su 8 voti

Inserisci il tuo voto