Gabe Newell di Valve critica la politica dei DRM

di

Gabe Newell ha affermato che la pirateria su Personal Computer si può contrastare solo offrendo servizi migliori, e non con i DRM. Il boss di Valve, in un'intervista rilasciata a Kotaku, ha criticato duramente le compagnie che implementano nei loro giochi DRM troppo restrittivi, come ad esempio Ubisoft, che con il suo sistema anti-pirateria richiede al giocatore di disporre di una connessione internet costante. Secondo Newell queste aziende stanno facendo un passo indietro.

"Ormai siamo un disco rotto su questo argomento. L'idea che si possa aumentare la monetizzazione di un gioco utilizzando sistemi aggressivi attraverso la gestione dei diritti digitali è totalmente contraria alla nostra visione delle cose".
Newell ha continuato a sostenere che gli editori dovrebbero contrastare la pirateria offrendo servizi migliori, ed ha affermato che Valve non è intaccata dall'azione dei pirati.
"E 'un problema di servizi, non tecnologico. La pirateria non è più un problema per noi".
"Il miglior modo di contrastare la pirateria è fornire servizi di cui la gente ha bisogno. Credo che i publisher che utilizzino i DRM non solo vendano di meno, ma creino più problemi di quanti ce ne siano già."

FONTE: Kotaku