I prezzi delle console PlayStation vengono scelti con cautela

di

Durante la conferenza finanziaria dedicata agli investitori ed agli analisti giapponesi, Kenichiro Yoshida (capo degli uffici finanziari di Sony) ha speso alcune parole riguardo la politica interna che regola i prezzi delle console PlayStation.

La prima piattaforma del colosso nipponico ha saputo vendere anche dopo il lancio di PS2, la quale, a sua volta, ha piazzato molte unità dopo il debutto di PS3 che si è invece arenata da qualche tempo. Secondo Yoshida, PlayStation 3 ha subito un brusco calo in termini di vendite, e questo è dovuto all'elevato costo di produzione del processore, il quale non permette abbassamenti di prezzo. Per quanto riguarda PlayStation 4: "La console rende difficoltosa la divisione del mercato in scaglioni (non è facile assegnare prezzi diversi per ogni piazza, il che causa un impatto considerevole alle fluttuazioni dei tassi di cambio tra le diverse valute)." Yoshida ha concluso dicendo che, mentre la compagnia può gestire diversi volumi di prodotti da distribuire e differenti costi di produzione, è necessario considerare con cautela gli eventuali cambiamenti di prezzo delle console PlayStationFONTE: DualShockers