Prey Adesso online

Francesco torna su Talos-I

Il creative director di Assassin's Creed afferma che i titoli Tripla-A sono il cancro dell'industria dei videogiochi

di

In occasione di una conferenza tenutasi la scorsa settimana alla GDC 2012, Alex Hutchinson, il creative director di Assassin's Creed, ha discusso dell'andamento attuale dell'industria videoludica, ed ha bollato la rincorsa delle major a realizzare titoli tripla-A come un "cancro", che uccide la creatività, e lo spirito d'intrattenere il giocatore.

Secondo Hutchinson, i publisher dovrebbero focalizzarsi meno sulla rincorsa allo sviluppo di titoli che possano vendere milioni di copie, ed avere invece come obiettivo quello di educare, intrattenere e sviluppare l'aspetto artistico delle proprie produzioni.
Secondo il creative director, l'andamento generale che si registra nel settore è quello di creare videogiochi si spettacolari, ma privi di qualsiasi contenuti, dove l'aspetto più curato è sicuramente il comparto grafico, a discapito invece dell'originalità e della voglia di rischiare proponendo qualcosa di nuovo.