Il mercato console giapponese tocca il minimo registrato in 24 anni

di

Stando ai dati di vendita raccolti da Famitsu e tradotti grazie agli utenti di Neogaf, pare che il mercato console (sia fisse che portatili) in Giappone non sia affatto in salute, andando a toccare nel corso del 2014 il minimo registrato in ventiquattro anni.

La vendita dei giochi in formato fisico ha smosso 369 miliardi di Yen (la metà rispetto al 2007) ed il debutto di PlayStation 4 e Xbox One non ha saputo risollevare una situazione che pare davvero tragica. La top 10 dei videogiochi più venduti nel 2014 è interamente composta da titoli realizzati per le console Nintendo, otto dei quali per 3DS la quale è la console più venduta lo scorso anno con 3.1 milioni di unità, seguito da PlayStation Vita (1.1 milioni), PlayStation 4 (925,000), Wii U (604,00) e Xbox One (45.900). L'immagine che trovate in calce a questa notizia mostra l'andamento dell'industria videoludica, in Giappone, negli ultimi ventisette anni, rendendo ovvio il declino cominciato dopo il 2007.FONTE: Eurogamer.net
Il mercato console giapponese tocca il minimo registrato in 24 anni