Il mercato del gaming su smartphone e tablet supera quello sulle restanti console portatili

di

I dispositivi mobili come smartphone e tablet hanno fatto e continuano a fare vittime illustri. Dopo aver mandato in pensione o quasi, lettori mp3, radio, sveglie, macchine fotografiche compatte e lettori di libri digitali puri, stanno per compiere l'ennesimo botto: far fuori le console portatili, in stile Ps Vita e Nintendo DS. AllthingsD, in base ad un rapporto effettuato da IDC e App Annie, riferisce che gli utenti spendono molto di più per i giochi su smartphone e tablet piuttosto che per i videogame dedicati alle console mobili. Naturalmente a fare la differenza in questo mercato sono i cosiddetti casual gamer, che passano facilmente sopra ai limiti dei dispositivi mobili, molto meno performanti rispetto alle console portatili (il cui mercato è animato maggiormente dagli hardcore gamer), capaci di far girare veri e propri gioielli videoludici realizzati dalle più importanti software house a livello mondiale. In questo discorso rientra pienamente la console Nvidia Shield, in procinto di essere lanciata sul mercato, ad un prezzo che non è proprio piaciuto a tutti. Riuscirà a far ritornare in auge il mercato delle piccole console?