Horizon Zero Dawn Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo gioco di Guerrilla!

Il presidente di Electronic Arts chiarisce le sue idee sul Nintendo Wii

di

In una intervista telefonica a IndustryGames, il presidente esecutivo di Electronic Arts, John Riccitiello, chiarisce le sue idee riguardanti la console Nintendo Wii.

Riccitiello, stando alle sue parole, è ancora felice del successo della compagnia sulla piattaforma Wii. "Non sono cosi negativo come potreste pensare, ma tendo ad essere meno entusiasta durante le nostre esternazioni pubbliche, cosi se unite le mie dichiarazioni a quelle di altre case di sviluppo, può sembrare che abbiamo una idea della console Nintendo negativa. Ma se guardiamo ai fatti in questo anno abbiamo avuto uno share di vendita sul Nintendo Wii pari al 19 %. Io non penso che nessun'altra compagnia terze parti abbia uno share cosi altro su altre piattaforme. Siamo sul 20% su 360 e PS3 e solo Activison raggiunge quel punteggio su una di queste piattaforme. Ma il Wii è una piattaforma di successo per EA".

Alla domanda sul perchè titoli di richiamo come Dead Space Extraction abbiano fallito nelle vendite risponde:

"Io penso che non solo noi non abbiamo capito, ma anche il pubblico che gioca al Nintendo Wii non sappia cosa vuole ancora. Penso che Dead Space Extraction è stato uno dei migliori software sviluppati sulla piattaforma, ma che nonostante questo non ha avuto successo. E' un IP forte ma per alcune ragioni non è risuonato nel modo giusto da far andare gli utenti Wii ad acquistarlo. Anche Madden non ha fatto i risultati che mi aspettavo, anche se è un eccellente software. EA Sports Active e altri titoli Hasbro invece sono andati veramente bene. Cosi incominci ad avere la percezione che il prodotto che funziona su Wii sia quello non dedicato ai giocatori hardcore. Ma ci sono un sacco di core gamers che hanno questa console e spesso ci sono sorprese sorprendenti che sembrano abbastanza core. io penso che il Wii  confonda le persone, perché ha avuto un successo enorme. Anche quest'anno, che per molti è stato duro economicamente, ha venduto milioni e milioni di console solo nel mercato occidentale, ed è comunque di meno di quanto ci aspettassimo.   

Penso che , in generale, gli svilupparori hanno avuto molte difficoltà a trovare cosa sia un prodotto di successo sulle console Nintendo, perché storicamente ci sono dei pilastri insormontabili come Mario e Zelda. Credo che il Wii è un quadro ancora in evoluzione."